Pinterest LinkedIn

© Riproduzione riservata

Se dici Gin Mare, oggi in Italia non puoi certo non pensare a Francesco “Ciccio” Angotti. Dietro al grande successo del celebre Gin spagnolo nel nostro Paese, infatti, c’è anche lo zampino dell’ex bartender cosentino, attuale Brand Activation Manager presso il gruppo Vantguard.

Guida Guidaonline Bibite e Succhi Beverfood bevande analcoliche energy sport drink thè caffè freddi succhi nettari
GuidaOnline Bibite e Succhi Beverfood.com Bevande Analcoliche bibite mixology thè e caffè freddi energy sport drinks Succhi Nettari Bevande Frutta Funzionali Horeca Concentrati

 

Azienda spagnola i cui prodotti sono distribuiti in Italia da Compagnia dei Caraibi (e nel mondo in 60 Paesi fra Europa, Stati Uniti e le principali capitali del bere orientale e latinoamericano), Vantguard, oltre al già citato Gin Mare, comprende altri numerosi brand quali Curado, Seventeen, Capucana, Isleña, Ysabel Regina, 22 Artesian Water, Gin Raw, Bonanto e Flaming Pig. Un ampio portfolio che per Beverfood.com abbiamo avuto il piacere di commentare proprio con Francesco Angotti, con un’attenzione particolare ovviamente ai due più richiesti nei bar della penisola.

“La mia relazione con Vantguard parte da molto lontano, più precisamente dal 2010, con la nascita di Gin Mare”, esordisce ai nostri microfoni. “La mia passione per l’innovazione mi ha spinto infatti a collaborare con Vantguard e portare con me i suoi prodotti in qualsiasi parte del mondo mi recassi. Due anni fa, dopo essere rientrato in Italia in pianta stabile, ho iniziato così a far parte del team a tempo pieno, gestendo l’Italia e la Germania come Brand Activation Manager”.

Ci racconti il percorso personale che ti ha portato fino a questo nuovo ruolo?
“Ho iniziato a lavorare in questo settore nel 1995 e nella mia città natale, Cosenza. Dopo aver fatto un po’ di esperienza sia nel bar sia in sala, mi sono trasferito in Spagna e proprio lì ho trascorso ben 13 anni della mia vita, lavorando nei migliori cocktail bar e ristoranti tra Madrid e Barcellona. Nel 2013, stanco della Spagna, ho deciso di lanciarmi in una nuova avventura e sono partito quindi per la Cina, restandovi per 7 anni e gestendo 2 bellissimi locali a Pechino. Nel 2020 è subentrata un po’ di nostalgia, la voglia di tornare a casa mi ha riportato in Italia e poi sapete tutti com’è andata a finire…”.

Un legame Italia-Spagna che lega, ormai da anni, sia te sia i brand che rappresenti oggi.
“Basti pensare che l’Italia oggi è il maggior consumatore di Gin Mare al mondo, ancor più della Spagna. Qual è il suo segreto? Nessuno. Il grande successo di questo distillato è dovuto al fatto che si tratta di un prodotto unico e innovativo, che vuole rappresentare uno stile di vita che ci invidiano in tutto il pianeta: lo stile mediterraneo. Gin Mare mette infatti in primo piano una delle cose che amiamo di più, ovvero il mare. Lo si può sentire, respirare, degustare, tanto in purezza quanto in ottimi drink”.

Non solo Gin Mare, sul mercato italiano state puntando molto anche su Tequila Curado.
“Assolutamente sì. Anche questo è un prodotto molto interessante, originale e al contempo tradizionalmente messicano, nel quale riponiamo grande fiducia e che abbiamo non a caso portato insieme a Gin Mare nell’ultima Florence Cocktail Week di settembre. Proprio in tal senso, vi segnalo che saranno tantissimi i nuovi appuntamenti per conoscerlo meglio, dalle fiere fino ai guest bartending, in tutta Italia. Che dirvi di più, se non di restare aggiornati attraverso le nostre pagine social!”.

© Riproduzione riservata

Scheda e news: Compagnia dei Caraibi S.p.A Società Benefit

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (0)

Prohibito by Bevande Futuriste - The new way of mixing - Sperimenta, Mixa, Shakera - La scelta futurista per i tuoi cocktails

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter

Scrivi un commento

14 + 10 =