0
Pinterest LinkedIn

© Riproduzione riservata

La Sugar Tax sarà nella Manovra 2020 e colpirà esclusivamente le bibite zuccherate e non altri prodotti alimentari come merendine. Lo ha annunciato il ministro dell’Economia, Roberto Gualtieri durante il Focus Manovra del Sole 24 ore Radiocor. È arrivata conferma anche dal Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, che ha parlato di tassa “solo per le bevande altamente zuccherate”. Oltre alla Sugar Tax sarà nella Manovra anche la Plastic Tax che colpirà tutti gli imballi di plastica comprese le bottiglie (1€ per kg di plastica).

La sugar tax sarà di 10€ per ettolitro di bevanda (10 cent. per litro) e di 25 centesimi per kg di polveri. Non è stato specificato se per polveri si intende lo zucchero utilizzato durante la produzione delle bibite (imposta variabile a seconda del contenuto di saccarosio per chi produce in Italia) o i preparati disidratati in polvere contenti zuccheri per bevande fredde e calde come il tè freddo o altri soft drinks solubili. Sono escluse dall’accisa le bibite senza zuccheri e calorie.  L’entrata in vigore è prevista da metà 2020 e sarà confermata nella stessa misura per i due anni successivi.

«Per i sei mesi del 2020 – ha detto il Roberto Gualtieri – si stima un gettito di 200 milioni. La misura è già contenuta nel Documento programmatico di bilancio approvato dal Consiglio dei ministri ed è dunque blindata, sta già nei numeri, la maggioranza è d’accordo. Il Paese invece non è ancora pronto per l’estensione ad altri alimenti, come le merendine. Due bambini su tre sono obesi, siamo in un momento storico in cui sentiamo la responsabilità di prenderci a cuore questi temi».

Invece per Assobibe (Associazione Italiana Industria Bevande Analcoliche) la tassa avrà degli effetti catastrofici sul settore che è già in contrazione costante da 10 anni (-25% di litri venduti) e soggetto a un’aliquota IVA del 22% rispetto a una media UE del 16%. La sugar tax comporterebbe -30% nelle vendite (-11% a valore) e metterebbe a rischio 10.000 posti di lavoro. Secondo Assobibe l’imposta si rivelerà un boomerang per le casse dello Stato che perderebbe di conseguenza in gettito IVA e tasse da lavoro/reddito.

Leggi il comunicato integrale con le stime di Assobibe:
www.beverfood.com/assobibe-tasse-bibite-servono-penalizzare-made-italy-soprattutto-pmi-wd/

+fonte: www.ilsole24ore.com/art/manovra-castelli-plastic-tax-meta-2020-non-tocca-quella-riciclata-ACtRass

© Riproduzione riservata