Beverfood.com
| Categoria Notizie Birra | 2842 letture

Parte il progetto “Birra nella legalità” nel carcere di Carinola (Caserta)

Progetto Birra Legalità Carcere Carinola Caserta

Progetto Carcere Caserta Carinola Legalità Birra

Il progetto “Birra della legalità”, promosso da Libera e dal Comitato Don Diana, prevede la costruzione di un birrificio nel carcere di alta sicurezza di Carinola (Caserta). La Coop sociale “Carla Laudante” curerà l’attuazione pratica del piano coordinando il lavoro dei detenuti, che saranno formati con appositi corsi. Il progetto prevede di realizzare all’interno del carcere l’intero ciclo produttivo della bevanda, dalla coltivazione biologica sui circa 35mila metri quadrati di terreni adiacenti delle materie prime occorrenti come orzo e malto, alla realizzazione, in locali annessi, dello stabilimento per la fase produttiva.


Annuario Birre Italia Birritalia Beverfood

Scarica Ora!!! Guida Beverfood Birre “Lo scopo è non solo ridurre le distanze tra la popolazione carceraria e la società civile favorendo il recupero sociale dei detenuti – afferma Alessandra Tommasino, presidente della Coop Carla Laudante – ma soprattutto creare un’impresa che sia eco-sostenibile e costituisca per questo un antidoto all’impresa criminale. Un progetto che punta ad ampliare le già consolidate esperienze di recupero e assistenza dei soggetti svantaggiati condotte sui beni confiscati, coinvolgendo i detenuti e offrendo loro reali opportunità di riscatto sociale volti alla costruzione di percorsi di recupero non solo materiali, ma anche e soprattutto delle coscienze di quei tanti protagonisti di una criminalità organizzata che nel passato hanno devastato questo territorio». «Un recupero – così Nicola Salvi, project manager di Invitalia – che non può prescindere dall’esigenza di superare la troppa sufficienza che spesso si adopera nel giudicare in maniera negativa queste terre. Un percorso di crescita che si potrebbe paragonare al fiore di loto, un fiore celebre per la sua bellezza, per il candore dei propri petali, ma che affonda le radici nel fango. Un fiore che in questa circostanza rappresenta la possibilità per i 118 ergastolani presenti a Carinola di trasformare i loro errori e le loro condanne in un punto di partenza per la rinascita sociale e umana di questo territorio».

Databank Birrifici Birra Dati Excel xls csv tabella campi indirizzo email sito web Aziende Produttori

Rinascita testimoniata dall’esperienza di Andrea Bertola, mastro birraio della cooperativa torinese PausaCafè, che ha condiviso con la platea il racconto di come il lavoro coi detenuti ha portato alla realizzazione di un micro birrificio del carcere di Saluzzo e di un’ampia area di produzione di caffè e cacao nel carcere delle Vallette di Torino, e di come gli stessi detenuti hanno saputo cogliere in questo lavoro una vera e propria lezione di vita imparando ad anteporre alla logica della competizione, tipica della criminalità, quella della cooperazione, necessaria al benessere della comunità.

+info: www.campanianotizie.com/attualita/caserta/43502-birra-della-legalita-prodotta-dai-detenuti-di-carinola.html

News di collegamento:
ED ORA LA BIRRA ARTIGIANALE LA FANNO ANCHE IN CARCERE: ALLA CASA RODOLFO MORANDI DI SALUZZO

+ COMMENTI (0)

Recoaro Bio: quando la purezza del bio incontra il lato ribelle del frizzante

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter

Caserta Legalità Birra Carinola Carcere Progetto

Tags/Argomenti: ,

Annuario Birra Birritalia beverfood

ARTICOLI COLLEGATI:

Nasce Malnatt, la birra delle carceri di Milano

Nasce Malnatt, la birra delle carceri di Milano

27/06/2019 - Si chiama “Malnatt, il gusto del riscatto” l’innovativo progetto brassicolo della città di Milano che vuole accendere l’attenzione sul tema e il valore del reinserimento ...

Al carcere di Mantova si insegna a fare il caffè espresso

Al carcere di Mantova si insegna a fare il caffè espresso

07/01/2019 - L’arte di fare il caffè come possibilità di riscatto. È questa la visione alla base del progetto di sostegno promosso dall’Associazione volontari “Centro Solidarietà Carc...

Legnamèe, la falegnameria del carcere di Monza, nuovo partner di Compagnia dei Caraibi

Legnamèe, la falegnameria del carcere di Monza, nuovo partner di Compagnia dei Caraibi

02/05/2016 - ‘Un nuovo partner, non semplicemente un nuovo fornitore’. Con queste parole Compagnia dei Caraibi ha dato il benvenuto a questa nuova partnership con la Falegnameria Fale...

FRESCOBALDI presenta la nuova annata di Gorgona, realizzato assieme ai detenuti dell’isola

FRESCOBALDI presenta la nuova annata di Gorgona, realizzato assieme ai detenuti dell’isola

30/06/2014 - E’ stata presentata, direttamente sull’isola carcere di Gorgona,  la nuova vendemmia del vino Gorgona firmato Frescobaldi, prodotto con vermentino e ansonica  e realizzat...

Marketing sociale: al via il progetto “FRESCOBALDI PER GORGONA”  per insegnare l’enologia ai reclusi

Marketing sociale: al via il progetto “FRESCOBALDI PER GORGONA” per insegnare l’enologia ai reclusi

30/05/2013 - Presentato oggi nella suggestiva cornice del Mu.Cri, il Museo Criminologico di Roma, il progetto “Frescobaldi per Gorgona” alla presenza del Ministro della Giustizia Anna...

MARTINA, LA BIRRA ALLA FRUTTA PRODOTTA NEL CARCERE DI SALUZZO, PREMIATA AL CONCORSO “BIRRA DELL’ANNO 2010”

MARTINA, LA BIRRA ALLA FRUTTA PRODOTTA NEL CARCERE DI SALUZZO, PREMIATA AL CONCORSO “BIRRA DELL’ANNO 2010”

06/04/2010 - È nata Martina, una birra che unisce in modo armonico il territorio, i giovani e il carcere di Saluzzo. L’idea parte a settembre dell’anno scorso dai giovani della Coldir...

NASCE IL CAFFE’ LAZZARELLE, PRODOTTO NEL CARCERE FEMMINILE DI POZZUOLI

NASCE IL CAFFE’ LAZZARELLE, PRODOTTO NEL CARCERE FEMMINILE DI POZZUOLI

15/02/2010 - Di recente è stata avviata la produzione del Caffè Lazzarelle , una miscela confezionata artigianalmente e di qualità superiore, realizzato dalle detenute della Casa Circ...

Aggiungi un commento

Se il commenti appena inviati non appaiono subito, si prega di aggiornare la pagina (tasto F5) per eliminare la precedente cache salvata della pagina.
Se il commenti appena inviati non appaiono subito, si prega di aggiornare la pagina (tasto F5) per eliminare la precedente cache salvata della pagina.

diciotto + 15 =