Pinterest LinkedIn

Un momento di festa in un periodo non semplice per il comparto della birra artigianale italiana, con il premio Birraio dell’anno 2020. Ad aggiudicarsi il titolo Giovanni Faenza di Ritaul Lab, il birrificio laziale di Formello alle porte di Roma dove una delegazione degli organizzatori di Fermento Birra ha consegnato il premio in diretta Facebook. Un riconoscimento di qualità importante per Giovanni Faenza di Ritual Lab, arrivato dopo il premio di Birraio emergente del 2017 e i secondi posti nel 2018 e 2019. Premi ottenuti con una cifra stilistica birraia in grado di interpretare differenti stili birrari, dalle Lager a alle Ale di matrice americana, sino alle Sour, Saison e birre passate in botte, non perdendo di vista bevibilità, equilibrio e grinta.

Scarica gratis l'Annuario Microbirrifici
Annuario Microbirrifici

 

Il premio giunto alla 12^ edizione, promosso da Rastal, Lallemand, J-Software e Mr. Malt, come di consueto ha incoronato il miglior produttore di birra italiano individuato dal voto di 100 giudici selezionati tra publican, esperti, degustatori e giornalisti. Giovanni Faenza con il suo Ritual Lab ha avuto la meglio tra i cinque finalisti, piazzandosi davanti a Marco Valeriani del birrificio Alder di Seregno,  già vincitore del titolo due volte nel 2016 e 2018 quando era alla guida del birrificio Hammer, podio completato da  Luigi Recchiuti del birrificio Opperbacco di Notaresco, mentre al quarto posto di sono classificati Pietro Fontana e Matteo Bonfanti del birrificio Birra del Carrobiolo di Monza, quinto posto per Mauro Salaorni del birrificio Birra Mastino di San Martino Buon Albergo.

Giovanni Faenza-Ritual Lab

Ritual Lab da alcuni anni è tra le realtà più interessanti del panorama nostrano, con etichette diventate dei cult come le IPA Tupamaros e Too Nerdy e la Holy Haze, espressione delle New England IPA. Un birrificio nato dalla passione di Giovanni e del padre Roberto, che hanno iniziato a produrre da beerfirm dopo l’incontro con il birraio Emilio Maddalozzo. Nel dicembre 2015 con l’amico Edoardo Ribeca l’approdo sull’effervescente piazza romana, mentre nel 2017 con “Ritual Lab On the Road” il birrificio è sbarcato in tutta Italia.

 

CLASSIFICA BIRRAIO DELL’ANNO 2020

1° Giovanni Faenza del birrificio Ritual Lab di Formello (RM)

2° Marco Valeriani del birrificio Alder di Seregno (MB)

3° Luigi Recchiuti del birrificio Opperbacco di Notaresco (TE)

4° Pietro Fontana e Matteo Bonfanti del birrificio Birra del Carrobiolo di Monza (MB)

5° Mauro Salaorni del birrificio Birra Mastino di San Martino Buon Albergo (VR)

6° Marco Raffaeli del birrificio Mukkeller di Porto Sant’Elpidio (FM)

7° Josif Vezzoli del birrificio Birra Elvo di Graglia (BI)

8° Matteo Pomposini e Cecilia Scisciani del birrificio MC77 di Serrapetrona (MC)

9° Samuele Cesaroni della Brasseria della Fonte di Pienza (SI)

10° Luciano Landolfi del birrificio Eastside di Latina

11° Conor Gallagher Deeks del birrificio Hilltop di Bassano Romano (VT)

12° Emanuele Longo del Birrificio Lariano di Dolzago (LC)

13° Pietro Di Pilato del birrificio Brewfist di Codogno (LO)

14° Luigi D’Amelio del birrificio Extraomnes di Marnate (VA)

15° Nicola Perra del birrificio Barley di Maracalagonis (CA)

16° Agostino Arioli del Birrificio Italiano di Limido Comasco (CO)

17° Gino Perissutti del birrificio Foglie d’Erba di Forni di Sopra (UD)

18° Enrico Ciani del birrificio Birra dell’Eremo di Assisi (PG)

19° Fabio Brocca del Birrificio Lambrate di Milano

20° Lorenzo Guarino del birrificio Rurale di Desio (MB)

INFO: www.fermentobirra.it

 

 

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (0)

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter


Annuario Birra Birritalia beverfood

Scrivi un commento

tredici + 13 =