Tag

inflazione

Browsing

Sebbene la Cina rimanga un mercato chiave per gli alcolici internazionali di fascia alta, in particolare il Cognac, la leadership del mercato del lusso potrebbe presto essere minacciata dagli Stati Uniti, dove gli alcolici di agave hanno ottenuto forti guadagni. Una proposta di divieto di alcol per i dipendenti pubblici cinesi e i funzionari del PCC ridurrebbe ulteriormente le prospettive del mercato cinese degli alcolici di lusso. I mercati chiave degli alcolici di status più piccoli includono Giappone, Taiwan, Regno Unito, Russia e Francia, che sono tutti cresciuti di valore anche nel 2021.

Saranno venti gli speaker che si alterneranno sul palco del Superstudio a Milano in occasione dell’anteprima della dodicesima edizione dell’International Horeca Meeting di Italgrob, manifestazione che viene organizzata in collaborazione con Italian Exhibition Group nel più ampio contesto di Beer&Food Attraction fissata dal 19 al 22 febbraio 2023 nel quartiere fieristico di Rimini.

Mercoledì 26 ottobre 2022, nell’ambito di “Future Sight”, evento che celebra i 40 anni dell’Università di Roma Tor Vergata, torna a svolgersi in presenza, presso l’Aula TL della Facoltà di Economia, l’undicesima edizione del Seminario “Food, Wine & Co”, l’appuntamento che dal 2012 valorizza l’eccellenza delle realtà italiane nel settore agroalimentare ed eno-gastronomico. L’evento prevede inoltre un secondo appuntamento, dedicato ai temi del benessere e della salute, il 9 e 10 febbraio presso Fiera di Roma, nell’ambito di “Welfair – Il benessere in fiera.”

È un mercato in evoluzione quello del fuori casa. Dopo due anni di pandemia, la domanda è rimbalzata, segno che l’abitudine a mangiare fuori è ormai irrinunciabile per i più. E quest’anno, finalmente, ci si avvicinerà ai livelli del 2019. I numeri li dà Trade Lab, che prevede che, grazie a un’ottima estate spinta dal ritorno dei turisti stranieri in Italia, il 2022 dovrebbe chiudere a quota 82 miliardi: se non a pari con gli 85 del 2019, anno eccezionale per i consumi fuori casa, comunque molto vicino. E certamente in grande progressione rispetto ai 54 miliardi del 2020 e ai 65 del 2021.

L’aumento dei prezzi dell’energia ha creato per le imprese italiane del settore del vino e dei liquori un vero e proprio stato di emergenza, dato non solo dai costi, ma anche dalla carenza di alcune materie prime e dalla mancanza di un elemento fondamentale, il vetro per le bottiglie. Senza contare il delicato momento politico vissuto dal nostro paese, in piena campagna elettorale e in difficoltà sin da inizio anno a causa delle conseguenze avute dalla guerra in Ucraina. “Non sappiamo con chi parlare”, ha affermato all’Adnkronos Micaela Pallini, presidente di Federvini, la federazione dei produttori di vini, liquori e aceti. La situazione per le imprese del settore è infatti “tesissima“.

Il mercato europeo delle catene di caffè è cresciuto del 3,2% negli ultimi 12 mesi fino a raggiungere 40.675 punti vendita, secondo il Project Café Europe 2022. Il rapporto ha osservato che ciò indica un miglioramento degli scambi per molti operatori dopo la pandemia, con 29 dei 40 maggiori mercati europei per punti vendita in espansione negli ultimi 12 mesi.