Pinterest LinkedIn

Standard di qualità garantiti, alta produttività, ottimizzazione dei consumi energetici. Queste le caratteristiche della gamma di presse CCM di Sacmi che Altmühltaler – colosso tedesco dell’imbottigliamento – ha scelto per perfezionare le proprie scelte di investimento sul mega-stabilimento “Vitaqua”, situato a Breuna, nella regione di Kassel. Mossa dall’esigenza di internalizzare la produzione di capsule – per poter così realizzare soluzioni personalizzate e in linea con le proprie specifiche esigenze produttive – l’azienda tedesca ha individuato nella compressione made in Sacmi la soluzione ideale per raggiungere i propri obiettivi.

 Le cinque linee installate producono capsule dal diametro di 28 mm (standard 1881) e dal peso di circa 2 grammi, con velocità produttiva di ogni linea pari a circa 1.500 pezzi al minuto. Grande la soddisfazione espressa dallo staff tecnico di Vitaqua che, dopo il positivo collaudo della prima CCM installata, ha individuato nella tecnologia della compressione Made in Sacmi la soluzione ideale in termini di competitività e rapporto costi-benefici, confermano l’acquisto di ulteriori 4 linee produttive. Anzitutto, come ha osservato Mr. Reinhold Juelg, Responsabile Ricerca&Sviluppo in Vitaqua “per i vantaggi connaturati a questa particolare tecnologia che, rispetto all’iniezione, consente di lavorare a temperature di estrusione più basse, consentendo già di per sé un significativo risparmio energetico”. Un vantaggio che per Vitaqua si moltiplica ulteriormente considerando la possibilità di sfruttare per la gestione delle linee il circuito di raffreddamento esistente, che lavora a temperature di 20-25°, “con la necessità – sottolinea Juelg – di refrigerare il liquido del circuito per i soli mesi estivi”.

 A fare la differenza, per i tecnici tedeschi, anche e soprattutto la qualità dimensionale delle capsule. “La tecnologia Sacmi – rileva ancora il responsabile Ricerca&Sviluppo di Vitaqua – associata all’utilizzo del masterbatch corretto, consente di minimizzare gli scarti ed ottenere una efficienza dell’intera linea che, in base ai test casuali effettuati su una produzione di 10 ore, pari a 900mila capsule prodotte, ha restituito appena 35 capsule difettose – con scostamenti minimi anche in termini di peso medio delle capsule – mentre da quando è in produzione la CCM la percentuale di bottiglie riportanti capsule male applicate a causa della non idonea qualità dimensionale delle stesse è scesa dallo 0,4-0,5% a meno dello 0,02%”.

 Obiettivo raggiunto, dunque, per Sacmi, che assieme alla fiducia del player tedesco ha ottenuto importanti risultati in termini di referenze visto che – dall’installazione delle CCM – i reclami ricevuti dalla committenza in tutti gli stabilimenti tedeschi del Gruppo Altmühltaler sono risultati pari a zero. Ultimo, ma non per importanza, l’incremento di flessibilità produttiva reso possibile dalla tecnologia Sacmi, con tempi di cambio colore inferiori ai 10 minuti e una riduzione al minimo degli scarti di materia prima connessi, rispondendo in questo modo ad una ulteriore esigenza – la flessibilità delle soluzioni – comune ai maggiori player globali del mondo dell’imbottigliamento.

+INFO: Valentina.Gollini@sacmi.it

 SCHEDA DI APPROFONDIMENTO E ALTRE NEWS SACMI

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (0)

Aperitivo No. 3 London Dry Gin - Food is the Key - importato e distribuito da Pallini

Scrivi un commento

5 + 6 =