Beverfood.com
| Categoria Notizie Distribuzione - Ristorazione | 2532 letture

Segnali negativi dal RAPPORTO COOP 2013

Coop Moderna Distribuzione Distribuzione Moderna

Coop Distribuzione Moderna Moderna Distribuzione

L’Italia è ancora nel tunnel della crisi e i bilanci delle famiglie sono sotto pressione. Il quadro complessivo non induce al facile e ingiustificato ottimismo: la diminuzione del reddito disponibile reale nell’arco di appena 6 anni supera il 10% (-10,2%), la disoccupazione è alle stelle (ha toccato il 12% nei primi mesi del 2013, ai massimi dal 1977) e sono soprattutto i più giovani sotto i 18 anni di età a rischiare l’esclusione sociale. Peggio di noi in Europa solo i coetanei bulgari, rumeni, ungheresi e delle piccole Repubbliche del Baltico, meglio di noi persino i greci e gli spagnoli.

Annuario Bevitalia Acque Minerali, Bibite e Succhi Beverfood Acquista Ora o scarica gratis in pdf
Annuario Bevitalia Acque Minerali, Bibite e Succhi Beverfood Acquista Ora o scarica gratis in pdf

In compenso l’Italia sale in vetta alle classifiche europee perché è il Paese con il maggior allungamento della vita media (rispetto al 1975 si vive 10 anni di più) e gli italiani sembrano oramai rassegnati a uno stile di vita all’insegna della rinuncia: sia rinunce importanti come i figli (siamo un Paese di figli unici e di famiglie con un solo componente), sia rinunce di tipo economico (il risolutivo taglio delle quantità acquistate è diventato dilagante) che rinunce ai vizi. Bacco e Tabacco non abitano più nel Bel Paese (per i vini è una debacle -4% nell’ultimo anno, gli aperitivi superano il -5%, superalcolici amari e liquori flettono oltre il -3%, ma non va meglio per il segmento fumo e la lancetta ritorna indietro al ’73 per il numero di sigarette fumate -14% in soli 2 anni), gli italiani si negano anche l’innocente piacere del caffè (il comparto caffè-the-cacao registra una flessione a valore procapite in 6 anni del -21%), Venere ancora resiste ma solo grazie a un piccolo aiuto (tra i pochi segni positivi il +6,4% degli accessori per il sexual entertaiment, quasi +8% in due anni per Viagra e simili).

Annuario Birre Italia Birritalia Beverfood.com
Annuario Birra Italia Birritalia beverfood.com

Non ci si muove più realmente ma solo virtualmente: immobili e iperconnessi. In Italia sono 29 milioni i navigatori attivi ogni mese e 23 di loro lo fanno attraverso tablet e smarthpone (10 milioni in più rispetto al 2012 ne hanno in tasca uno nuovo). Nasce così la figura del consumatore-internauta: dalla lista della massaia con carta e biro alla pianificazione scientifica e razionale via web e finanche all’acquisto. La piazza virtuale fa proseliti e se 21 milioni di italiani si limitano a leggere opinioni di altri consumatori (e magari a venirne comunque influenzati), più di 8 milioni partecipano attivamente alle discussioni sui consumi on line. Per 10 milioni le procedure di acquisto si sono già invertite: il prodotto si vede in negozio, ma si compra online (è il caso dell’abbigliamento che nell’on line registra un +41% o dei prodotti tecnologici +19%). Oppure nemmeno si compra, ma si baratta o si ottiene gratis: è il fenomeno in crescita della sharing economy in cui l’accesso al bene è più importante del suo possesso. E se alla fine qualcosa si trova nel carrello della spesa un po’ a sorpresa si scopre che l’italiano ama sempre più il cibo etnico (il carrello fa un balzo avanti di un + 6%) e ha tirato fuori un’anima tutta verde: l’insalata si fa nell’orto (proprio) e sullo scaffale si privilegia il biologico.

Annuario Coffitalia Caffè Italia Scarica Gratis
Annuario Coffitalia Beverfood Caffè Italia torrefazionii aziende indirizzi Scarica Gratis in versione PDF

COOP: “Nessun ottimismo per il prossimo futuro. Infatti, nonostante veniamo da anni di flessioni elevate, la ripresa dei consumi alimentari e non alimentari non ci sarà: la stima Coop per il prossimo anno è di un ulteriore -0.5% nel food e -6,1% nel non-food, su una base 2013 già in significativa contrazione. 2 Senza un’azione del governo a sostegno della domanda interna e un forte impegno degli operatori economici più importanti, a partire dalle banche, chiamati a sostenere le famiglie non ci sarà una ripresa significativa del paese. Aumentare l’IVA, come realizzare qualsiasi non selettivo altro provvedimento fiscale, sarebbe un errore molto grave. D’altro canto è indispensabile che l’industria e la distribuzione italiane lavorino insieme per sostenere la ripresa: l’industria può ridurre i prezzi e i margini in percentuale, scommettendo su un possibile aumento dei volumi, mentre la distribuzione deve trasferire senza aggravi il valore sui consumatori.

Per maggiori approfondimenti si rimanda al documento:

www.beverfood.com/documenti/rapporto-coop-2013-consumi-distribuzione-italia-tunnel-crisi/

+ COMMENTI (0)

Banchedati excel csv contatti email aziende beverage e food

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter

Coop Distribuzione Moderna Moderna Distribuzione

ARTICOLI COLLEGATI:

Mercato Italiano Succhi e Bevande Frutta : ancora in calo i consumi nel 2016

Mercato Italiano Succhi e Bevande Frutta : ancora in calo i consumi nel 2016

19/12/2016 - Il settore dei succhi e delle altre bevande frutta ha sofferto continui cali di volumi negli ultimi anni. I consumi pro-capite di 13 litri/anno ci hanno ormai relegato ag...

Kimbo e Algida: rinnovata la partnership per il lancio dei nuovi gelati al caffè

Kimbo e Algida: rinnovata la partnership per il lancio dei nuovi gelati al caffè

29/05/2018 - Kimbo, simbolo dell’espresso napoletano per eccellenza, e Algida (Unilever), tra i brand più amati nel mondo dei gelati, rinnovano la partnership che dal 2013 unisce i du...

MERCATO DELLE PATATINE ITALIA 2015: rallentano le vendite nella GDO a 42 mila tonnellate con un fatturato di 289 Mn euro

MERCATO DELLE PATATINE ITALIA 2015: rallentano le vendite nella GDO a 42 mila tonnellate con un fatturato di 289 Mn euro

25/02/2016 - Dopo 2 anni di forte crescita a 2 cifre, nel 2015 il mercato delle Patatine rallenta, effetto dovuto principalmente al rimbalzo sulla forte positività del 2014 che è stat...

UNIVERSITÀ DELLA BIRRA: La passione si è fatta cultura e formazione

UNIVERSITÀ DELLA BIRRA: La passione si è fatta cultura e formazione

28/06/2018 - Tutta l’expertise di HEINEKEN Italia nei percorsi didattici di Università della Birra destinati agli interni e agli operatori del settore. Appuntamento in autunno con la ...

LA GRANDE DISTRIBUZIONE A VINITALY: come cambia l’assortimento e la comunicazione dello scaffale vino nei supermercati

LA GRANDE DISTRIBUZIONE A VINITALY: come cambia l’assortimento e la comunicazione dello scaffale vino nei supermercati

05/04/2016 - Tecnologia multimediale, etichette parlanti, degustazioni con sommelier o esperti, corsi volanti di aggiornamento. Parte una nuova fase comunicativa nei supermercati ital...

FAMILA risultati 2014: crescita del 6,9%, con una quota di mercato nazionale del 3,3%

FAMILA risultati 2014: crescita del 6,9%, con una quota di mercato nazionale del 3,3%

10/02/2015 - Nonostante la crisi dei consumi, Famila, insegna di punta del Gruppo Selex diffusa in tutta Italia, continua a crescere e a consolidare la sua presenza sul territorio. A ...

AGRA: nuovo annuario sulla DISTRIBUZIONE IN EUROPA 2015

AGRA: nuovo annuario sulla DISTRIBUZIONE IN EUROPA 2015

12/06/2015 - Il nuovo’Annuario Agra “Distribuzione in Europa 2015” propone una panoramica sulla distribuzione europea - alimentare e non food - con dettagliate schede di oltre 1.100 a...

BILANCIO 2014 GRUPPO GABRIELLI: fatturato in crescita a 630 milioni di euro

BILANCIO 2014 GRUPPO GABRIELLI: fatturato in crescita a 630 milioni di euro

01/04/2015 - Il Gruppo distributivo Gabrielli archivia il 2014 con un aumento delle vendite pari +2% rispetto all’anno precedente. In valori assoluti l'ammontare delle vendite è stato...

Distribuzione Moderna Consorzio SUN: fatturato 2016 in crescita € 2.66 miliardi

Distribuzione Moderna Consorzio SUN: fatturato 2016 in crescita € 2.66 miliardi

08/03/2017 - La centrale di acquisto italiana in quarantanni ha fatto molta strada e i dati di fine anno lo dimostrano ampiamente. Il fatturato di tutte le aziende associate al SUN è ...

Bilancio 2015 gruppo CONAD: giro d’affari in lieve crescita a 11,7 miliardi di euro

Bilancio 2015 gruppo CONAD: giro d’affari in lieve crescita a 11,7 miliardi di euro

17/06/2015 - Un bilancio con il segno positivo quello che Conad presenta a Castel Maggiore (Bologna) nel corso dell’annuale assemblea dei soci. E che sottolinea la validità del modell...

Il gruppo Rewe cede i punti di vendita Italia ad insegna BILLA

Il gruppo Rewe cede i punti di vendita Italia ad insegna BILLA

01/07/2014 - Billa lascia l’Italia. Il gruppo Rewe ha annunciato di aver ceduto 53 dei punti vendita ad insegna Billa a Carrefour, inoltre è in trattativa con altri potenziali acquire...

Aggiungi un commento

Se il commenti appena inviati non appaiono subito, si prega di aggiornare la pagina (tasto F5) per eliminare la precedente cache salvata della pagina.
Se il commenti appena inviati non appaiono subito, si prega di aggiornare la pagina (tasto F5) per eliminare la precedente cache salvata della pagina.

2 × 5 =