0
Pinterest LinkedIn

I 26 Tre Bicchieri siciliani sottolineano le linee di tendenza individuate da alcuni anni nel mondo enoico siciliano. Confermano, intanto, la sempre maggiore precisione stilistica dei singoli vini e la loro indiscutibile bontà, che accomuna tutti i player, blasonati e non, piccoli o grandi, a riprova di un’acquisizione di eccellenti competenze e di sensibilità verso il mercato.


La Doc Sicilia

Più smagliante che mai, in termini numerici, la Doc Sicilia, che a luglio ha visto fregiarsi della denominazione oltre 60 milioni di bottiglie, con una ragionevole previsione, a fine 2019, di 100 milioni, ad avvalorare un successo straordinario; a ciò si è arrivati con un processo graduale, partito una ventina d’anni or sono, e che ha portato sull’isola grandi competenze in fatto di enologia, agronomia e marketing, professionisti e professionalità che a loro volta ne hanno fatto nascere e sviluppare molte, nuove e di valore assoluto, nella stessa Sicilia.

Le cantine cooperative in Sicilia

Di rilievo, ancora una volta, le prestazioni delle cantine cooperative, sempre più sul sentiero virtuoso che le ha collocate stabilmente fra i protagonisti più attivi, per know-how, capacità commerciali, visione del mondo e dei mercati. Quasi pleonastico il riferimento all’Etna e ai suoi vini – autentiche gemme di un’Isola che è un continente – che ribadisce con forza la sua specificità di terra vulcanica singolare e originalissima. Ma siamo sicuri che tutte le zone e tutti gli straordinari vitigni della tradizione – e non – sono rappresentati sulla Guida.

 

Wine Marketing Agra
Annuari Distribuzione Alimentare Catering Ingrosso Alimentare Italia Europa Agra Editrice

 

Le novità della Guida 2020

Ed ecco le vere novità della Guida 2020: Tre Bicchieri meritati al Nero d’Avola Fontanelle ’14, un Eloro di grande personalità, profondo e tipico, frutto prezioso della storica cantina Curto. Massimo alloro pure al Terre Rosse di Giabbascio ’18 di Centopassi, un catarratto magnifico per nitidezza del frutto, bevibilità ed esuberante carattere. La storia di quest’azienda è un simbolo della lotta alle mafie e un esempio che ci auguriamo molti seguiranno, perché giorno dopo giorno con il loro impegno stanno dimostrando che qualsiasi cambiamento è possibile.

I vini siciliani premiati con Tre Bicchieri

  • Alessandro di Camporeale – Sicilia Grillo V. di Mandranova 2018
  • Alta Mora – Etna Bianco Alta Mora 2018
  • Assuli Sicilia – Perricone Furioso 2016
  • Benanti – Etna Rosso Contrada Monte Serra 2017
  • Tenute Bosco – Etna Rosso Vico Prephylloxera 2016
  • Caravaglio – Malvasia delle Lipari Passito 2018
  • Le Casematte – Faro 2017
  • Centopassi – Sicilia Catarratto Terre Rosse di Giabbascio 2018
  • Cottanera – Etna Rosso Feudo di Mezzo 2016
  • Curto – Eloro Nero d’Avola Fontanelle 2014
  • Cusumano – Sicilia Grillo Shamaris 2018
  • Donnafugata – Passito di Pantelleria Ben Ryé 2016
  • Feudi del Pisciotto – Cerasuolo di Vittoria Giambattista Valli Paris 2017
  • Feudo Maccari – Sicilia Nero d’Avola Saia 2017
  • Firriato – Etna Bianco Cavanera Ripa di Scorciavacca 2017
  • Graci – Etna Rosso Arcurìa 2017
  • Nicosia – Etna Rosso Vign. Monte Gorna Ris. 2013
  • Palmento Costanzo – Etna Rosato Mofete 2018
  • Passopisciaro – Contrada C 2017
  • Pietradolce – Etna Rosso V. Barbagalli 2016
  • Planeta – Noto Nero d’Avola Santa Cecilia 2016
  • Rallo – Sicilia Bianco Maggiore 2018
  • Cantine Settesoli – Sicilia Mandrarossa Cartagho 2017
  • Tasca d’Almerita – Sicilia Bianco Nozze d’Oro 2017
  • enuta di Fessina – Etna Bianco A’ Puddara 2017
  • Tornatore – Etna Rosso 2017

 

+INFO: www.gamberorosso.it

 

Birra Tripel Karmeliet - 7 generation, 3 grain, 1 recipe

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter


Scrivi un commento

due × 4 =