Zarmalana
| Categoria Notizie Food | 1477 letture

La “Puglia in Piemonte”: arrivano i rinforzi per sostenere Martino Ruggieri al Bocuse d’Or

Gabriele Boffa Bocuse D'or Off Antonello Magistà Martino Ruggieri Ruggieri Puglia Michelangelo Mammoliti Damiano Nigro Martino Piemonte Boucuse Pasquale Laera Rinforzi Bocuse D’or

Bocuse D'or Off Rinforzi Gabriele Boffa Bocuse D’or Piemonte Martino Pasquale Laera Puglia Damiano Nigro Boucuse Antonello Magistà Martino Ruggieri Michelangelo Mammoliti Ruggieri

© Riproduzione riservata

Doppia P: Puglia e Piemonte non sono solamente due tra le regioni italiane ad alto tasso di eccellenze eno-gastronomiche. Venerdì 8 giugno saranno protagoniste di un evento inserito all’interno del programma Bocuse d’Or Europe 2018 Off al Castello di Roddi e Alba. Una sorta di antipasto all’appuntamento dell’11 e il 12 giugno, quando a Torino si svolgerà la Selezione europea del Bocuse d’Or. Il candidato italiano, Martino Ruggieri, arriva da Martina Franca, dal cuore della Puglia, una Regione che sui prodotti di qualità della sua terra ha molto da raccontare. Ecco perché Puglia e Piemonte vuole essere un momento di incontro tra addetti del settore, giornalisti e pubblico internazionale, con un parterre de roi di 4 chef, 3 stelle Michelin, 24 banchi di degustazione di prodotti pugliesi.

Annuario Bevitalia Acque Minerali, Bibite e Succhi Beverfood Acquista Ora o scarica gratis in pdf
Annuario Bevitalia Acque Minerali, Bibite e Succhi Beverfood Acquista Ora o scarica gratis in pdf

Nella cucina della Scuola Internazionale del Tartufo Bianco d’Alba “Terra”, al Castello di Roddi, quattro chef, due pugliesi trapiantati in Piemonte Pasquale Laera de Il Boscareto resort (La Rei) e Damiano Nigro del relais Villa D’Amelia (Ristorante Gourmet Damiano Nigro), e due Piemontesi doc, Michelangelo Mammoliti de La Madernassa (La Madernassa Ristorante) e Gabriele Boffa del Relais Sant’Uffizio (Locanda del Sant’Uffizio), saranno i protagonisti dell’interpretazione della Puglia a tavola, con uno show cooking “Legami” per circa 30 giornalisti. I 4 chef, per la realizzazione dei loro piatti, utilizzeranno i prodotti messi a disposizione dai 23 produttori che parteciperanno all’evento di degustazione al Palazzo Mostre e Congressi di Alba, dove si trova il training centre di Martino Ruggieri. Il Sommelier Antonello Magistà del ristorante Pashà di Conversano, 1 stella Michelin. accompagnerà il pubblico con l’abbinamento dei vini pugliesi con i piatti preparati dagli chef.

Una Regione intera si sta preparando al grande evento, la Puglia è Premium Partner dell’Accademia Bocuse d’Or. “La gastronomia – dichiara il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano – è un motore di ricchezza per un territorio, una delle leve di attrazione economica e turistica, ma è anche un potente biglietto da visita del brand Italia e Puglia all’estero. La Puglia entra da protagonista nella competizione internazionale di Bocuse d’Or che coinvolge ben venti Paesi. Vi entra con uno chef Pugliese, Martino Ruggieri originario di Martina Franca, ma anche con il brand Puglia, il nostro “marchio di garanzia” che coniuga valori quali la bellezza del territorio, l’eccellenza delle materie prime, il dinamismo delle aziende, l’attenzione per l’innovazione, la formazione e l’internazionalizzazione, impresse dalle politiche regionali, e infine lo stile di vita dei pugliesi. Questa competizione offre all’Italia l’opportunità per vincere e alla Puglia l’occasione per aprire una finestra sulle proprie eccellenze attraverso momenti di confronto e di promozione con le delegazioni che partecipano alla finale”

L’evento aprirà le porte al pubblico alle 16:30 con un momento di confronto tra la cucina pugliese e piemontese durante un talk show in presenza delle istituzioni delle rispettive Regioni. Dalle 17:30 alle 21:00 i produttori, arrivati direttamente dalla Puglia, attraverso banchi di degustazione, presenteranno le loro eccellenze. Dal nord al sud della Puglia, da Zollino a Cerignola, 24 aziende che sono l’emblema di un’attitudine alla qualità in campagna e nella trasformazione in azienda. Olio, salumi, la cipolla bianca di Margherita di Savoia, birra artigianale e il vino, dal Primitivo di Manduria al Salice Salentino, la pasta, i prodotti caseari della filiera Slow Food, ma ancora le confetture e i prodotti della terra, i pomodori e produzioni orticole. Ecco che la Puglia si presenta nelle Langhe nella sua veste più accattivante, attraverso la sua identità contadina e gastronomica.

Annuario Coffitalia Caffè Italia Scarica Gratis
Annuario Coffitalia Beverfood Caffè Italia torrefazionii aziende indirizzi Scarica Gratis in versione PDF

“Crediamo fortemente nell’Accademia Bocuse d’Or Italia e vogliamo che sia sempre più un luogo di studio e confronto sull’alta cucina e sulla cultura enogastronomica a livello nazionale. – dichiara Antonella Parigi, Assessore alla Cultura e al Turismo della Regione Piemonte – Questo evento va esattamente in questa direzione, mettendo a confronto due importanti territori e promuovendo il forte valore culturale che, in Piemonte come in Puglia, caratterizza non solo l’enogastronomia, ma anche altri settori come il paesaggio, che proprio nell’area dove ha sede l’Accademia è patrimonio UNESCO, e l’artigianato. Il nostro impegno a fianco dell’Accademia prosegue, perché diventi un punto di riferimento ben oltre i confini regionali e lasci un segno importante del lavoro fatto per ospitare le selezioni europee del Bocuse d’Or, previste l’11 e 12 giugno a Torino.”

 

© Riproduzione riservata

+ COMMENTI (0)

Luksusowa - Polish Vodka - Potao Heros since 1928 - esclusiva di Pallini

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter

Pasquale Laera Bocuse D'or Off Antonello Magistà Martino Ruggieri Puglia Rinforzi Martino Gabriele Boffa Piemonte Bocuse D’or Ruggieri Damiano Nigro Boucuse Michelangelo Mammoliti

ARTICOLI COLLEGATI:

La seconda edizione di “10.000 per l’Ambiente” ha fatto tappa al Birrificio Heineken di Massafra

La seconda edizione di “10.000 per l’Ambiente” ha fatto tappa al Birrificio Heineken di Massafra

08/10/2019 - “10.000 per l’Ambiente”, la mobilitazione nazionale di HEINEKEN Italia in collaborazione con Legambiente dedicata alla riqualificazione e valorizzazione di spiagge e rive...

Al Gatto Rosso: storia e futuro della cucina tarantina raccontata da Chef Agostino Bartoli

Al Gatto Rosso: storia e futuro della cucina tarantina raccontata da Chef Agostino Bartoli

03/09/2019 - Un’insegna storica, un simbolo della città di Taranto il ristorante Al Gatto Rosso. Un approdo sicuro in città per chi cerca la buona cucina, ancor di più da quando al ti...

Tenute Chiaromonte: la nuova cattedrale del vino di Puglia è viva

Tenute Chiaromonte: la nuova cattedrale del vino di Puglia è viva

27/08/2019 - “Pensavo di aver capito tutto sul mondo del vino, ma dopo aver visto la nuova cantina di Chiaromonte ho capito che non avevo ancora visto niente”. Questa frase è da attri...

Illegittimi i divieti sulle bottiglie in PET e bicchieri che la direttiva UE non abolisce

Illegittimi i divieti sulle bottiglie in PET e bicchieri che la direttiva UE non abolisce

31/07/2019 - Il TAR della Puglia accoglie il ricorso cautelare contro la Regione Puglia che ha adottato l’ordinanza c.d. “plastic free” e sospende con effetto immediato il divieto di ...

Acqua Amata conquista il “Premio Industria Felix” per le sue performance gestionali e finanziarie

Acqua Amata conquista il “Premio Industria Felix” per le sue performance gestionali e finanziarie

03/06/2019 - In occasione della quinta edizione del «Premio Industria Felix – La Puglia che compete», tenutosi venerdì 31 maggio ad Acaya (Le), sono state premiate 104 aziende con sed...

D’Araprì: 40 anni di bollicine champenoise made in Puglia a ritmo di jazz e bombino

D’Araprì: 40 anni di bollicine champenoise made in Puglia a ritmo di jazz e bombino

05/05/2019 - Il 1979 è un millesimo speciale. Chi scrive ha visto la luce in quell’annata, la stessa da cui parte l’avventura straordinaria di D’Araprì. L’unico vero esempio di metodo...

Rù Peruano: la mixology del rifugio peruviano di Bari by Gianluca Tassielli

Rù Peruano: la mixology del rifugio peruviano di Bari by Gianluca Tassielli

27/04/2019 - La bandiera del Perù che sventola su Machu Picchu ha gli stessi colori sociali della Bari. Cuore biancorosso, corazon peruano. Siamo stati al Rù Peruano, il primo ristora...

Aggiungi un commento

Se il commenti appena inviati non appaiono subito, si prega di aggiornare la pagina (tasto F5) per eliminare la precedente cache salvata della pagina.
Se il commenti appena inviati non appaiono subito, si prega di aggiornare la pagina (tasto F5) per eliminare la precedente cache salvata della pagina.

quattordici + uno =