Pinterest LinkedIn

C’è anche Matteo Bruno Lunelli tra i venticinque Cavalieri del Lavoro dal Presidente della Repubblica, tramite decreto datato 31 maggio su proposta del Ministro delle Imprese e del Made in Italy, Sen. Adolfo Urso. L’onorificenza è conferita ogni anno a venticinque imprenditori, uomini e donne che si siano distinti per il significativo contributo alla promozione dell’economia nazionale e per il loro elevato impegno etico e sociale, mirato al miglioramento delle condizioni di vita e di lavoro del Paese.

Cinquant’anni, Matteo Lunelli è sposato con Valentina e ha due figli. Dopo la laurea in Economia all’Università Bocconi, ha lavorato per cinque anni in un team internazionale di consulenza finanziaria per la banca d’affari americana Goldman Sachs, a Zurigo, a New York e a Londra, prima di prendere le redini del Gruppo Lunelli di cui è Amministratore Delegato. Un polo del beverage italiano d’eccellenza che Lunelli ha fatto crescere, sotto la sua guida negli ultimi 10 anni più che raddoppiato il fatturato con un percorso di managerializzazione e internazionalizzazione con marchi che hanno fatto la storia. Da Ferrari Trento con le sue bollicine Trentodoc, di cui Lunelli è Presidente e Amministratore Delegato, Surgiva, acqua minerale che sgorga nel Parco Naturale Adamello Brenta, di cui è Presidente, Bisol1542, marchio di riferimento del Prosecco Superiore di Valdobbiadene, Tassoni, con la sua iconica cedrata, la distilleria Segnana e le Tenute Lunelli che producono vini fermi in Trentino, Toscana e Umbria.

Ricevere questa prestigiosa onorificenza è per me motivo di grande orgoglio che desidero condividere con tutti coloro che lavorano e hanno lavorato con me” – dichiara Matteo Lunelli – Allo stesso tempo conferma l’impegno mio e della mia famiglia, insieme a tutte le donne e gli uomini del Gruppo Lunelli, ad operare in armonia con l’ambiente e in sintonia con il territorio, mantenendo saldi i valori di eccellenza e innovazione nel solco della tradizione. Sono convinto che un’impresa non debba solo creare valore per i propri azionisti, ma anche generare benessere, sicurezza e bellezza per i propri dipendenti e per la comunità che la ospita, mettendo le persone al centro. Questo riconoscimento sarà un ulteriore sprone a continuare a lavorare con passione per promuovere nel mondo lo stile di vita italiano. Un pensiero speciale va a mio padre Giorgio per i valori e l’esempio che mi ha dato e un ringraziamento a mio zio Gino Lunelli che mi ha trasmesso il suo spirito imprenditoriale”.

Matteo Lunelli ha sempre promosso l’identità italiana e l’eccellenza di ciascun marchio, in un percorso di sostenibilità ambientale e sociale. Un impegno nel promuovere l’eccellenza del Made in Italy riconosciuto anche all’esterno, con la nomina a gennaio 2020, Presidente di Altagamma, la fondazione che riunisce imprese di vari settori dell’alta industria culturale e creativa con l’obiettivo di creare sinergie tra grandi marchi italiani, favorendone la crescita e la competitività e dando così un contributo allo sviluppo del Paese.

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (0)

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter


Scrivi un commento

quattordici + nove =

Per continuare disattiva l'AD Block

La pubblicità è fondamentale per il nostro sostentamento e ci permette di mantenere gratuiti i contenuti del nostro sito.
Se hai disattivato l'AD Block e vedi ancora questo messaggio ricarica la pagina