Carlo Carnevale
| Categoria Notizie Birra, Tecnologia e Packaging | 2248 letture

Anima sarda, filosofia green: Ichnusa rilancia il vuoto “a buon rendere”

Anima Vuoto Var Vuoto A Rendere Rilancia Milano Gruppo Heineken Rendere Sarda Ichnusa Green Birra Sardegna Filosofia Alfredo Pratolongo Buon

Filosofia Vuoto Sarda Ichnusa Gruppo Heineken Anima Alfredo Pratolongo Rendere Var Vuoto A Rendere Milano Buon Rilancia Birra Sardegna Green

A cura di

© Riproduzione riservata

È una delle birre del momento, uno dei marchi più richiesti in Italia e ormai in definitiva ascesa nel panorama dei consumi del nostro paese. Dalle tradizioni isolane della Sardegna (il birrificio fu fondato nel 1912), la birra Ichnusa sta allargando i propri orizzonti sul continente, grazie soprattutto al forte legame con il territorio e gli usi della sua terra natìa. Come da costume sardo infatti, Ichnusa ha rilanciato l’abitudine del vuoto a rendere, “a buon rendere” come recita il nome del progetto, per impegnarsi sul fronte green. 

 

Annuario Birre Italia Birritalia Beverfood.com
Annuario Birra Italia Birritalia beverfood.com

 

CIFRE DA BRIVIDI – La Darsena di Milano ha fatto da sfondo al brindisi di arrivederci all’estate (nonostante i costanti 30 gradi degli ultimi giorni) di Ichnusa, e alla presentazione del progetto “Vuoto a buon rendere”. Un’iniziativa solida e dagli obiettivi chiari, sostenuta da numeri impressionanti sotto il profilo ecologico: come spiega Matteo Borocci, Direttore del Birrificio Ichnusa di Assemini, “la sostenibilità è il timone del birrificio, e stiamo facendo un ottimo lavoro. Negli ultimi cinque anni abbiamo ottenuto risultati eccellenti: -30% di consumi di energia elettrica annuali, -35% di consumi di energia termica annuali e -20% di consumi d’acqua annuali”. Cifre che sono motivo di orgoglio per un’intera terra: tutta la produzione di Ichnusa è infatti espressa in Sardegna, rendendo la birra un autentico patrimonio che viene ora esportato.

 

Scarica gratis la Guidaonline Birre & Birre 2018 Beverfood.com con schede di tutte oltre 2000 marche di birra

 

GIOIELLO – Un pizzico di Sardegna è quindi sbarcato a Milano, per farsi alfiere di un movimento storico destinato a resistere, specialmente in nome del patrimonio naturale, come si nota dalle parole di Alfredo Pratolongo, Direttore Comunicazione e Affari Istituzionali di Heineken Italia, il gruppo sotto il cui ombrello si trova Ichnusa: “È un piccolo gioiello che che va tutelato e sviluppato. Ichnusa ha sempre avuto in Sardegna una produzione dedicata al vuoto a rendere, con le bottiglie che tornano al birrificio dopo il loro utilizzo. Il successo di Ichnusa è stato accelerato con l’arrivo in Italia, per cui speriamo anche questa mentalità del riuso possa trasmettersi. Il problema grosso rimane la logistica, non è affatto facile trovare realtà che abbiano a disposizioni gli spazi adatti per poter contenere il vuoto a rendere. Ma tra vent’anni probabilmente le cose cambieranno, e questo è un buon inizio”.

 

PLEBISCITO – Il vuoto a rendere può essere riutilizzato per un tempo che può arrivare fino a 20 anni, fatti di migliaia di viaggi avanti e indietro tra il punto di consumo e il consumatore. Questo si traduce in meno dispersione nell’ambiente, meno spreco di vetro, meno emissioni da smaltimento, meno energia per i trasporti. E come detto, la Sardegna è la madre di questa usanza, tutt’ora punto cardine della convivialità isolana: una ricerca DOXA compiuta su un panel di 400 persone rappresentative della regione ha svelato che il 65% degli intervistati considera il vuoto a rendere una pratica virtuosa tipica sarda, il 98% apprezza il progetto vuoto a buon rendere e il 93,5% sostiene attivamente la campagna. Un successo quasi totale.

 

A SOSTEGNO DELL’UOMO – Le basi per una sostenibilità ambientale derivano in realtà da una sostenibilità del materiale umano: Borocci rivela che il birrificio ha erogato più di 44.000 ore di formazione (9.000 delle quali sulla sicurezza) e da più di otto anni consecutivi non fa registrare infortuni. Ichnusa è elemento di legame con la comunità, oltre 2000 persone coinvolte a Assemini, direttamente o indirettamente, e 200 milioni di euro di valore generato dalla presenza del birrificio e del marchio in Sardegna, tra entrate dirette e indotte. L’azienda ha inoltre in cantiere un investimento che porterà un importantissimo +15% di occupazione, da febbraio 2019.

ANIMA SARDA – “Ichnusa è una birra dall’anima sarda” racconta Katia Pantaleo, marketing manager Ichnusa, “non scende a compromessi, è dura, cruda, profonda, ha valore nella semplicità e  nelle tradizioni”. Le mire del progetto Vuoto a buon rendere comprendono una sensibilizzazione della popolazione sull’opportunità che questa birra rappresenta, e in che modo possono sfruttarsi anche oltre il confine regionale. Il vincolo viscerale tra Ichnusa e le persone che coinvolge si nota già dal packaging: sul retro dell’etichetta sono rappresentati gli 85 dipendenti del birrificio di Assemini, mentre tappo e collarino passano dal rosso tradizionale al verde ecologico, con un messaggio coinvolgente fatto di tre termini fondamentali: riuso, rispetto, impegno. Investire sulla Sardegna quindi, come dimostrano le iniziative a favore dell’isola dell’Asinara e del suo ecosistema, per poter trasmettere anche sul continente il significato della convivialità tipica di questa terra.

 

© Riproduzione riservata

+ COMMENTI (1)

Distillerie Fabbrica della Birra Tenute Collesi

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter

Green Rilancia Birra Sardegna Sarda Ichnusa Anima Gruppo Heineken Buon Alfredo Pratolongo Rendere Var Vuoto A Rendere Vuoto Filosofia Milano


Annuario Birra Birritalia beverfood

ARTICOLI COLLEGATI:

Hostmilano fa il pieno di numeri: quasi 2.000 aziende presenti e oltre 500 eventi

20/06/2019 - Ristorazione, pasta, pizza, gelato, caffè, bar, arredo e bakery: tutto in un’unica manifestazione. Le parole che, ai cinque angoli del pianeta, celebrano il successo del ...

Birra Messina Cristalli di Sale: parte la campagna Tv e Web “La Sicilia si sente”

18/06/2019 - Birra Messina Cristalli di Sale, per la sua prima campagna pubblicitaria nazionale, è testimone di un affresco autentico della Sicilia e dei suoi abitanti, scandito da un...

Sant’Anna Beauty protagonista di Healthytude

14/06/2019 - Non poteva mancare il Gruppo Sant’Anna alla “health week” milanese dedicata a tutti gli amanti del wellness, inteso nel senso più ampio del termine. Da domenica 16 a dome...

IPACK-IMA prepara l’edizione 2021

14/06/2019 - Tecnologie di ultima generazione, macchine sempre più connesse e fattore umano. Soluzioni attente al risparmio energetico, progettate per realizzare con la massima effici...

Gusto 17: la voce del rinascimento del gelato territoriale a Milano

08/06/2019 - C'è una gelateria speciale a Milano, di cui mi sono innamorato. Sarà perché dista poco da casa, ci passo tutti i giorni quando porto all'asilo mio figlio. Ma il vero moti...

Bortolo Nardini spegne 240 candeline e continua ad evolvere la sua arte distillatoria

06/06/2019 - Un compleanno speciale e sicuramente raro. Non capita a tutte le aziende di raggiungere 24o anni. Più che un traguardo, un successo. Distilleria Nardini, la più antica in...

Lunedì 10 Giugno torna “ConTeSto Birra” di Partesa

05/06/2019 - Torna ConTeSto Birra, l’evento di Partesa dedicato agli operatori dell’Ho.Re.Ca. con focus sulla birra, sempre più amata dagli italiani e prima categoria di prodotto dist...

Un Commento

  1. andrea vezzali

    Noi siamo gia’ attivi da alcuni anni, e proprio per la logistica e deposito del vuoto a rendere.

Aggiungi un commento

Se il commenti appena inviati non appaiono subito, si prega di aggiornare la pagina (tasto F5) per eliminare la precedente cache salvata della pagina.
Se il commenti appena inviati non appaiono subito, si prega di aggiornare la pagina (tasto F5) per eliminare la precedente cache salvata della pagina.

due × due =