Pinterest LinkedIn

Il Gruppo Masi, radicato nella Valpolicella Classica e tra i principali produttori italiani di vini di qualità, si presenta a Vinitaly con un’importante novità: il nuovo spumante biologico di Canevel “Campofalco” Valdobbiadene Superiore DOCG Brut, nato dalla sinergia con Canevel Spumanti società di Valdobbiadene specializzata nella produzione di vini spumanti premium di cui Masi Agricola ha acquistato il 60% a fine 2016.


 

Campofalco (90% Glera, 10% Verdiso) – prodotto da uve del vigneto singolo “Monfalcon”, interamente a conduzione biologica – è il primo frutto tangibile della aggregazione tra le due cantine venete.  Federico Girotto, Amministratore Delegato di Masi Agricola e Canevel Spumanti, ha commentato: “Campofalco è un emblema del paradigma che ha portato all’aggregazione tra le due aziende. Esprime la verticalità della filiera a partire dal vigneto – segno di un maggior presidio qualitativo – la vocazione alla sostenibilità, il posizionamento premium. Queste sono tutte caratteristiche di cui notoriamente Canevel disponeva già prima dell’entrata nel Gruppo Masi e la sua appartenenza oggi in una realtà più strutturata come la nostra enfatizza e moltiplica energie e risorse per una sempre maggiore qualità di prodotto”.
Il prezioso cru, caratterizzato da una forza floreale esplosiva, fa il suo ingresso a Vinitaly in grande stile: brut elegante e naturalmente morbio grazie all’utilizzo del metodo charmat.

Campofalco arricchisce ulteriormente il progetto “Masi Green”, che raccoglie tutte le iniziative dell’azienda volte alla tutela dell’ambiente lungo l’intera filiera produttiva, per una produzione sostenibile e di qualità. Un impegno portato avanti da Masi in modo costante sempre nel segno della tradizione e innovazione, del rispetto verso la terra e il territorio d’origine, che negli ultimi anni ha dato vita a diversi prodotti biologici e agli ambiziosi progetti vitivinicoli, totalmente ecosostenibili, sviluppati in Toscana e Argentina.

 

Durante Vinitaly sarà possibile scoprire il nuovo Campofalco e l’intera gamma Valdobbiadene DOCG di Canevel presso lo stand Canevel Spumanti al padiglione 7, stand B2.

 

Databank Database Case Vinicole Cantine Dati Excel xls csv tabella campi indirizzo email sito web

 

MASI AGRICOLA

Masi è produttore leader di Amarone e da sempre interpreta con passione i valori delle Venezie.  La sua storia inizia alla fine del XVIII secolo, quando la famiglia Boscaini acquista pregiati vigneti nella piccola valle denominata “Vaio dei Masi”, nel cuore della Valpolicella Classica. Da oltre quarant’anni ha avviato un ambizioso progetto di valorizzazione di storiche tenute vitivinicole, collaborando con i Conti Serego Alighieri, discendenti del poeta Dante, proprietari della tenuta che in Valpolicella può vantare la più lunga storia e tradizione, e con i Conti Bossi Fedrigotti, prestigiosa griffe trentina con vigneti in Rovereto. Masi possiede inoltre le tenute a conduzione biologica Poderi del Bello Ovile in Toscana e Masi Tupungato in Argentina. Masi ha un expertise riconosciuta nella tecnica dell’Appassimento, praticata sin dai tempi degli antichi Romani, per concentrare colore, zuccheri, aromi e tannini nel vino, ed è uno degli interpreti storici dell’Amarone: il suo presidente, Sandro Boscaini, rappresenta la sesta generazione della famiglia che ha contribuito a creare con questo vino un’eccellenza italiana. Oggi Masi produce cinque diversi Amaroni, la gamma più ampia e qualificata proposta al mercato internazionale.  Sandro Boscaini riveste attualmente la carica di Presidente di Federvini, Federazione Italiana Industriali Produttori, Esportatori e Importatori di Vini, Acquaviti, Liquori, Sciroppi, Aceti e affini.  Masi Agricola è quotata sul mercato AIM Italia di Borsa Italiana.

 

+INFO: www.masi.it
Ufficio Stampa Elisa Venturini
elisa.venturini@masi.it
loredana.caponio@closetomedia.it
cecilia.isella@closetomedia.it

 

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (0)

Castagner Grappa invecchiata in Barrique di Ciliegio - Solo Legno di Ciliegio per un gusto unico

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter


Scrivi un commento

sedici − 5 =