Pinterest LinkedIn

Un lavoro di gestazione durato tre anni, nessun dettaglio lasciato al caso per il lancio di Herbalis. Questo il nome del nuovo amaro di Poli Distillerie, ottenuto da un’infusione magistrale, in brandy invecchiato tre anni, di quindici botaniche officinali, erbe e piante con una funzione digestiva nella tradizione erboristica. Per la presentazione a stampa e addetti ai lavori Poli ha organizzato a Milano presso Cascina Cuccagna un tasting davvero di livello, con un excursus nel mondo delle botaniche e una sorta di gioco per fare indovinare ai presenti tutte quello che si ritrova nel bicchiere.

Jacopo Poli

Un profilo aromatico quello di Herbalis che ricorda una giara ricolma di erbe aromatiche, contornata da agrumi mediterranei, con una struttura è frutto della fusione armonica di cinque note organolettiche fondamentali. Dalle note agresti e mentolate, date dal Rosmarino, dalla Salvia, dalla Menta e dall’Origano, poi arrivano le note agrumate dell’Arancio dolce, dell’Arancio amaro e del Limone. A seguire le sensazioni anisate e dolci del Coriandolo, della Liquirizia e del Finocchio, poi quelle balsamiche e resinose del Cardamomo e del Ginepro ed infine quelle amaricanti dell’assenzio romano, del Carciofo e dell’Abrotano. Secondo le più autorevoli farmacopee, queste piante favoriscono l’eliminazione dei gas e il transito intestinale, motivo per cui assaggiare un bicchierino di amaro Herbalis equivale a una tisana di erboristeria.

L’esperienza della famiglia Poli non è affatto nuova nel mondo degli amari, come ricordato da Jacopo Poli infatti Herbalis va ad affiancare lo storico “Vaca Mora”, l’amaro di stile galenico a base di radici e spezie creato dal fondatore della distilleria, Gio Batta Poli. A distanza di 126 anni, Poli propone ora un amaro dallo stile fresco e mediterraneo, frutto anche del lavoro di ricerca del team di Meregalli Spirits, storico partner distributivo dei prodotti Poli da oltre 35 anni. Elegante e curato anche il packaging della bottiglia di Herbalis, con un design che richiama il mondo vegetale e introduce un nuovo concept, quello di Accademia Botanica infusioni di natura dal 1898.

Herbalis Gimlet

Herbalis è il primo rappresentante del progetto di Poli Distillerie per valorizzare l’uso erboristico delle piante officinali in ambito liquoristico. Accademia Botanica vuole affiancare ad una consolidata tradizione una più profonda consapevolezza delle proprietà benefiche delle botaniche usate nei liquori. Una bevuta dal gusto amaro tra sapere antico e sapore contemporaneo, un prodotto da consumare sia liscio ma anche molto adatto per la miscelazione, grazie alle sue sensazioni aromatiche e fresche. Al lancio stampa era presente anche Massimo Sandri, barman e titolare di Roots cocktail bar di Bassano del Grappa, che ha presentato due cocktails ideati da per esaltare le note aromatiche con Herbalis Americano ed Herbalis Gimlet, due twist decisamente azzeccati.

INFO www.poligrappa.com; www.meregalli.com

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (0)

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter

Scrivi un commento

tredici − 8 =

Per continuare disattiva l'AD Block

La pubblicità è fondamentale per il nostro sostentamento e ci permette di mantenere gratuiti i contenuti del nostro sito.
Se hai disattivato l'AD Block e vedi ancora questo messaggio ricarica la pagina