Pinterest LinkedIn

Nel 2019 la produzione di vino IG certificata supera la soglia dei 25 milioni di ettolitri, risultato di tendenze opposte tra le DOP che si attestano oltre la quota 17 milioni di ettolitri (+6,2%) e le IGP ferme a 7,6 milioni di ettolitri (-1%).

 

Si tratta di una tendenza già evidente nel passato che tende a spostare il baricentro della produzione verso i vini DOP attraverso il riconoscimento di nuove denominazioni importanti come il “delle Venezie”. Il valore della produzione 2019 di vini a IG sfusa è di circa 3,5 miliardi di euro (-5%) in calo in conseguenza dell’offerta abbondante che ha determinato una riduzione dei valori medi.

Considerando la fase successiva di imbottigliamento, si conferma un incremento del volume imbottigliato prodotto (+4%) ma una differente dinamica dei prezzi consente a questa fase di raggiungere un incremento anche in valore (+2,9%), raggiungendo così i 9,23 miliardi di euro. Di questi, 7,6 miliardi sono rappresentati da vini DOP, che ricoprono un peso economico pari all’82% del vino IG nel suo complesso. Nel segmento delle IGP si registra un calo sia per gli imbottigliamenti che per l’export di sfuso.

 

Annuario Agra - Industria Alimentare in Italia - ordinabile dal negozio Beverfood.com
Annuario Agra – Industria Alimentare in Italiaordinabile dal negozio Beverfood.com

 

Sempre eccellente la performance delle IG italiane sui mercati esteri. Le esportazioni raggiungono i 15,5 milioni di ettolitri per un incremento del +6% sull’anno precedente e anche qui si registra l’andamento opposto tra DOP (10,22 milioni di ettolitri per una crescita del +11%) rispetto alle IGP (poco più di 5 milioni di ettolitri con un calo del -4%). Crescita anche in termini di valore per l’export dei vini a Indicazione Geografica, salito a 5,65 miliardi di euro (+4%) su un totale di 6,43 miliardi di euro (+3%) dell’export vitivinicolo italiano nel suo complesso.

I primi 15 prodotti DOP IGP per valore alla produzione:

  • Prosecco DOP
  • delle Venezie DOP
  • Conegliano Valdobbiadene – Prosecco DOP
  • Asti DOP
  • Amarone della Valpolicella DOP
  • Chianti DOP
  • Valpolicella Ripasso DOP
  • Alto Adige DOP
  • Brunello di Montalcino DOP
  • Barolo DOP
  • Sicilia DOP
  • Chianti Classico DOP
  • Puglia IGP
  • Terre Siciliane IGP
  • Montepulciano d’Abruzzo DOP

 

Fonte: Fondazione Qualivita www.qualivita.it

 

Per una panoramica completa sui prodotti food & beverage a indicazione geografica in Italia vedi il documento:

Rapporto ISMEA-QUALIVITA: 16,9 Miliardi € di valore, produzione 9,5 Miliardi € export

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (0)