Pinterest LinkedIn

Jean-Baptiste Lécaillon, chef de cave della Maison racconta il millesimo : “L’annata 2013 è caratterizzata da un ciclo particolarmente tardivo! L’inverno, interminabile, ha lasciato il posto a una timidissima primavera.

 

Databank Database Case Vinicole Cantine Dati Excel xls csv tabella campi indirizzo email sito web

 

È stato infatti necessario attendere i primi giorni di giugno affinché i vigneti raggiungessero la piena fioritura… Era da molto tempo che non succedeva in Champagne! Fortunatamente l’estate è stata radiosa, con una presenza di sole da record e un basso livello di precipitazioni che hanno favorito la maturazione dei Pinot noir e degli Chardonnay. La vendemmia di ottobre si è svolta in un clima autunnale fresco che ha dato vita a vini eleganti di intensa freschezza… dei grandi classici”.

La cuvée Cristal, fiore all’occhiello della Maison Louis Roederer, creata nel 1876, in questo millesimo riunisce le uve provenienti da 45 diverse parcelle provenienti dalla «Rivière», dalla «Montagna de Reims» e dalla «Côte de Blancs». I vitigni sono il Pinot noir 60% e lo Chardonnay 40%, di cui il 32% di vini vinificati in legno Nessuna fermentazione malolattica e dosaggio: 8 g/l

Classico, potente e gessoso, Cristal 2013 è uno champagne di grande armonia nel quale maturità e freschezza sono integrate e forgiate dal tempo.

 

Grossisti importatori distributori bevande alimentari Banchedati Database excel xls csv Dati Indirizzi e-mail Tabella Campi records Industria Alimentare e Ingrosso

 

NOTE DI DEGUSTAZIONE:

Color oro dai riflessi luminosi, il perlage si presenta con un’effervescenza fine, regolare e discreta. Nel bouquet potente e complesso, si intrecciano frutti gialli succosi e maturi, tra pesca noce, scorze di agrumi (arancia candita) e frutta secca (nocciole) leggermente tostata. Si ritrovano sensazioni mielate, gessose ed eleganti in un palato generoso e in equilibrio. La materia vibra e diventa soave, densa; la freschezza, leggermente pungente, fa da contraltare al succo e dona il ritmo. La dolcezza diventa energia, la sapidità allunga il sorso plasmandolo in una forma snella e al contempo elegante e potente. I tannini fini e marcati enfatizzano la dimensione più vinosa, ampia e distesa del vino che chiude con un finale salace.

+Info: www.sagna.it

Scheda e news: SAGNA S.p.A.

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (0)

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter


Scrivi un commento

quattro × 4 =