Pinterest LinkedIn

Un nuovo look, elegante e moderno, contraddistingue da oggi i vini della Cantina di Carpi e Sorbara sugli scaffali della grande distribuzione organizzata.

 

 

 

Di fronte alle esigenze sempre più evolute dei consumatori, la grande e storica cooperativa del territorio emiliano ha voluto rinnovare l’immagine della linea “Foglia Oro”, offrendo alla GDO una gamma di Lambruschi e Pignoletto da posizionamento premium.

 

La linea Foglia Oro si distingue per il forte legame con la tradizione e per il carattere informale dei suoi vini, che sanno proporre il miglior rapporto qualità/prezzo per la tavola di ogni giorno così come per le serate in compagnia.

 

 

 

 

 

E’ giunto il momento di valorizzare ancora di più una linea di prodotti di cui andiamo orgogliosi, perché rappresentano un’offerta che sa al contempo valorizzare vitigni e tipologie del nostro territorio, ma con un prezzo che va incontro ai desideri di quei consumatori che non vogliono rinunciare, tutti i giorni, ad un bicchiere di vino di qualità” spiega Carlo Piccinini, vicepresidente della Cantina di Carpi e Sorbara. “Ecco perché abbiamo deciso di studiare una nuova immagine per la nostra linea Foglia Oro, con l’obiettivo di cogliere le esigenze dei buyer e ovviamente dei consumatori, che sempre di più ricercano nel vino un’esperienza edonistica”.

 

 

Databank Database Case Vinicole Cantine Dati Excel xls csv tabella campi indirizzo email sito web

 

L’elemento grafico della foglia d’oro, storicamente elemento identificativo di questa linea, è stata mantenuta ma rivista, stilizzata e resa più essenziale nella forma. Per ciascuna tipologia di vino della linea è stato scelto un dettaglio cromatico differente abbinato alla capsula della bottiglia, su cui è riportato il logo della Cantina. “Siamo molto soddisfatti del risultato che abbiamo raggiunto e che presentiamo ufficialmente alla 52° edizione del Vinitaly di Verona – continua Piccinini – Anche il nostro stand, che vi invitiamo a visitare al n° XX del padiglione Emilia-Romagna, si ispira nei colori e nella linea estetica alle nuove etichetta della linea Foglia Oro”.

 

 

La nuova collezione Foglia Oro comprende diversi Lambruschi – Salamino di Santa Croce, Grasparossa di Castelvetro e Modena doc amabile – ma anche un vino sempre più amato e conosciuto dal grande pubblico, il Pignoletto, sia nella versione frizzante che nella spumantizzata. “Pensiamo, con questa nuova linea, di poter fornire alla grande distribuzione organizzata dei vini che possano distinguersi a scaffale, oltre che per il contenuto di qualità, anche dal punto di vista estetico – conclude il vicepresidente della Cantina di Carpi e Sorbara – Oggi il concetto di “vino da pasto” sta cambiando rapidamente e il consumatore desidera gratificarsi con prodotti di qualità, senza spendere una follia. Siamo certi di aver fornito, con la nuova linea Foglia Oro, un’arma in più alla distribuzione moderna, per distinguersi all’interno di un mercato sempre più competitivo”.

 

LA CANTINA DI CARPI E SORBARA

 

Le cantine cooperative della provincia di Modena sono le più antiche d’Italia (escludendo l’Alto Adige che all’inizio del novecento era però ancora austriaco) e la loro fondazione avvenne a partire dai primi anni del ‘900. La cantina di Carpi, che è la più antica del territorio, fu fondata infatti nel 1903 e la cantina di Sorbara nel 1923.

La storia delle due cantine ha viaggiato in parallelo per tutto il novecento fino a quando, nel 2012, si è realizzata una fusione che ha regalato al territorio una delle realtà più importanti e radicate del mondo cooperativo: 1.100 soci conferitori, 7 stabilimenti di produzione (tra i quali 5 di pigiatura) e una capacità di lettura territoriale che spazia su ben 2.300 ettari di vigneti.

 

+INFO: www.cantinadicarpiesorbara.it

 

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (0)

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter


Scrivi un commento

uno × quattro =