Pinterest LinkedIn

Sono giorni importanti questi in Trentino dove si gettano le basi di alcuni degli spirits più importanti e rinominati della casa. Alla Distilleria Marzadro stanno infatti distillando le vinacce di Amarone, per dare vita alla grappa Giare Amarone che si sta imponendo come uno dei grandi classici della tradizione degli spirits nostrani.

Un distillato che nasce dal re dei vini veronesi, l’Amarone della Valpolicella, famoso blend di uve Corvina, Rondinella e Molinara che vengono appassite su graticci chiamati “arelle”. Le vinacce che ne derivano sono molto ricche, intense e strutturate e la lenta distillazione a bagnomaria, in alambicco tradizionale, ne preserva tutte le caratteristiche organolettiche. La grappa ottenuta viene poi lasciata affinare in piccole botti di Rovere, così nasce la Giare Riserva Amarone di Marzadro. Una grappa dal profumo fine e deciso, contraddistinta da un gusto piacevolmente avvolgente, armonica e persistente al palato.

Un equilibrio unico, frutto del lavoro del Mastro Distillatore segue nel tempo e con attenzione l’evolversi del blend, verificando sentori e aromi fino al conseguimento di un equilibrio unico. Profumo ampio, struttura vellutata, con un gusto persistente che rimane in bocca a lungo.

Giare Amarone Marzadro
Giare Amarone Marzadro

Giare Amarone Marzadro ama la competizione e le sfide sui palcoscenici mondiali, nel 2018 ha vinto il premio come miglior grappa al mondo all’interno del contest IWSC, The International Wine and Spirit Competition, una sorta di campionato del mondo di vini e distillati. Orgoglio e passione che hanno visto recentemente la conferma dei “5 grappoli” della guida Bibenda 2021 a Giare Amarone, una certezza.

Scheda e news: Distilleria Marzadro SpA

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (0)

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter

Scrivi un commento

15 + venti =