Pinterest LinkedIn

Parmalat, leader nel settore lattiero-caseario italiano e parte del Gruppo Lactalis, segna un importante passo avanti nell’ambito della sostenibilità con l’introduzione della prima bottiglia in R-PET bianco per latte UHT in Italia. Questa innovazione si inserisce nel contesto di un impegno sempre più forte dell’azienda verso un’economia circolare.

Il team di Ricerca & Sviluppo di Parmalat ha lavorato in stretta collaborazione con la filiera del riciclo per sviluppare un flusso specifico dedicato alle bottiglie bianche per il latte. L’obiettivo è stato quello di ottenere PET riciclato di alta qualità per la produzione di nuove bottiglie, contenenti il 50% di PET riciclato. Questo processo permetterà di risparmiare all’anno oltre 3.000 tonnellate di PET vergine (2.536 m3 di plastica vergine – circa 150 milioni di bottiglie nuove).

L’adozione di PET riciclato non solo evita la produzione di nuova plastica PET vergine, ma ha anche un impatto significativo in termini di riduzione delle emissioni di CO2 e di utilizzo dell’acqua. La collaborazione con Dentis Recycling Italy, un importante operatore nel settore del riciclo, ha permesso di sviluppare la prima filiera italiana per il riciclo delle bottiglie in PET bianco opaco.

 

Le nuove bottiglie saranno utilizzate non solo per i prodotti Parmalat, ma anche per tutti gli altri marchi del portafoglio dell’azienda come Zymil, con l’obiettivo di avere il 100% di bottiglie riciclabili entro il 2024.

Oltre al lancio della nuova bottiglia, Parmalat ha avviato una campagna per sensibilizzare i consumatori al corretto riciclo delle bottiglie. Le etichette delle bottiglie di latte UHT ospiteranno un’etichetta speciale con un QR code che fornisce indicazioni per il corretto riciclo.

Maurizio Bassani, Direttore generale di Parmalat, dichiara: Siamo lieti di annunciare di aver sviluppato, insieme a Dentis Recycling Italy, la prima filiera in Italia del riciclo per il materiale PET bianco opaco e di contribuire concretamente allo sviluppo di progetti innovativi per un’economia sempre più circolare. Da oggi, le bottiglie in PET Bianco opaco potranno essere riciclate e reinserite all’interno del sistema, creando nuovo valore per i consumatori, le aziende e l’ambiente: con questo progetto riusciremo a risparmiare 150 milioni di bottiglie di PET vergine all’anno. Collaborare con l’intera catena del valore è essenziale, e la partnership con Dentis Recycling Italy rappresenta un pilastro fondamentale: la realizzazione di bottiglie con il 50% di plastica riciclata è un esempio tangibile dell’efficacia di collaborazioni strategiche tra realtà operanti in tutta la filiera per promuovere azioni di sostenibilità e ridurre l’impatto ambientale.”

Maurizio Bassani
Maurizio Bassani

Corrado Dentis, CEO di Dentis Recycling Italy, dichiara: “Con Parmalat si è realizzato un progetto di economia circolare tecnicamente innovativo e frutto di un grosso lavoro di ricerca, che ha permesso di generare un nuovo flusso di riciclo meccanico per le bottiglie in PET Bianco opaco. Il progetto, che opera su scala industriale, permetterà efficienze ambientali importanti, concrete, costanti e misurabili: un risultato che potrà dare un contributo all’Italia per centrare gli sfidanti obiettivi europei dei prossimi anni.”

Nel contesto più ampio del Gruppo Lactalis, il progetto di Parmalat si inserisce in un impegno per la sostenibilità e la circolarità. Il Gruppo prevede che entro il 2033 tutti i packaging siano riciclabili e punta a migliorare la circolarità, selezionando con attenzione i materiali e garantendone la corretta riciclabilità. Inoltre, è prevista una riduzione delle emissioni di carbonio del 25% entro il 2025, del 50% al 2033, con l’obiettivo del carbon net-zero entro il 2050.

Questo impegno di Parmalat e Lactalis si inserisce nel nuovo purpose del Gruppo “Alimentiamo il futuro”, confermando l’impegno ad agire in modo responsabile per contribuire al progresso della società e alla salvaguardia dell’ambiente.

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (0)

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter

Scrivi un commento

quattro × tre =

Per continuare disattiva l'AD Block

La pubblicità è fondamentale per il nostro sostentamento e ci permette di mantenere gratuiti i contenuti del nostro sito.
Se hai disattivato l'AD Block e vedi ancora questo messaggio ricarica la pagina