Zarmalana
| Categoria Notizie Distillati, Liquori, Food | 1984 letture

Rù Peruano: la mixology del rifugio peruviano di Bari by Gianluca Tassielli

Bari Puglia Peruviano Drink List Rù Peruano Miscelazione Rifugio Gianluca Peruano Mixology Tassielli Firmata Perù Gianluca Tassielli

Drink List Mixology Gianluca Puglia Bari Rifugio Rù Peruano Peruano Peruviano Perù Miscelazione Firmata Tassielli Gianluca Tassielli

© Riproduzione riservata

La bandiera del Perù che sventola su Machu Picchu ha gli stessi colori sociali della Bari. Cuore biancorosso, corazon peruano. Siamo stati al Rù Peruano, il primo ristorante peruviano nel centro di Bari aperto nel 2017 dai fratelli Michele e Gabriele Iannone. Uno stile contemporaneo con un’offerta gastronomica concentrato sulla cucina fusion, dove la più tradizionale “comida peruana” si esalta con influenze asiatiche ed europee, per portare la magia del Perù in terra di Puglia. Esperienza interessante, guidati dal ceviche con gusti tipici peruviani rivisitati anche in chiave locale con la contaminazione di ingredienti del territorio. Al Rù sono una grande famiglia, con il gusto di sperimentare sia al bancone che in cucina, con una proposta di abbinamento che la città di Bari ha accolto sin da subito in maniera positiva, sia come novità che come clientela abituale.

PISCO SOUR

Pisco Italia
Sherbet al limone
Albumina
Bitter Rù

PISCO BAR

Il motivo vero della nostra visita è l’esplorazione della parte drink, con una capatina al Pisco Bar. Anche qui si vive un viaggio che idealmente ci porta ad assaporare il gusto più vero del Perù, che in fatto di beverage ha un solo verbo: il Pisco. Appena entrati nel locale il pezzo forte del bancone a dominare la scena, uno spazio da vivere a tutte le ore del giorno, dal cocktail, all’aperitivo, al dopo cena, a un food pairing. Una miscelazione con al centro il Pisco ma anche la tradizione della liquoristica italiana, Campari docet. Nel Pisco Bar di Rù Peruano si può gustare un cocktail anche in abbinamento allo street food in maniera più informale, con spezie e ingredienti provenienti dal paese andino.

FINALISTA CAMPARI

Al comando del bancone del Rù Peruano troviamo Gianluca Tassielli, classe 1990, un nome che in questo 2019 si è fatto notare, tanto da essere inserito nei nove finalisti della Campari Barman Competition a Firenze, dopo la vittoria nella tappa di Bari a ottobre 2018. Una cavalcata la sua partita a 21 anni da un bar di Triggiano sino al palcoscenico targato Campari. “Quella della Campari Barman Competion è stata un’esperienza unica, uno dei momenti più belli da quando il mondo del bartending mi ha rapito a 21 anni. Ho iniziato a lavorare in un cocktail bar del mio paese natale, il Miró bar di Triggiano. Anni in cui in cambio di qualche nozione base di America bar, dal mio primo maestro Francesco Dragone, non mi tiravo indietro per lavare molti bicchieri”. I primi insegnamenti come il free pouring, da quel momento Gianluca Tassielli capisce che il bancone sarà la sua strada, invece di un futuro da cuoco dopo il diploma all’ IPSSAR di Castellana Grotte, due anni in cucina e un’esperienza all’Università, Scienze e Tecnologie Alimentare. Gianluca Tassielli dall’ottobre 2018 ha sposato il progetto del Rù Peruano, portando il suo stile e la sua esperienza dopo aver girato alcuni tra i locali più noti della Bari miscelata, come lo Speakeasy e l’esperienza di Cabina 90. “La miscelazione che facciamo al Rù Peruano la definirei semplice ma mai banale. Nel nuovo menù ci sono chiari riferimenti al Perù e le trame servono a ricordare quello che il cliente berrà”.

L’INSOLITO DEL CONTE

Bitter Campari
Cinzano 1757 rosso
Pisco Italia
Maggi sauce
Tintura di ginepro

CARTA DE CÓCTELES

“Non si beve a stomaco vuoto! Mangiamo prima un ceviche”. Questi sono due moniti lanciati da Gianluca Tassielli sul menù prima di scoprire la drink list del Rù Peruano. Una “Carta de cócteles” dove trovano spazio dei signature drink pensati per soddisfare tutti i palati. “I nomi dei còcteles evocano le urla dei conquistadores spagnoli che andarono alla volta del Perù, ma per fortuna non bisogna urlare per ordinare un drink- spiega Gianluca- Se qualcuno preferisce un grande classico basta chiederlo, siamo a disposizione“. Dalle Ande all’Amazzonia passando per i più pregiati tesori Maya: scegliete la vostra ambientazione preferita, mettetevi comodi e rilassatevi. Il drink ufficiale del Perù è il Pisco Sour, tanto da rendergli omaggio con una festività nazionale che, come da tradizione, è celebrata il primo sabato di febbraio.

Rù Peruano
Via Andrea da Bari, 14, 70122 Bari
080 645 2287 info@ruperuano.it
INFO: www.ruperuano.it

 

© Riproduzione riservata

+ COMMENTI (0)

Limoncello Pallini - premiato dai consumatori al Quality Award 2019 - inimitabile qualità italiana da 140 anni

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter

Gianluca Tassielli Peruviano Perù Mixology Miscelazione Tassielli Bari Rifugio Rù Peruano Drink List Peruano Firmata Gianluca Puglia

ARTICOLI COLLEGATI:

Daiquiri Day: a Milano si celebra il grande classico

Daiquiri Day: a Milano si celebra il grande classico

18/07/2019 - Fu inventato da due gentiluomini alla fine di una lunga giornata di lavoro; elevato a mito da una delle menti più dotate e sofferte della storia, un artista del vocabolar...

Nuova Schweppes Spicy Ginger Beer: stesso ginger, sapore più strong

Nuova Schweppes Spicy Ginger Beer: stesso ginger, sapore più strong

18/07/2019 - Schweppes, brand icona in tutto il mondo per la sua tradizione di successo, punto di riferimento nel mondo della mixology, propone una novità in linea con le ultime e ten...

Nuova GuidaOnline Bibite&Succhi 2019: download gratuito dal portale Beverfood.com

Nuova GuidaOnline Bibite&Succhi 2019: download gratuito dal portale Beverfood.com

15/07/2019 - Beverfood.com Edizioni presenta la nuova GUIDAONLINE BIBITE & SUCCHI EDIZIONE 2019, un vademecum completo e dettagliato dedicato a tutte le bevande analcoliche (esclu...

Non solo nightlife: la mixology di Fabbri secondo Bruno Vanzan

Non solo nightlife: la mixology di Fabbri secondo Bruno Vanzan

11/07/2019 - Non esiste “il” momento giusto per gustare un buon cocktail. O meglio, non ne esiste uno solo. Perché l’arte della mixology, se intrapresa con estro artistico e ingredien...

A scuola di classici: il Cocktail Lab di The Spirit Milano

A scuola di classici: il Cocktail Lab di The Spirit Milano

11/07/2019 - Miscelazione vuol dire gusto, tecnica, troppe volte moda. Ma significa cultura e studio, con la enorme mole di informazioni e storie che ogni cocktail contiene, frutto di...

Fabio Elettrico Re del mondo: il suo “Bitter Amaranto” trionfa all’International Spirits Award 2019

Fabio Elettrico Re del mondo: il suo “Bitter Amaranto” trionfa all’International Spirits Award 2019

10/07/2019 - Il miglior bitter al mondo parla toscano. Nella recente edizione dell'International Spirits Award 2019 ha trionfato "Bitter Amaranto", fiore all'occhiello dell'ormai cele...

Mixology sulla cresta, i brand si adattano ai nuovi trend

Mixology sulla cresta, i brand si adattano ai nuovi trend

09/07/2019 - Che si tratti di un happy hour dopo lavoro, una partita da vedere e soffrire, il compleanno di un amico o un giorno qualsiasi, bere un cocktail è da sempre un veicolo per...

Aggiungi un commento

Se il commenti appena inviati non appaiono subito, si prega di aggiornare la pagina (tasto F5) per eliminare la precedente cache salvata della pagina.
Se il commenti appena inviati non appaiono subito, si prega di aggiornare la pagina (tasto F5) per eliminare la precedente cache salvata della pagina.

diciotto + tre =