0
Pinterest LinkedIn

© Riproduzione riservata

Il bartending livornese fa squadra e riparte all’unisono: da “Sketch”, con “Alphonse” e “Makutu Tiki Bar”. Tutti insieme, compreso il distributore Luca Salatti (distributore di bevande dal 1947), per conoscere nei dettagli “Il Re dei Re”.

Giovedì scorso, dal pomeriggio fino a tarda sera, il locale lanciato nel 2016 da Simone Quercioli e Roberto Capenti è stato la perfetta cornice della masterclass presieduta da Fabio Elettrico, fondatore ormai otto anni fa del Liquorificio Artigianale “Il Re dei Re”. “Era davvero tanto tempo che volevo organizzare questa serata, ci tenevo molto e, dopo più di un anno di progettazione, sono davvero orgoglioso di gridare a tutta Livorno che ce l’abbiamo fatta”, ci ha raccontato a margine dell’evento.

Visti i tanti preparativi e la qualità dei protagonisti, non poteva che tenersi in uno dei luoghi cult della mixology labronica il percorso degustativo, sensoriale e descrittivo condotto in prima persona da Fabio Elettrico. Una presentazione a 360° della sua ampia e variegata gamma di prodotti, prima esclusivamente per gli addetti ai lavori e poi, dopo la “lezione”, anche per tutti gli spirits lovers della città.

Sette, in particolare, i prodotti che i tanti bartender livornesi partecipanti hanno potuto provare: prima di tutto il “Vermouth Chinato Riserva 2PR”, medaglia d’argento ai campionati del mondo 2018, poi il nuovo gin “Elektro Gin”, realizzato col metodo London Dry e distillato in alambicco discontinuo, con più di 20 botaniche al suo interno, e il celebre “Bitter Amaranto”, riconosciuto tra gli spiriti simbolo di Livorno, ma apprezzato ormai anche ben oltre i confini toscani. In seguito, è stata la volta del “Vecchio Amaro Reale”, anch’esso campione del mondo nel 2017 in Cile e del “Liquore alla Liquirizia”, campione del mondo in Messico nel 2016.

Per chiudere infine, in bellezza, con due prodotti appena lanciati da Elettrico: il liquore al mandarino dedicato e firmato “Gli Agrumi di Leo” e l’amaro “Amarangela”, autentico omaggio alla famiglia. È stato, d’altronde, proprio questo stesso amore per le radici e per la genuinità, trasmesso di generazione in generazione, da nonna a figlia fino a nipote, a guidare il professore di giornata nel dinamico viaggio all’interno del mondo “Il Re dei Re”. Con studenti di primissima fascia, che dopo la masterclass si sono esibiti dietro al bancone preparando grandi classici quali “Americano”, “Martini” e “Negroni” in un bel clima di condivisione e di solidarietà generale.

Livorno fa squadra e riparte dunque da… Livorno. Produttori, bartender e distributori, un’unica grande famiglia che nel suo piccolo vuole offrire un importante contributo per rilanciare l’intero settore in un momento di grave difficoltà. “È stata una serata bellissima – ha concluso proprio Elettrico – , con un ottimo riscontro sia tra gli addetti ai lavori che tra i clienti di Sketch. Spero finalmente che anche Livorno possa imparare a conoscerci meglio e, soprattutto, a riconoscerci”, le sue dichiarazioni esclusive per Beverfood.com. Perché c’è ancora vita, tanta vita, al di là del Covid… Anche a Livorno.

Foto di Michele Tamasco, “Mad Mike”;

© Riproduzione riservata

No.3 London Dry Gin - nuova bottiglia - The Art of Perfection - esclusiva di Pallini

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter

Scrivi un commento

cinque × 3 =