Pinterest LinkedIn

Una profondità di annate e una sapienza del vino che poche aziende hanno in Italia e nel mondo. Questo il tesoro della cantina Bertani che ha aperto le porte nel corso dell’edizione 2024 di Vinitaly, per un’anteprima di un nuovo concetto di ospitalità, come raccontato ai nostri microfoni da Pietro Riccobono, enologo e direttore tecnico di Angelini Wines&Estase, di cui fa parte la cantina di Grezzana. Un’occasione unica per conoscere da vicino una realtà storica dell’Amarone Classico della Valpolicella, un vero e proprio museo del vino che si potrà visitare tra qualche settimana, con tasting e wine touring. Punta di eccellenza la Library, una testimonianza di un modo di fare il vino fedele fin dalla prima annata datata 1958.

INFO: www.bertani.net

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (0)


Rubrica Interviste Vinitaly 2024

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter


Scrivi un commento

17 + 11 =

Per continuare disattiva l'AD Block

La pubblicità è fondamentale per il nostro sostentamento e ci permette di mantenere gratuiti i contenuti del nostro sito.
Se hai disattivato l'AD Block e vedi ancora questo messaggio ricarica la pagina