Pinterest LinkedIn

La storia della Distilleria Marzadro sembra un film in bianco e nero, il racconto di un’epoca che appare oramai remota ma che in realtà non lo è. Da queste semplici parole capiamo il legame della distilleria trentina con le sue tradizioni, con dei riti che si ripetono in alcuni casi da oltre settant’anni.

“Raccogliere il fieno è sempre un’emozione. Da qui ha inizio il nostro Liquore al fieno, dove proviamo a concentrare i profumi e le emozioni che si provano nel raccolto”– si legga nel sul profilo facebook ufficiale @distilleria.marzadro. Immagini di festa e di lavoro nei prati, impegnati nella raccolta del fieno a 2.000 metri a Ortisei in Val Gardena, di quello che diventerà il cuore del Liquore Fieno di Marzadro.

La racolta del fieno a 2000 metri di altezza per il liquore Fieno di Marzadro

 

Un prodotto che nasce dai prati di alta montagna del Trentino, dove viene raccolto il fieno appena tagliato e leggermente essiccato dal sole, ricco di varietà botaniche. Il procedimento prevede una infusione rapida del fieno in puro alcool. Viene così ottenuto un concentrato di montagna che ci ricorda la natura ad ogni sorso. Risultato un profumo floreale, avvolgente, un liquore dalla struttura delicata e aromatica nonostante i suoi 40° che non si sentono in bocca bilanciati dalla mano del mastro distillatore. Prodotto in tre varianti con capacità da 70 cl, 50 cl e 20 cl, all’interno della vasta gamma della Distilleria Marzadro è riuscito a conquistarsi il suo spazio, ricevendo anche premo internazionali come la medaglia d’oro al Warsaw Spirits Competition. Un liquore ideale anche come regalistica con altri fratelli all’interno del set infusioni con sei bottiglie tutte da provare.

 

INFO www.distilleriamarzadro.it

Scheda e news: DISTILLERIA MARZADRO S.P.A.

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (0)

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter

Scrivi un commento

cinque + 19 =