Beverfood.com
| Categoria Notizie Vino | 1781 letture

FEDERVINI: promozione del sistema italia all’estero con l’aiuto delle istituzioni nazionali e regionali

Estero Sistema Aiuto Regionali Istituzioni Export Vini Promozione Italia Nazionali Federvini

Nazionali Federvini Estero Aiuto Promozione Italia Regionali Istituzioni Export Vini Sistema

«Il vino italiano, prima voce dell’agroalimentare nel nostro Paese, rappresenta una delle leve strategiche che hanno consentito agli operatori del settore di resistere davanti ad un quadro economico complesso e – allo stesso tempo – di trainare l’export».vini-con-noci-e-uvaQueste le prime parole del Presidente di Federvini, Sandro Boscaini (vedi foto sopra) , in occasione della 50esima edizione del Vinitaly, vetrina mondiale del settore vitivinicolo. «Ma non possiamo fermarci. Dobbiamo andare avanti e fare di più per consentire al vino italiano di consolidare il primato di eccellenza nel mondo, aumentando il valore delle quote di mercato e lavorare per conquistare mercati più difficili dove ancora oggi siamo deboli» – continua il Presidente Boscaini. L’export del vino italiano ha registrato una crescita in valore del +4,8% rispetto allo scorso anno, raggiungendo un fatturato complessivo di 5,5 miliardi di euro. I volumi hanno invece subito una leggera flessione pari al 2,3% rispetto al 2014 per un totale di 21 milioni di ettolitri di vini e mosti esportati nel 2015.«I risultati più soddisfacenti arrivano da Paesi come gli Stati Uniti e la Cina che registrano un incremento in valore rispettivamente del 13,8% e del 18%. Gli spumanti continuando a confermare il trend di crescita degli ultimi anni con un +17% in valore e +15% in volumi rispetto al 2014» – ha chiarito ancora Boscaini.

Annuari Distribuzione Alimentare Catering Ingrosso Alimentare Italia Europa Agra Editrice
Annuari Distribuzione Alimentare Catering Ingrosso Alimentare Italia Europa Agra Editrice
Temi centrali per Federvini per l’anno 2016 legati alla crescita dell’export a cui si continua ad auspicare sono poi i sistemi fieristici e gli accordi commerciali: «Grazie ad Expo 2015, il vino italiano ha avuto grandissima attenzione anche per merito del suo esclusivo padiglione che ha attirato l’attenzione non solo sul prodotto, ma anche sulla cultura e le specificità italiane che insieme danno forza e vigore al nostro intero Sistema Paese. Oltre ad Expo, Federvini riconosce il grande valore dei sistemi fieristici, in primis del Vinitaly giunto al suo primo mezzo secolo, che si accredita oggi a livello internazionale come strumento e supporto della produzione e dell’alta qualità del nostro vino, in Italia e nel Mondo» – ha commentato Boscaini. In uno scenario così delineato dove gli eventi fieristici rappresentano un importante volano per il percorso di internazionalizzazione globale del vino italiano, gli accordi commerciali diventano prioritari. In prima linea certamente l’accordo tra Unione Europea e Stati Uniti, primo mercato extra UE di esportazione dei vini italiani, la complessità degli accordi con il Canada ed infine la situazione nel mercato dell’Est Asiatico:

Databank excel xls csv Dati Indirizzi e-mail Aziende Beverage Bevande Tabella Campi records
«Chiuse le contrattazioni tra UE e area del Pacifico, rimane aperto il tavolo del TTIP al quale le due parti lavorano dal 2013. Diventa più che mai urgente, chiudere l’accordo  per il libero scambio per non rendere vani anni di lavoro e negoziati tra le due parti. Inoltre pur avendo concluso l’accordo UE/Canada, permangono tante complessità soprattutto sul modo di agire del locale monopolio che rende complesso l’accredito di nuovi operatori e l’allargamento delle scelte commerciali. A seguire occorrerà certamente concentrare le energie sull’Est Asiatico, Cina in primis. Federvini ha accolto con grande plauso l’accordo tra i produttori europei e cinesi sotto l’egida dei rispettivi governi. Ci si auspica che tutto venga mantenuto e rispettato su principi di reciprocità e trasparenza, nell’ottica di un completo equilibrio» – ha specificato il Presidente di Federvini.

Altro punto su cui la Federazione continua a porre grande attenzione è contrastare l’eccesso di burocratizzazione e facilitare una semplificazione che sembra più vicina grazie alla nuova legge quadro sulla vite e sul vino.  «Siamo grati alla Commissione Agricoltura della Camera per l’attenzione e il rispetto mostrato verso il settore vitivinicolo. Il Testo Unico è un provvedimento utile e indispensabile di cui tutta la filiera ha urgente bisogno ed è per questo che ci auspichiamo che arrivi al traguardo quanto prima. Consentendo di trovare la migliore soluzione su ciascun punto. Queste regole agiranno sulla vita e sullo sviluppo del settore per i prossimi anni»- ha commentato Boscaini . Infine Federvini ha ribadito il suo impegno nel pieno sostegno ai modelli di consumo responsabile e per questo ha presentato il progetto educativo #BEREMEGLIO realizzato in collaborazione con Fipe (Federazione Italiana Pubblici Esercizi). Le due associazioni hanno firmato un patto per la qualità nel consumo fuoricasa di bevande alcoliche con l’obiettivo di dare vita ad un progetto con l’avallo del Ministero della Salute. «L’impegno congiunto nasce da una nuova filosofia che fa dell’esercente di bar e ristoranti i promotori di una cultura di qualità, di responsabilità e moderazione nei confronti dei propri clienti grazie ad una approfondita preparazione professionale con dei corsi di formazioni sul territorio» – ha concluso infine il Presidente Boscaini . Il progetto #BEREMEGLIO è attualmente nella sua fase pilota nel territorio di Padova e provincia. I corsi sono iniziati a gennaio 2016, sono rivolti a 600 operatori e dureranno sei mesi.

Federvini auspica entro fine anno di estenderlo a livello nazionale.

 

+info: carla.trigilia@mslgroup.com

+ COMMENTI (0)

Santi passione Valpolicella

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter

Promozione Italia Estero Federvini Export Vini Regionali Istituzioni Sistema Nazionali Aiuto

Tags/Argomenti: ,

ARTICOLI COLLEGATI:

La creazione del valore del vino italiano: identità, reputazione e crescita del made in Italy

La creazione del valore del vino italiano: identità, reputazione e crescita del made in Italy

10/05/2018 - Si è tenuta al Castello di Nipozzano (FI), ospiti del vicepresidente di UIV Lamberto Frescobaldi, la tavola rotonda, organizzata da UIV e moderata da Chiara Giannotti, "L...

BUSINESS STRATEGIES: obiettivo export a 50 miliardi di Euro: quali strade per la promozione?

BUSINESS STRATEGIES: obiettivo export a 50 miliardi di Euro: quali strade per la promozione?

31/03/2015 - “La variazione nell’ultimo anno dell’export di vino italiano nei mercati terzi è stata del +2,4%, contro lo 0,5% del mercato Ue-28. Una crescita, quella nei Paesi terzi, ...

FEDERVINI: il 2015 apre con un trend positivo per il settore enologico e dei distillati, ma serve meno burocrazia e un alleggerimento fiscale

FEDERVINI: il 2015 apre con un trend positivo per il settore enologico e dei distillati, ma serve meno burocrazia e un alleggerimento fiscale

28/05/2015 - Dopo un 2014 di grandi incertezze in cui i consumi interni di vino si sono contratti, il 2015 si è aperto con un trend positivo per i settori rappresentati da Federvini, ...

VINI SPUMANTI: il comparto chiude il 2014 con moderata soddisfazione

VINI SPUMANTI: il comparto chiude il 2014 con moderata soddisfazione

06/01/2015 - UIV:  “Dalle stime dei dati aggregati delle nostre aziende associate che rappresentano oltre il 50% del fatturato nazionale nel settore del commercio vinicolo e l’85% del...

COLDIRETTI prevede nel 2013 il record storico dell’export dei vini italiani per un ammontare di € 5 miliardi

COLDIRETTI prevede nel 2013 il record storico dell’export dei vini italiani per un ammontare di € 5 miliardi

04/11/2013 - E’ record storico per il vino italiano all’estero con un valore delle vendite che dovrebbe raggiungere per la prima volta i 5 miliardi di euro su base annua per effetto d...

A MILANO seminario su export vino e mercati eurasiatici

A MILANO seminario su export vino e mercati eurasiatici

20/09/2015 - Obiettivo Eurasia oltre la crisi internazionale. È questo il focus di “Italia-Eurasia: il dialogo”, un’iniziativa interamente dedicata alle chiavi di accesso del vino ita...

EXPORT VINI ITALIANI: crescita dal 2008 al 2013 del 45% a valore e del 23% a volumi

EXPORT VINI ITALIANI: crescita dal 2008 al 2013 del 45% a valore e del 23% a volumi

04/02/2015 - I numeri dell’Export Vinicolo italiano sono per il professore Alberto Mattiacci (autore della ricerca sull’export del vino realizzata per l’Istituto italiano del vino di ...

VINITALY INTERNATIONAL promuove il vino italiano all’Hong Kong International Wine & Spirits Fair 2015

VINITALY INTERNATIONAL promuove il vino italiano all’Hong Kong International Wine & Spirits Fair 2015

01/11/2015 - Numeri significativi quelli di Vinitaly International all’Hong Kong International Wine & Spirits Fair: più di 1.000 metri quadrati di area espositiva con oltre 137 es...

Crescono le IMPORTAZIONI DI VINI IN ASIA, soprattutto in Cina, quinto bevitore di vini al mondo

Crescono le IMPORTAZIONI DI VINI IN ASIA, soprattutto in Cina, quinto bevitore di vini al mondo

15/02/2016 - I quattro mercati principali dell’Asia, quelli di Cina, Giappone, Hong Kong e Corea del Sud, hanno chiuso il 2015 in forte crescita sul fronte delle importazioni enoiche,...

Coldiretti: L’EXPORT DI SPUMANTE ITALIANO per la prima volta supera il miliardo di euro

Coldiretti: L’EXPORT DI SPUMANTE ITALIANO per la prima volta supera il miliardo di euro

11/12/2015 - Le vendite dello spumante italiano all’estero aumentano del 19 per cento con le esportazioni che raggiungono per la prima volta il record storico del miliardo di euro nel...

EXPORT VINO ITALIANO: la Cina potenzialmente può diventare come gli USA

EXPORT VINO ITALIANO: la Cina potenzialmente può diventare come gli USA

14/11/2015 - Vinitaly e la Cina, una liasion che dura da vent’anni e che si rinsalda in vista della 50^ edizione del Salone internazionale del vino e dei distillati, in programma dal ...

Il GRUPPO ITALIANO VINI dà un ruolo più commerciale alla Shangai GIV per promuovere le vendite in Cina

Il GRUPPO ITALIANO VINI dà un ruolo più commerciale alla Shangai GIV per promuovere le vendite in Cina

03/11/2014 - Il Gruppo italiano vini scommette sulla Cina. La società di rappresentanza cinese già esistente diverrà, dal prossimo gennaio, importatrice a tutti gli effetti. “Ci credi...

COLDIRETTI: “I grandi vini piemontesi sono gioielli dell’export in Europa e nel mondo”

COLDIRETTI: “I grandi vini piemontesi sono gioielli dell’export in Europa e nel mondo”

04/09/2013 - I grandi vini piemontesi, pregiati gioielli del territorio brillano e diventano ancora più preziosi sotto il sole settembrino. Il trend di crescita dell’export è positivo...

Aggiungi un commento

Se il commenti appena inviati non appaiono subito, si prega di aggiornare la pagina (tasto F5) per eliminare la precedente cache salvata della pagina.
Se il commenti appena inviati non appaiono subito, si prega di aggiornare la pagina (tasto F5) per eliminare la precedente cache salvata della pagina.

1 + 20 =