Pinterest LinkedIn

Stonegate Group, il più grande gruppo di pub britannici, ha dichiarato che sta per adottare una politica di prezzi dinamici che prevederà dei sovrapprezzi negli orari e nei giorni in cui ci sono più clienti.

Scarica gratis la Guidaonline Birre & Birre 2024 Beverfood.com con schede di tutte oltre 1600 marche di birra
Scarica Ora!!! Guidaonline Birre & Birre 2024 con tutti i marchi di birra

 

Il sistema di prezzi entrerà in funzione quando i pub sono molto frequentati e potrebbe comportare un aumento di circa 20 pence (0,23 €) per drink. Le bevande invece torneranno ai prezzi normali nei momenti in cui c’è meno affluenza. Si tratta in pratica di un happy hour al contrario che invece di fornire sconti a certi orari penalizzerà i consumatori che vogliono bere nei momenti di maggior affollamento. Il sistema è destinato a compensare l’aumento dei costi del personale e dei requisiti di licenza.

Questo sistema dovrebbe entrare in vigore negli oltre 800 pub di Stonegate Group nei prossimi giorni. I clienti della catena di locali sono già stati avvisati.

I prezzi dinamici a seconda della richiesta si stanno sempre di più diffondendo in vari mercati, dai biglietti dei concerti ai treni. In Italia ci sono state polemiche per il recente decreto Omnibus del governo che cerca di mettere un freno ai  forti rincari dei prezzi voli aerei decisi da algoritmi in maniera poco trasparente a seconda dei periodi di picco, del momento e luogo di prenotazione. Si tratta di uno dei primi casi di prezzi dinamici che tocca il mondo delle bevande ed i concorrenti di Stonegate hanno soprannominato questo sistema “unhappy hour”.

Questi aumenti arrivano in un momento di alta inflazione e di crisi del costo della vita nel Regno Unito. Inoltre dal primo Agosto è entrato in vigore in UK una nuova tassazione sulle bevande alcoliche più cara della precedente (fatta eccezione per bibite con ABV minore o uguale a 3,4%). Il nuovo sistema si basa sulla gradazione alcolica, come il precedente, ma con degli scaglioni di accise che penalizzano particolarmente gli alcolici più forti. Questo ha comportato un generale aumento del prezzo del 10% delle bevande alcoliche nell’ultimo mese. Secondo una ricerca il 50% dei bevitori britannici intende limitare la spesa per gli alcolici. Probabilmente i consumatori britannici aspetteranno prezzi promozionali per acquistare alcolici o passeranno a brand meno costosi.

fonte: www.euronews.com/culture/2023/09/14/sobering-thought-uk-pubs-introduce-unhappy-hour-surge-pricing

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (0)

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter


Annuario Birra Birritalia beverfood

Scrivi un commento

diciotto − tredici =

Per continuare disattiva l'AD Block

La pubblicità è fondamentale per il nostro sostentamento e ci permette di mantenere gratuiti i contenuti del nostro sito.
Se hai disattivato l'AD Block e vedi ancora questo messaggio ricarica la pagina