Pinterest LinkedIn

Diageo, il produttore del whisky Johnnie Walker, della tequila Don Julio e della Guinness, ha annunciato oggi un accordo globale con la società di tecnologia per l’economia circolare ecoSPIRITS. L’accordo fornisce un quadro flessibile che consente a Diageo di sperimentare e scalare il packaging circolare in 18 mercati nei prossimi tre anni. Inizialmente la collaborazione riguarderà il gin Gordon’s, il rum Captain Morgan e la vodka Smirnoff di Diageo. L’accordo globale segue il successo del programma ecoSPIRITS di Diageo in Indonesia con Smirnoff, iniziato nel 2022 e ora attivo in 38 bar.

Diageo ha una lunga storia di innovazione nei formati tecnologici e di packaging e distribuisce Guinness in fusti dal 1749. L’innovativa tecnologia ecoSPIRITS consentirà di distribuire gli alcolici Diageo in un ecoTOTE da 4,5 litri, che funziona come un fusto. Una volta svuotato, l’ecoTOTE verrà raccolto e portato in strutture esterne, dove verrà pulito e riempito con lo stesso distillato prima di essere distribuito e riutilizzato.

Si prevede che la collaborazione fornisca a Diageo vantaggi in termini di sostenibilità, con riduzioni delle emissioni di carbonio e dei rifiuti, le cui cifre esatte saranno confermate al termine del periodo di tre anni. Gli ecoTOTE sono progettati per essere utilizzati fino a 150 volte e si prevede che eliminino l’uso di 1.000 bottiglie di vetro nel corso della loro vita. Si prevede anche un beneficio in termini di impronta di carbonio dopo il sesto utilizzo, rispetto allo stesso volume di liquido in bottiglie di vetro da 70cl.

Ewan Andrew, Presidente, Global Supply Chain & Procurement e Chief Sustainability Officer di Diageo, ha commentato: “Questo è un altro esempio di tripla vittoria in cui il pianeta, i consumatori e Diageo ne beneficeranno tutti. Saremo in grado di ridurre sia le emissioni di carbonio che i costi e i pub e i bar beneficeranno della facilità di avere confezioni di alcolici riutilizzabili”.

Ricevi le ultime notizie! Iscriviti alla Newsletter


L’entrata in vigore dei primi mercati dell’accordo globale è prevista per il 2024. Si tratta di un passo avanti verso l’obiettivo di Diageo di ridurre le emissioni di anidride carbonica lungo tutta la catena di fornitura del 50% entro il 2030 e di raggiungere lo zero netto entro il 2050.

Paul Gabie, CEO di ecoSPIRITS, ha commentato: “La missione di ecoSPIRITS è quella di porre fine al vetro monouso nell’industria degli alcolici e del vino. Affinché l’economia circolare raggiunga una scala globale, gli innovatori come ecoSPIRITS hanno bisogno del sostegno di leader del settore come Diageo per catalizzare la transizione del packaging da lineare a circolare. Pertanto, questa nuova partnership globale è una pietra miliare significativa per ecoSPIRITS e per il nostro viaggio verso un futuro circolare. Siamo grati ai nostri partner di Diageo per la serietà del loro impegno verso un mondo più sostenibile e inclusivo”.

Diageo ha iniziato a collaborare con ecoSPIRITS attraverso il programma Diageo Sustainable Solutions nel 2021. Il programma mira a trovare innovatori tecnologici in grado di colmare il divario di innovazione nella catena di approvvigionamento di Diageo per aiutare l’azienda a raggiungere i suoi obiettivi ESG.

Scheda e news:
Diageo Italia SpA

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (0)

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter

Scrivi un commento

4 × quattro =