Pinterest LinkedIn

© Riproduzione riservata

I prodotti di PepsiCo sono ritornati sugli scaffali di Carrefour Francia. Ieri, infatti, Alexandre de Palmas, CEO di Carrefour Francia, ha postato una foto su X/Twitter con la frase “Ça fait plaisir de revoir des amis qu’on n’a pas vus depuis longtemps @pepsicofrance” (È bello rivedere amici che non si vedono da tanto tempo @pepsicofrance). Nella foto si vede Alexandre de Palmas che tiene in mano una bottiglia di Pepsi davanti a uno scaffale in supermercato Carrefour dove c’è un cartello promozionale per uno sconto del 50% sulla seconda bottiglia acquistata.

Questo gesto dovrebbe rappresentare la conclusione della disputa iniziata all’inizio dell’anno, che aveva visto i prodotti di PepsiCo scomparire dagli scaffali di Carrefour in Francia, Italia, Spagna, Belgio e Polonia.

La controversia era nata a seguito a degli aumenti dei prezzi da parte di PepsiCo ritenuti ingiustificati da Carrefour. Il post di Alexandre de Palmas segna quindi un momento chiave di riavvicinamento e rinnovata collaborazione tra le due aziende, ponendo fine a un periodo di tensioni che aveva coinvolto consumatori e addetti ai lavori, ristabilendo la presenza dei popolari marchi di PepsiCo come Pepsi, 7Up, Lipton Ice Tea, Lay’s, Quaker e Doritos sugli scaffali dei supermercati Carrefour in Francia.

Il ritorno di questi prodotti riguarda al momento solo Carrefour Francia, ma le due società hanno confermato che le trattative per il reintegro dei prodotti PepsiCo anche nei punti vendita della catena delle altre nazioni europee interessate, tra cui l’Italia, sono in fase avanzata e vicine alla conclusione.

© Riproduzione riservata

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (0)

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter


Annuario Bevitalia 23-24 Bevande Analcoliche Acquista

Scrivi un commento

tre × 2 =

Per continuare disattiva l'AD Block

La pubblicità è fondamentale per il nostro sostentamento e ci permette di mantenere gratuiti i contenuti del nostro sito.
Se hai disattivato l'AD Block e vedi ancora questo messaggio ricarica la pagina