Pinterest LinkedIn
Nota di mercato di Giampietro Comolli
Economista Distretti Vini e Territori
Fondatore e Presidente O.V.S.E. – C.E.V.E.S. ®©

comolli@ovse.org
www.ovse.org


PREMESSA: L’andamento dei consumi e produzione degli ultimi due anni ha aperto un forte dibattito fra i principali Paesi Europei produttori e consumatori. Francia e Germania si contendono il primato nella produzione, la Germania è il primo consumatore al mondo, la Spagna è monoprodotto, l’Italia è il primo paese esportatore di vini spumanti, per il 95% metodo italiano. La crisi economica generale dei consumi ha inciso in modo diverso sui vari Paesi, in base al loro rapporto e ai contratti con banche e mercati. L’Italia ha colto in parte l’occasione grazie a qualità e prezzi in sintonia con le disponibilità di spesa. Focalizziamo nel seguito l’attenzione su tre denominazioni di grande notorietà: Prosecco, Champagne, Cava

Riferimento temporale: giugno 2012-07-21

Databank Database  Case Vinicole Cantine Dati Excel xls csv tabella campi indirizzo email sito web

PROSECCO ITALIA

Nel 2011, l’Italia ha prodotto (imbottigliato o tirato) 426 milioni bottiglie di vini spumanti, di cui:
…400 milioni di spumanti con fermentazione in autoclave (c.d. Metodo Italiano) nelle varie tipologie esistenti (Prosecco Superiore Docg, Prosecco Doc, Asti docg, Brachetto d’Acqui docg, Trentino doc, Oltrepo Pavese doc e diversi altri Docg-Doc-Vs sparsi per 120 territori produttivi, per un totale di 410 brand e 750 etichette);
…26 milioni di spumanti con fermentazione in bottiglia (c.d. Metodo Tradizionale Classico) nelle varie tipologie esistenti (Franciacorta, Trentodoc, Oltrepo Pavese Cruasè, Alta Langa, Gavi e diverse altre realtà aziendali, per un totale di 180 brand e 480 etichette. L’Italia è il primo Paese al mondo per esportazione con 269,6 milioni di bottiglie per il 95% metodo italiano.

La regione produttiva del metodo italiano “Prosecco Spumante” si caratterizza per una diversificazione e differenzazione di territorio, di aree, di sottozone ampie che creano una piramide di qualità, dalle Docg, alla Doc, infine il Vsq e Vs, tutti ottenuti con un unico, autoctono vitigno, il Glera, antica uva cui sono abbinate altre uve locali. Il vigneto Glera si estende in 9 province per 26.150 ettari impiantati di cui il 78% in produzione massima. La superzona Docg è solo in provincia di Treviso in 25 comuni, fra Cartizze Superiore e Conegliano-Valdobbiadene Superiore per 6.150 ettari, 3.000 aziende viticole, 170 imbottigliatori pari a 63 milioni di bottiglie e Asolo per 10 Comuni, 150 ettari. L’area vitata Prosecco Doc Spumante si estende in 8 province Veneto-Friulane per 20.000 ettari (16.500 in Veneto e 3.500 in Friuli Venezia Giulia) coinvolgendo la produzione di 7.840 az.viticole totali fra tutte le 9 province, 283 vinificatori, 296 imbottigliatori, attualmente 170 milioni bottiglie Doc e altre 35 milioni Vsq e Vs. La piramide ”Prosecco Spumante” , nelle diverse tipologie e denominazioni, ha prodotto 268 milioni di bottiglie e vale all’origine 710 milioni di euro. Il 159 milioni di bottiglie (+24%). Il fatturato di mercato mondiale della piramide “Prosecco Spumante Docg, Doc, Vsq, Vs” è pari a € 1,690 mld (+6%), con il 60% realizzato nei 68 paesi di esportazione. Il principale mercato è la Germania, seguita da Usa, Regno Unito, Russia: insieme contano per il 42% del totale.

Databank grossisti Dati Excel xls csv tabella campi indirizzo email sito web Cash & Carry Ingrosso Bevande Gruppi

CHAMPAGNE FRANCIA

La Francia produce 490 milioni di bottiglie di vini effervescenti, fra Champagne, Loire Cremant, Bourgogne Alsace, Clairette e Blanquette, Bugey-Cerdon, Gaillacois ed altri. Per il 95% la produzione francese è ottenuta con il metodo della rifermentazione in bottiglia, ovvero methode champenoise. La Francia è il secondo Paese consumatore al Mondo con 280 milioni di bottiglie. E’ di € 8,20 il prezzo medio in Francia di una bottiglia di vini effervescenti (dai € 2,75 dei Vin Mousseaux agli Aoc a € 4,90) fino agli Champagne che hanno segnato una media vicino a € 14 la bottiglia.

La Regione dello Champagne si compone di 33.568 ettari vitati in produzione, coltivati da circa 16.000 “vignerons” e per l’annata vendemmiale 2011 è stata concessa una produzione globale di 385 milioni di bottiglie (le tirage). Oggi giacciono nelle cantine degli imbottigliatori della regione circa 1,4 miliardi di bottiglie già tirate. Importante capitale di magazzino, importantissimo per il sistema economico della regione, per i rapporti economici finanziari e il pagamento delle uve ai viticoltori. Per la vendemmia 2011 è stata autorizzata una raccolta pari a 13.261 kg di uva ad ettaro di Aoc, con un riconoscimento di prezzo unitario variabile da 4 a 5,2 Euro, in base a territori, condizione dell’uva, raccolta. La differenzazione e la diversità di vino vengono principalmente realizzate fra le singole vigne (cru) e in cantina (cuvèe, millesimè,….). Le imprese che imbottigliano sono 5.088 in totale divise nelle tre categorie con quella dei raccoltans più numerosa, esattamente 4.722 aziende. La vendita totale nel 2011 è stata di 322.967.455 bottiglie: il mercato interno francese ha consumato 181.644.194 bottiglie; all’estero sono state spedite 141.323.261 bottiglie. In Italia sono arrivate 7,6 milioni di bottiglie di cui poco più di 2 milioni re-esportate da aziende commerciali italiane. Pertanto con un consumo diretto di 5,5 milioni di bottiglie fra le diverse maisons. Il valore globale delle bottiglie sul mercato nel 2011 è stato di 4,4 miliardi di euro; all’estero è stato fatturato poco più del 50% a fronte di una vendita del 43% del totale.

Catering Ristorazione Databank excel xls csv Dati Indirizzi e-mail Aziende Beverage Bevande Tabella Campi records

CAVA SPAGNA

La Spagna produce per il 95% un unico prodotto, il Cava, in alcune aree geografiche sparse sul territorio nazionale. Sono 31.765 gli ettari in produzione nel 2011, in mano a 7.550 aziende viticole di produzione uva Docq da cui si sono ricavati 2,2 milioni di ettolitri di vino elaborato da 165 imprese spumantistiche del vino base, con 254 aziende che hanno imbottigliato nell’anno. Negli ultimi anni circa 20 imprese hanno smesso di imbottigliare (erano 272 nel 2009). La concentrazione maggiore di cantine è in Cataluna (161 cantine nel Penedes), in Rioja (25 cantine). Due grandi marchi acquistano uve e vini e vendono l’81 % del totale.

Il “vino espumoso” Cava Docq è un mix di uve diverse autoctone e internazionali e di vini base, ottenuto con il metodo Cava. Nel 2011 sono state tirate e commercializzate nell’anno 239.556.000 di bottiglie ( – 2,14% rispetto al 2010) di cui 152.246.793 hanno preso la strada dell’export (+2,07% rispetto al 2010 e in crescita costante negli ultimi 5 anni) e 87.309.000 sono state consumate in Spagna, registrando un calo dell’8,71% rispetto al 2010, confermando il trend degli ultimi anni di una forte riduzione di consumo interno, causa il prezzo e la riduzione di occasioni eccezionali di consumo domestico. Solo nel 2006 il consumo interno aveva raggiunto il record assoluti con 102.000.000 di bottiglie. In Italia sono state esportate 289.257 bottiglie, stabile da due anni, dopo aver toccato il record di 1.233.000 bottiglie consumate nel 2006. Le vendite all’estero sono concentrate fra: Germania (47 milioni), Gran Bretagna (30 milioni), Stati Uniti (15 milioni). All’origine il volume d’affari per l’export è stato di poco superiore ai 350 milioni di Euro, con un prezzo medio alla bottiglia di 2,20 euro.

Collaborazioni OVSE: Rete Linkedin Updates Group Consulting (394 Testimonial in 48 mercati esteri) Insee, Oemv, TTB-Usa, Tns Infrotest Ge, Justdrinks, Winesas, Allt-Om-Vin, Inao, Echos, Istat, Ice, Eurostat, AcNielsen, Databank, Iwsr/GDR, uffici Dogane,Oeno
skype: giampietro.comolli

ALTRI DOCUMENTI OVSE/COMOLLI:

OVSE: IL MERCATO DEGLI SPUMANTI ITALIANI 2011, ANCORA TREND IN CRESCITA NEL MONDO

STUDIO OVSE: PRODUZIONE E CONSUMI SPUMANTI ITALIA NEL 2011

RICERCA OVSE: IL MERCATO DEI VINI FRIZZANTI IN ITALIA NEL 2010

RICERCA OVSE: PANORAMICA PRODUZIONE E CONSUMI VINI SPUMANTI NEL MONDO NEL 2010

RICERCA OVSE: I NUMERI DEI VINI SPUMANTI ITALIANI NEL 2010

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (0)

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter

Scrivi un commento

quattro × 1 =