0
Pinterest LinkedIn

I microbirrifici artigianali della Puglia sono stati protagonisti al concorso internazionale “Brussels Beer Challenge” che si è tenuto a Liegi, in Belgio, dall’1 al 3 novembre. Cinque premi e molti riconoscimenti per le etichette pugliesi. Circa 600 campioni di birra, provenienti da 15 Paesi (Germania, Australia, Belgio, Brasile, Cambogia, Canada, Danimarca, USA, Estonia, Francia, Italia, Giappone, Olanda, Repubblica Ceca e Regno Unito) sono stati sottoposti alle severe attenzioni di 50 giudici, degustatori esperti internazionali. Erano divisi in 50 categoria. Quest’anno l’Italia si è distinta per la partecipazione ed in questo contesto un posto di rilievo ha occupato la folta presenza di microbirrifici pugliesi con oltre trenta campioni che hanno prodotto un risultato di valore assoluto con cinque etichette pugliesi entrate nel gotha dei premiati dopo le valutazioni effettuate assolutamente alla cieca.

Scarica gratis la Guidaonline Birre & Birre 2019 Beverfood.com con schede di tutte oltre 2000 marche di birra

Tra i premiati di quest’anno:

· Medaglia d’oro per la Terrarossa del Birrificio B94 di Lecce per la categoria Pale&Amber Ale – Strong/Extra Special

· Medaglia d’Argento per la Costanza d’Aragona del Birrificio Castel del Monte di Ruvo di Puglia per la categoria Pale&Amber Ale – American IPA

· Menzione d’Onore per la A’ Rosc del Birrificio Opus Grain di San Severo per la categoria Red Ale – Irish Red Ale

· Menzione d’Onore per la Light di Gruit di Brindisi per la categoria Pale&Amber Ale – Bitter

· Menzione d’Onore per la Negramara Extra di Birranova di Triggianello (Bari) per la categoria Pale&Amber Ale – English IPA

Una trentina di etichette sono state presentate con un focus sulla attuale produzione pugliese tenuto da Lorenzo Dabove, in arte Kuaska (maggior esperto italiano) e da Enzo Scivetti, promotore dell’iniziativa sostenuta dall’Assessorato alle Risorse Agroalimentari Pugliesi. “Vincere è sempre bello ma quando questo accade in casa di chi è uno dei più grandi produttori di birra è sicuramente doppiamente bello ed entusiasmante e ci infonde maggiore energia nella convinzione di aver investito bene in questi anni nel tentativo di dare sempre maggiore impulso al settore della produzione di birra artigianale e di qualità”,ha affermato l’assessore alle risorse agroalimentari Fabrizio Nardoni.

Fonte: www.altamurgia.it/index.php/articoli/economia/29900-che-fermento-la-birra-artigianale-pugliese-trionfa-in-belgio.html

No.3 London Dry Gin - nuova bottiglia disponibile da Marzo 2020 - esclusiva di Pallini

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter


Annuario Birra Birritalia beverfood

Scrivi un commento

dieci − 4 =