Pinterest LinkedIn

Il numero di americani consumatori di caffè ha raggiunto la più alta percentuale degli ultimi sei anni, secondo l’ultimo rapporto della U.S. National Coffee Association.

Annuario Coffitalia Caffè Italia Scarica Gratis
Annuario Coffitalia Beverfood Caffè Italia torrefazionii aziende indirizzi Scarica Gratis in versione PDF

 

Le percentuali di consumo del tradizionale caffègourmet” (16%) e il consumo di bevandebase espresso” (24%) sono rimaste relativamente stabili rispetto allo scorso anno, lo stesso vale per le bevande “non a base di espresso” come il “cold brew coffee” (caffè estratto a freddo) (11%). Lo studio ha anche confermato che la produzione casalinga rimane il metodo dominante, mentre il consumo di caffè fuori casa, sul luogo di lavoro o nei negozi, ha registrato un leggero calo rispetto al 2017.

Complessivamente, il rapporto del 2018 mantiene i valori del rapporto sulle tendenze dei consumatori del 2017 dell’NCA, che mostra incrementi o diminuzioni molto lievi o nulli nella maggior parte delle categorie, età ed etnie. Tuttavia, uno sguardo più approfondito alla relazione e al suo rapporto con le relazioni degli anni precedenti rivela alcune tendenze in atto, in particolare per quanto riguarda l’innovazione nella produzione di caffè e tecnologia di ordinazione, la crescita tra i consumatori più giovani e la crescita all’interno di alcune sottocategorie gourmet.

 

Di seguito le principali tendenze di consumo evidenziate nel rapporto

(rilevate sui consumi di caffè durante la giornata precedente al sondaggio)

A – I consumi più alti dal 2012

 

Il 64% dei partecipanti ha bevuto caffè il giorno precedente al sondaggio, il livello più alto dal 2012.

La crescita è incrementata così: dal 57% nel 2016 al 62% nel 2017.

Il 56% delle persone ha riferito di aver bevuto acqua imbottigliata il giorno precedente, rispetto al 49% che ha dichiarato di bere acqua del rubinetto.

 

B – Consumo basato su caffè espresso, gourmet e non gourmet

 

 

Nel 2017 si era registrato il più alto aumento nel consumo di bevande a base di caffè espresso. Il numero è rimasto stabile al 24% quest’anno.

Il consumo passato del caffè tradizionale “gourmet”  (“speciali”, prodotti selezionati, di pregio) – è rimasto stabile al 16% dopo un salto di 2 punti nel sondaggio dello scorso anno.

Anche il tradizionale consumo “non gourmet” è rimasto stabile al 31%.

L’unica bevanda a base di caffè espresso a vedere un calo significativo nel consumo della settimana passata quest’anno è stato il caffè mocha, che è sceso dal 14 al 12%.

 

La Filiera del caffè espresso - La degustazione del Caffè di Franco e Mauro Bazzara - Planet Coffee
La Filiera del caffè espresso - La degustazione del Caffè di Franco e Mauro Bazzara

 

C – Consumo di bevande “non base espresso”

 

Questa categoria, introdotta nello studio dello scorso anno, comprende bevande al caffè fredde “frozen” (es: Frappuccino di Starbucks), il nitro coffee (detto caffè all’azoto e servito alla spina) ed il “cold brew coffee” ovvero  un caffè “infuso” a freddo. Il consumo complessivo della categoria (il giorno prima del sondaggio) per l’intera categoria è stato del 7%.

 

D – I consumatori più giovani guidano la crescita “gourmet”

 

Nella fascia tra i 18 e i 24: solo il 19% degli intervistati ha bevuto caffè tradizionale non gourmetmentre il 37% ha riferito di aver bevuto una bevanda gourmet.

Il 48% della fascia tra i 25 ei 39 anni usa consumare caffè gourmet

Per gli intervistati di età superiore ai 60 anni, il consumo di gourmet era del 38%, mentre il consumo di non gourmet era del 42%

 

E – Quando si consuma il caffè?

 

L’82% lo ha bevuto a colazione (rispetto all’87% nel 2012)

Il 41tra colazione e pranzo (rispetto al 36% del 2012)

Il 13%,  la sera (rispetto al 16% del 2017)

 

F – Dove è preparato il caffè?

 

Il 79% ha preparato il caffè a casa

C’è stata una diminuzione del consumo fuori casa: 36% nel 2018 rispetto al 40% del 2017.

 

G – Come si prepara a casa?

 

Il 63% degli intervistati ha dichiarato di possedere una macchina per caffè da filtro.

Il 41% degli intervistati dichiara di possedere una macchina a cialde o capsule.

L’NCA ha aggiunto l’opzione “bean to cup”, ovvero le macchine da caffè manuali per il macinato, che nel 2018, il 6% riferisce di averla utilizzata il giorno precedente.

 

H – Drive, app e consegna

 

Il 44% delle persone che hanno acquistato caffè (nella giornata considerata) affermano di averlo fatto in stazioni con servizio “drive” (ristoranti, caffetterie, negozi di ciambelle, minimarket o stazioni di rifornimento).

Tra le persone che hanno riferito di aver acquistato caffè, il 15% ha dichiarato di aver utilizzato un’app.

 

Fonti:

dailycoffeenews.com/2018/03/21/current-coffee-consumer-trends-inside-the-ncas-2018-report/

www.ncausa.org/Industry-Resources/Market-Research/National-Coffee-Drinking-Trends-Report/NCDT-Infographic

 

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (0)

Sigep 2022 - Rimini Expo Center - 22-26 Gennaio 2022 - The Italian Way to Dolce Vita

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter


Annuario Coffitalia Beverfood Caffè Italia torrefazionii aziende indirizzi

Scrivi un commento

cinque + quattro =