Pinterest LinkedIn

La Birra Morena in bag-in-box è un semilavorato-concentrato di birra “Doppio Malto, Super High Gravity”, ad alta gradazione alcolica (13,55% Alcol/Vol), confezionato in una sacca (BAG), in completa assenza di ossigeno, contenuta in un cartone (BOX) di ridotte dimensioni. La sacca è composta da diversi strati di polimeri alimentari, resistentissimi alla penetrazione dell’ossigeno. La sacca stessa ed il cartone di contenimento, sono “usa e getta”, ed i materiali sono tutti riciclabili. Il nuovo sistema di spillatura di Birra Morena fa riferimento ad uno speciale impianto post mix (Mybrewer) che prepara il prodotto finale attraverso la diluizione del semilavorato contenuto nel bag in box e inoltrarlo successivamente alle colonne di spillatura.


Annuario Birritalia Birre Italia Beverfood

La birra Morena da bag-in-box è molto richiesta dai consumatori per la sua qualità. Grazie al poco ingombro, con il nuovo sistema si ottiene un notevole recupero dello spazio del magazzino birra tradizionalmente destinato ai fusti di acciaio, pieni e vuoti. Il Bag in Box occupa poco spazio, perché da 25 litri di prodotto concentrato si ricavano 75 litri di prodotto diluito. Risparmio anche sulle perdite di birra, poiché la birra Morena in bag-in-box non si sovra satura come quella nei fusti di acciaio. L’impianto Mybrewer è di grande aiuto per il barista, infatti lo avverte quando sta per finire la birra ed occorre ordinare un altro bag-in-box, gli dice quanti litri di birra sono stati spillati, quante ore ha lavorato il filtro dell’acqua e quanti giorni mancano per la sanificazione dell’apparecchiatura. Il MyBrewer può essere collegato anche solo su una via di spillatura di un impianto multiplo, e spillare contemporaneamente dalle altre vie birra in fusti o altri prodotti. Ciò non compromette l’impianto di spillatura esistente, ed in qualsiasi momento è possibile rimuoverlo e spillare nuovamente birra in fusti.

TARRICONE sacca my brewery colonna

Il nuovo sistema di spillatura comporta anche dei vantaggi per il consumatore poiché la birra Morena da bag in box è una birra fresca piena di fragranza, con una schiuma compatta e persistente, una frizzantezza equilibrata, una brillantezza unica per una birra alla spina, un perlage tipo champagne, con riflessi dorati, con gusto di malto e con note floreali, che solo i più grandi luppoli possono conferire. Anche l’ambiente riceve vantaggi dall’utilizzo del bag-in-ox. Il primo vantaggio è quello di una riduzione di emissioni di CO2, dovute al minor consumo di carburante generato dal trasporto (5,5 pallets con Bag-in-box , al posto di 2 autotreni, o 56 pallets di fusti di acciaio) . Altro vantaggio è quello del minore inquinamento rispetto a quello prodotto con l’utilizzo dei fusti di acciaio, che necessariamente devono essere lavati con soluzioni fortemente alcaline ed acide, prima di essere riempiti. Queste soluzioni vanno quindi “depurate” in appositi impianti di depurazione

Databank excel xls grossisti

I vantaggi per i distributori possono essere così sintetizzati:
…un risparmio di più dell’80% sulle spese di trasporto, rispetto ai fusti di acciaio, considerando sia il viaggio di andata che il ritorno dei resi dei fusti; …risparmio del 100% delle spese di cauzione dei fusti, poiché i materiali del bag in box sono tutti “usa e getta” e tra l’altro tutti riciclabili; …snellimento delle operazioni contabili, soprattutto al problema del rientro dei fusti vuoti.
…grazie al poco ingombro, recupero dello spazio di magazzino di circa 7 volte; facile movimentazione, anche per rifornire mercati finora ritenuti disagevoli; …molta più tranquillità con la rotazione del prodotto, nel senso che difficilmente si avrà del prodotto in scadenza nei magazzini, poiché la shelf life della birra Morena in baginbox è di 12 mesi .
…Sicurezza che attraverso l’impianto MyBrewer, si può spillare SOLO birra Morena. Infatti ogni bag-in-box è dotato di una “smart card”, che va inserita in un’apposita fessura del MyBrewer; questa operazione abilita il MyBrewer a spillare birra solo da quel bag in box.

Ecco come la rivista BIRRA & MALTO, (Nr 103, Dicembre 2010, pagg 14 – 15) organo ufficiale dell’associazione dei tecnici della birra e del malto italiani, ha riferito sul progetto BIRRA IN BAG-IN-BOX, presentato dall’Azienda Drive Beer Srl, alla fiera BRAU BEVIALE di Norimberga ( 10-12 Novembre 2010) . “La sorpresa più grande, forse la novità più avveniristica della Fiera , e certamente una decisa rottura con la tradizione birraria, era visibile presso uno stand Italiano, quello della CEM, dove i Soci AITBM (Fabrizio Tarricone e Gennaro Marturano) hanno presentato il loro sistema brevettato di spillatura birra post-mix: esso si basa sulla produzione di birra concentrata (super-high-gravity) che viene confezionata in bag-in-box e miscelata con acqua e gassata al momento della spillatura”. Questa fiera è stata per la Drive Beer una grande vetrina internazionale. C’è stato un grande interesse da parte di molti operatori internazionali e dai numerosissimi contatti avuti sono scaturite richieste da tutto il mondo. E’ cominciata così la distribuzione del prodotto in diverse regioni europee con enormi consensi da parte degli operatori e dei clienti. Le previsioni di installazione sono di 5.000 MyBrewer nel 2011 e di 15.000 nel 2012.

Video installazione: www.birramorena.com/it/Video.aspx?v=MyBrewerInstallation

Drive beer birra morena rragazza sexy belle gambe baginbox bag in box

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (0)

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter


Annuario Birra Birritalia beverfood

Scrivi un commento

diciannove + 4 =