Pinterest LinkedIn

Il Consiglio di Amministrazione di Parmalat S.p.A., riunitosi oggi sotto la Presidenza di Gabriella Chersicla, ha esaminato i dati preliminari al 30 giugno 2017. Nel corso del primo semestre del 2017 l’andamento dei prezzi del latte ha innescato un significativo trend al rialzo, rispetto al primo semestre dell’anno precedente, nelle principali aree in cui il Gruppo opera. Per contrastare gli effetti derivanti da questo fenomeno, peraltro atteso, il Gruppo sta attivando specifiche azioni commerciali.

In tale scenario, i volumi di vendita del Gruppo mostrano un calo del 4,6% riconducibile sostanzialmente a tutte le aree geografiche, in particolare all’America Latina, e, in termini di categorie prodotto, al latte.

Il fatturato netto è pari a 3.274 milioni di euro, in aumento di 282,9 milioni (+9,5%) rispetto ai primi sei mesi del 2016. A tassi di cambio costanti e perimetro omogeneo – ottenuto escludendo i risultati delle attività di Parmalat Australia YD consolidata nel primo trimestre 2016 e della recente acquisizione in Cile – e senza il Venezuela, il fatturato netto risulta in aumento di 33,8 milioni (+1,2%) con un contributo positivo di tutte le aree, ad eccezione dell’Oceania e dell’America Latina.

Le aree rappresentano il dato consolidato dei Paesi
1. Esclusa l’acquisizione effettuata negli Stati Uniti d’America nel primo semestre del 2017 2. Include altre società minori, elisioni tra aree e costi della Capogruppo.

In un generale contesto di incremento del costo della materia prima e di conseguente attivazione di azioni commerciali mirate da parte delle nostre consociate in Europa, Africa, Oceania e America Latina, in presenza di mercati fortemente competitivi, si registra una riduzione dei volumi di vendita. In Nord America l’andamento dei volumi è positivo.

In America Latina alcune consociate rimangono esposte all’incertezza della situazione politica e continuano ad operare in mercati altamente competitivi; in altre realtà di recente acquisizione sono ancora in atto piani di razionalizzazione delle attività produttive e commerciali. Pertanto in tale area non si esclude che ciò possa rallentare la crescita stimata con effetti sulla marginalità per l’esercizio in corso e possibili impatti anche nel medio periodo.

I risultati consolidati consuntivi e definitivi e la relazione semestrale al 30 giugno 2017 saranno sottoposti all’approvazione dal Consiglio di Amministrazione che si terrà in data 12 settembre 2017, come previsto dal calendario societario.

Dimissioni di Yvon Guérin per motivi personali Yvon Guérin ha comunicato al Consiglio di Amministrazione odierno la sua intenzione di dimettersi, per ragioni personali, dalla carica di Amministratore Delegato e Direttore Generale di Parmalat S.p.A. con effetto dal 12 settembre 2017, dopo la prevista approvazione della relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2017.

Il Consiglio di Amministrazione ha preso atto con rammarico della decisione dell’Ing.  Guérin, cui era stata affidata la gestione del gruppo subito dopo l’OPA del 2011 attraverso la quale il gruppo Lactalis è divenuto azionista di maggioranza di Parmalat. Il Consiglio ha espresso vivo ringraziamento a Yvon Guérin per aver guidato con successo il gruppo in questi anni, raggiungendo significativi risultati in termini di crescita del fatturato e dell’EBITDA, anche grazie alle acquisizioni che hanno permesso al gruppo di consolidare la sua presenza in alcuni paesi e di entrare in nuovi mercati.

L’Ing. Guérin continuerà ad operare, con un diverso incarico, nell’ambito del gruppo Lactalis presso l’ headquarter di Laval (Francia); non è prevista l’attribuzione all’Ing. Guérin di alcuna indennità di fine carica o di cessazione del rapporto di lavoro e verranno meno i diritti connessi al piano di incentivazione triennale deliberato dall’assemblea il 28 aprile 2016.

L’Ing. Guérin non detiene alla data odierna alcuna azione Parmalat. Il consigliere non indipendente Michel Peslier designato nella lista depositata dall’azionista di maggioranza ha comunicato, in linea con quanto previsto in tema di piano per la successione dell’Amministratore Delegato e riportato al paragrafo 4.1 della relazione sulla corporate governance dell’esercizio 2016, l’intenzione di proporre al Consiglio di Amministrazione del 12 settembre prossimo la nomina per cooptazione di Jean Marc Bernier quale Amministratore Delegato e Direttore Generale di Parmalat S.p.A. in sostituzione di Yvon Guérin.

Il Consiglio di Amministrazione del 12 settembre 2017 assumerà le necessarie deliberazioni, con l’approvazione del Collegio sindacale ai sensi dell’art. 2386 del codice civile, anche tenendo conto delle risultanze dell’attività istruttoria, affidata in via volontaria, che verrà posta in essere dal Comitato per le nomine e la remunerazione.
Il curriculum vitae di Jean Marc Bernier, attuale Amministratore Delegato di Gruppo Lactalis Italia – società leader nel settore lattiero caseario in Italia con marchi come Galbani, Invernizzi, Locatelli e Vallelata – è disponibile sul sito www.parmalat.com

Il Dirigente Preposto alla redazione dei documenti contabili societari, Pier luigi Bonavita,  dichiara, ai sensi dell’art. 154-bis, comma 2 del Testo Unico della Finan za (D.Lgs 58/1998), che l’informativa contabile contenuta nel presente comunicato stampa corrisponde alle risultanze documentali, ai libri ed alle scritture contabili della società. Precisa, inoltre, che i dati semestrali esposti sono preliminari e ancora soggetti a procedure di verifica sia interne che da parte della società di revisione.

Contatti societari
Ufficio Stampa
external.communication@parmalat.net
Investor Relations
l.bertolo@parmalat.net
www.parmalat.com

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (0)

Banchedati excel csv contatti email aziende beverage e food

Scrivi un commento

12 − 12 =