Tag

Svizzera

Browsing

La Svizzera rientra nel novero di quei pochi mercati che anche nell’anno più critico della pandemia (2020) non hanno ridotto le importazioni di vino. L’anno scorso, infatti, gli acquisti di vini esteri per il paese alpino hanno raggiunto quasi 1,1 miliardi di euro a fronte di oltre 1,8 milioni di ettolitri, vale a dire lo 0,5% in più a valore e il 2,5% a volume rispetto all’anno precedente.

Il mercato svizzero della birra ha registrato una crescita dell’1,8% nell’anno di produzione 2017/2018 (dal 1° ottobre 2017 al 30 settembre 2018) rispetto all’esercizio precedente. Le vendite indigene hanno guadagnato il 3,9%. Il risultato complessivo è particolarmente significativo, dato che le importazioni hanno continuato a diminuire, con un calo del 4,6%. Il boom della birra continua in Svizzera e la diversità della birra è in costante aumento.

Nonostante l’estate umida l’annata 2013/2014 è stata positiva per i produttori di birra: nel periodo compreso fra l’ottobre dell’anno scorso e il settembre di quest’anno il consumo della bevanda in Svizzera si è attestato a 4,64 milioni di ettolitri, pari a 57 litri a testa. Rispetto ai dodici mesi precedenti è stato registrato un incremento dell’1,4%. La crescita dei consumi è da considerare in modo positivo, tenuto conto dell’impatto negativo dei mesi di luglio e agosto, spiega l’Associazione svizzera delle birrerie. Il settore è riuscito ad approfittare della primavera mite e dei campionati mondiali di calcio.