0
Pinterest LinkedIn

© Riproduzione riservata

CHIC – Charming Italian Chef – per la sua 4° tappa del “In the Kitchen Tour” sceglie la zona più emergente del Piemonte, il Monferrato. E non una location qualsiasi ma il resort della Cascina Faletta 1881. Qui è impossibile non restare ammaliati dal panorama, scioccato lui stesso dal colore del sole che sfuma, sempre, nel dorato – rosa: rappresentazione del brillante foliage di queste giornate di fine estate. I titolari Elena Novarino e Giovanni Rosso raccontano di esser felici di ospitare questo evento che, “oltre a far conoscere al territorio tuto nuove realtà e aziende, mette in circolo energia nuova e buon umore. E poi si sa, “il cibo è un potente collante.”

 

 

Una giornata – evento dedicata al BTBO in cui ad incontrarsi e confrontarsi sono sopratutto gli Chef, ma anche aziende nazionali del settore e punte di eccellenza dell’enogastronomia piemontese. Oltre 20 gli chef e pizzaioli che nel corso della giornata hanno cucinato live, guidati dalla sola esperienza e creatività, piatti con le materie prime dalle aziende coinvolte: Acqua Valverde, Agugiaro & Figna, Carpigiani, CZ Società Agricola, FSG Italia, GICO Grandi Impianti Cucine, Az. Agricola GIOLì, Giuliano Tartufi, Koppert Cress, Moretti Forni, Nespresso, Piazza Effepi, Riso Buono, Royale e Selecta Spa. Accompagnate dai produttori locali La Faletta, Birra Canediguerra, Cascina Valeggia, Cascine Fontana, Azienda Della Valle, Cantina Hic et Nunc, Grappe Altavilla, Gusto Divino e Nino l’Italico Suino.

Un laboratorio se tale si deve chiamare, deve essere attivo, fatto di vibrazioni e idee. E tutte da mangiare, in questa giornata CHIC.

Conclusa da una cena a sei mani preparata dal Paolo Viviani, resident chef di Cascina Faletta, Umberto De Martino del ristorante Florian Maison di San Paolo D’Argon  e  Enrico Gerli del ristorante I Castagni di Vigevano.

Una cena fatta di rimbalzi dolci – salati, di pungenze e di consistenze sempre in contrasto e ben equilibrate e centrate. A partire dall’aperitivo a cura di Viviani e Gerli dove spiccavano la sontuosità del vitello tonnato, la persistenza del sandwich e la purezza della carne cruda. Nell’intervallo, i pani morbidi e i saporiti grissini, piccanti, evidenziavano qualsiasi altra texture.

 

 

Il piatto più forte, se parliamo di intensità e potenza? È quello firmato da De Martino: fonduta di mozzarella di bufala con scampi arrosto contrastati da un limone candito ed emulsione di ricci di mare. C’era il mare, in tutta la sapidità degli scampi, alleggeriti da una nota zesty, ritmati poi dall’emulsione.

A seguire chef Viviani ci ha regalato un piatto con plin di coniglio con calamaretti, mugnoli, ceci, polvere di peperoni e capperi. Di un equilibrio strabiliante, curioso, di creatività e gusto diversi.

E prima del dolce ancora spazio per il petto d’anatra arrosto con la barbabietola e i frutti rossi, proposta da De Martino. In questo caso, la doppia sponda dolce timbra il morso, morbido, del petto da godersi per taglio e gusto.

Il gran finale, a cura di Gerli, omaggiava invece il Piemonte e in tutte le sue sfumature e con un solo ingrediente, la nocciola. Ritrovata in un cremoso di pralinato, torta secca, nocciola sabbiata e gelato al gianduia.

 

[su_slider source=”media: 156910,156908,156919″ limit=”100″ link=”lightbox” target=”blank” width=”1600″ height=”1200″ title=”no” autoplay=”3000″ speed=”1400″

CHIC-Charming Italian Chef

CHIC-Charming Italian Chef è un’associazione che riunisce oltre cento professionisti italiani e stranieri capaci di riscrivere, con estro, un universo di sapori che nasce dall’incontro di territori e prodotti unici. Particolarità di CHIC, unica nel panorama associativo italiano, è la presenza nel gruppo di anime e professionalità diverse, tutte di grandissimo profilo, quali chef, pizzaioli, pasticcieri, gelatieri, e panificatori.

Per questo, sin dalla sua fondazione nel 2009, Chic è stata riconosciuta come punto di riferimento per le aziende del settore Ho.Re.Ca., e si è prefissa il compito di educare il consumatore al gusto e alla cultura della cucina di qualità, attraverso attività e serate a tema guidate dai 3 principi su cui si basa l’associazione: Semplicità, intesa come umiltà e messa al servizio del cliente, Sostenibilità, perseguita con la costante ricerca della qualità, attenzione alle tecnologie e valorizzazione della filiera di prodotto, e Salubrità, promossa con una corretta alimentazione, valorizzazione della qualità delle materie prime, delle cotture delicate e degli accostamenti di ingredienti.

 

 

+info: www.charmingitalianchef.com –  Chic-Charming Italian Chef –  ChicChefs –  ChicChefs

© Riproduzione riservata

No.3 London Dry Gin - nuova bottiglia disponibile da Marzo 2020 - esclusiva di Pallini

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter

Scrivi un commento

due × 4 =