Pinterest LinkedIn

© Riproduzione riservata

Il brandy di Jerez più antico ed esportato al mondo cambia volto, ma non perde l’essenza e i valori che ne hanno fatto la storia in Spagna e nel resto del pianeta. Fundador Sherry Cask Solera è infatti una versione rinnovata dello storico Fundador Solera, sia nel prodotto sia nella confezione, con l’obiettivo di attrarre nuovi consumatori curiosi ed esigenti.

Un rebranding molto importante, quello del primo Spanish Brandy di Jerez nato nel lontano 1874 per mano di Pedro Domecq Loustau, che ha portato in primis all’utilizzo di una nuova etichetta più contemporanea, composta da due parti diverse che mantengono i colori della marca: una color crema, scritta in inglese e comune a tutti i mercati; l’altra in Red Fundador, con messaggi adattati a ogni mercato.

Per quanto riguarda il liquido all’interno, la scelta delle botti dentro cui andrà a invecchiare il distillato è stata allargata e comprende ora ben tre varietà di Sherry: Fino, Amontillado e Oloroso. Il risultato? Un profilo più morbido, facile e beverino, che mantiene però le numerose sfumature organolettiche del celebre Fundador Solera. Tornando all’etichetta e alla bottiglia, il ruolo fondamentale delle botti di Sherry, la loro eredità e storia, è espresso alla perfezione col sigillo di Pedro Domecq e l’anno di fondazione della cantina vinicola, con un’incisione su vetro che ne riporta la data (Estd. 1730). Lo scudo di Pedro Domecq è elegantemente inciso su vetro sul retro.

Papà di tutti i Brandy spagnoli – in italiano la traduzione del suo nome è meritatamente “Fondatore” – la distilleria alle spalle del nuovo Fundador Sherry Cask Solera da sola ha codificato gli standard produttivi per la produzione di questo iconico distillato spagnolo. Oggi Gruppo Emperador produce non a caso alcuni dei marchi di Brandy più famosi al mondo e distilla il vino di uve Palomino e Airén nel suo impianto di Tomelloso, nella Mancia, mediante alambicchi a colonna e nei tradizionali Alquitar. L’invecchiamento avviene invece ancora nelle cantine di Jerez de La Frontera, seguendo la Denominación de Origen Brandy de Jerez. Proprio qui il prodotto in questione guadagna la denominazione di Brandy de Jerez Solera, maturando almeno sei mesi in botti di rovere americano che hanno contenuto vino Sherry. Infine viene imbottigliato a 36 gradi.

Fundador Sherry Cask Solera viene distribuito in esclusiva in Italia da Velier e gode di un ottimo feedback presso il pubblico nostrano, oltre che internazionale. Come indicano i dati di vendita dell’IWSR 2020, le bottiglie vendute in Italia nel 2020 sono state 272.318, quelle nel 2021 sono state 305.879 (+12%) e la stima sul 2022, anche grazie al rebranding, è pari a 329.000 (+8%). Gruppo Emperador, per quanto riguarda il segmento Brandy, vanta il 34% di quota di mercato totale del mercato totale del Brandy in Spagna, dove è leader di mercato; il 61% di quota di mercato totale del mercato totale del Brandy in Messico, dove è leader di mercato; una quota di mercato del 77% nel Brandy spagnolo importato in Italia, del 45% in Canada e del 16% negli USA.

© Riproduzione riservata

Scheda e news: Velier SpA

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (0)

Santi Crinaia - Dal 1843 Passione Valpolicella

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter

Scrivi un commento

Per continuare disattiva l'AD Block

La pubblicità è fondamentale per il nostro sostentamento e ci permette di mantenere gratuiti i contenuti del nostro sito.
Se hai disattivato l'AD Block e vedi ancora questo messaggio ricarica la pagina