0

Per continuare disattiva l'AD Block

La pubblicità è fondamentale per il nostro sostentamento e ci permette di mantenere gratuiti i contenuti del nostro sito.
Una volta disattivato l'AD Block se vedi ancora questo messaggio ricarica la pagina
Pinterest LinkedIn

Il caffè espresso come patrimonio dell’umanità: l’iniziativa è del Gruppo triveneto torrefattori, di cui fanno parte nomi quali Goppion, Pellini, Dersut, Hausbrandt, Saccaria e altri ancora. In tutto 256 aziende del settore, con il cuore fra Treviso e Trieste, ma che negli anni hanno raccolto adesioni da tutta Italia per una associazione alla quale aderiscono torrefazioni medie e grandi, produttori di porcellane e tazzine, macinadosatori e macchine da caffè.

Annuario Coffitalia Caffè Italia Scarica Gratis
Annuario Coffitalia Beverfood Caffè Italia torrefazionii aziende indirizzi Scarica Gratis in versione PDF
Perché l’espresso, nella sua formula tutta italiana, oggi in una tazzina racchiude più elementi: dalla ricetta vera e propria (grammatura, grado e tempo di macinatura, temperatura dell’acqua) fino alla macchina da caffè, inventata a fine ‘800 a Torino per poi essere perfezionata a Milano, con un ruolo sempre più determinante del design. Un bagaglio di storia, di tradizioni e conoscenze che oggi si propone per il riconoscimento come patrimonio dell’Unesco. L’iter burocratico è stato avviato: «Per noi è un traguardo importante su cui abbiamo iniziato a lavorare e per il quale vogliamo coinvolgere anche altre associazioni di settore» spiega Giorgio Caballini di Sassoferrato, presidente del Gruppo triveneto torrefattori e amministratore delegato di Dersut Caffè Spa, nata nel 1949 a Conegliano, Treviso, negli anni immediatamente successivi alla seconda Guerra mondiale, «quando il caffè era un lusso per palati ormai assuefatti soltanto ai surrogati», racconta la storia aziendale.

«Vogliamo valorizzare l’espresso – prosegue – come metodo di preparazione, definito da un insieme di regole codificate, marchio distintivo e di qualità per le nostre aziende. Una via per promuoverle e tutelarle dalla piaga dell’espresso di scarsa qualità». Il comparto nel 2013 ha visto l’export di caffè torrefatto cresciuto del 9,89% sul 2012 (dati Comitato italiano caffè), ma la crisi colpisce anche qui: in Italia il prezzo al bar, storicamente pari a quello del quotidiano, non riesce più a coprire i costi di gestione di baristi e torrefattori.

Fonte: www.ilsole24ore.com

gttc

Castagner Grappa Barrique - Invecchiata in Barrique di Ciliegio per un gusto unico - cercala nei migliori supermercati e ipermercati

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter


Annuario Coffitalia Beverfood Caffè Italia torrefazionii aziende indirizzi

Scrivi un commento

4 × cinque =