Fatima
| Categoria Notizie Caffè - Tè - Bevande Calde e Coloniali | 2529 letture

L’analisi Competitive Data sui bilanci delle aziende del settore Caffè

Bilanci Mercato Caffè Competitive Data Data Analisi Competitive Mercato Caffè Bar Caffè

Competitive Analisi Bilanci Mercato Caffè Bar Data Caffè Mercato Caffè Competitive Data

Competitive Data ha completato come ogni anno l’analisi dei bilanci delle prime 270 società di capitali appartenenti al settore del Caffè, per il triennio 2014-2016.

 

Annuario Coffitalia Caffè Italia Scarica Gratis
Annuario Coffitalia Beverfood Caffè Italia torrefazionii aziende indirizzi Scarica Gratis in versione PDF

 

RICAVI IN SENSIBILE AUMENTO

I ricavi complessivi registrano una crescita del 8,9% nel 2016, e risultano pari a 4.666,7 milioni di euro, con le regioni del Nord Ovest che ottengono la crescita più sostenuta (+13,4%), seguite dalle regioni del Sud e Isole (+7,6%), Centro  (+5,4%), ed il Nord Est (+3,1%).

A livello regionale è il Piemonte che mostra la crescita maggiore, +17,3%, mentre la flessione più marcata spetta al Molise,  – 1,4%.

Se guardiamo all’EBITDA emerge un ottimo risultato per Sud e Isole (+16,6%), quasi a pari merito con il Nord Ovest (+16,5%), seguite dalle regioni del Centro (+9,0%), mentre volgono in negativo quelle del Nord Est con una flessione dell’1,4%.

Raggruppando le aziende per classi di fatturato otteniamo una crescita maggiore nel cluster di fatturato superiore ai 30 milioni di euro, con +4,5%, seguite da una variazione positiva del 3,5% dalle aziende con fatturato inferiore ai 10 milioni di euro, mentre crescono del 2,5% le aziende con fatturato compreso tra 10-30 milioni di euro.

 

IN FLESSIONE (O NORMALIZZAZIONE) GLI UTILI

Per quando riguarda gli utili, il dato cumulato del 2016 è di 173.950.000 euro, con una sensibile flessione dell’ 80,0% rispetto al valore del 2015. E’ da ricordare però il grande peso che hanno avuto sul risultato del 2015 le plusvalenze di Lavazza.

L’incidenza degli utili sul fatturato è del 3,1% nel 2016, in forte calo rispetto al 16,3% del 2015, per i motivi sopra descritti, ma anche rispetto al 2014 ( erano il 4,2%).

Nel 2016 c’è una lievissima flessione delle aziende che chiudono l’esercizio in utile, sono pari a 231, contro le 232 del 2015.

 

La Filiera del caffè espresso - La degustazione del Caffè di Franco e Mauro Bazzara - Planet Coffee
La Filiera del caffè espresso - La degustazione del Caffè di Franco e Mauro Bazzara

 

GLI INDICI DI REDDITIVITA’

Aggregando i bilanci delle società che realizzano nel settore una quota superiore al 50% dei ricavi si ottiene il bilancio somma settoriale, dal quale vengono calcolati i valori medi di riferimento con cui confrontare le performance aziendali.

 

ROE ai massimi dell’ultimo triennio

Il ROE medio nel 2016 è stato del 9,2%, in crescita costante nell’ultimo triennio, era il 7,8% nel 205 ed il 7,6% nel 2014.

L’indice, che è dato dal rapporto tra Utile e Patrimonio netto, rappresenta la redditività per i soci.

 

Il ROI si riporta sopra il 10%

Il ROI evidenzia la capacità di generare reddito operativo, cioè il risultato ottenuto senza considerare gli oneri finanziari, il reddito della gestione straordinaria e le imposte, utilizzando al meglio, e in modo efficiente, gli investimenti.

Il ROI medio è stato del 10,7% nel 2016, in aumento rispetto al 9,1% del 2015, e di poco superiore al 10,5% del 2014.

 

Migliorano i margini sulle vendite

Il ROS è il margine operativo sulle vendite. La media del 2016 è stata del 8,0%, (era il 6,8% nel 2015). Questo significa che per ogni euro di ricavi, tolti tutti i costi operativi, quello che rimane sono 8 centesimi.

Segue lo stesso andamento l’EBITDA medio rispetto al fatturato, o margine operativo lordo, passato dal 13,6% del 2015 al 14,4% del 2016, ma leggermente inferiore rispetto al 14,5% del 2014.

 

RISCHIO FINANZIARIO STABILE

Il rapporto di indebitamento, o leverage, rappresenta indirettamente la proporzione esistente tra risorse proprie e risorse di terzi utilizzate per finanziare gli impieghi ed è pari al rapporto fra totale capitale investito e il patrimonio netto, misurando il cosiddetto “effetto leva”. Nel 2016 il rapporto di indebitamento evidenzia un valore di 1,95, stabile rispetto al 1,94 del 2015, ed in un’area di sostanziale equilibrio finanziario.

L’incidenza media degli oneri finanziari sul fatturato è stata dello 0,6%, anch’essa in miglioramento  rispetto allo 0,7% del 2015.

Il report completo e personalizzabile è disponibile all’indirizzo

www.competitivestore.it/caffe

 

+ COMMENTI (0)

Recoaro Bio: quando la purezza del bio incontra il lato ribelle del frizzante

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter

Caffè Analisi Mercato Caffè Bar Competitive Data Bilanci Data Mercato Caffè Competitive


Annuario Coffitalia Beverfood Caffè Italia torrefazionii aziende indirizzi

ARTICOLI COLLEGATI:

Competitive Data: il mercato del caffè nell’Horeca nel 2018 raggiunge 861 milioni di euro

Competitive Data: il mercato del caffè nell’Horeca nel 2018 raggiunge 861 milioni di euro

04/09/2019 - Nel 2018 le vendite di caffè torrefatto nel canale Horeca hanno fatto registrare una crescita a volume dell’1,9%, e dello 0,7% a valore, per un controvalore di  861,0 mil...

Scenario competitivo mercato caffè Italia: i principali produttori

Scenario competitivo mercato caffè Italia: i principali produttori

16/08/2019 - In Italia si segnalano ca. 800 imprese che lavorano principalmente il caffè e altri infusi, ma i primi quattro gruppi produttivi del settore assorbono circa la metà del t...

Indicazioni di sviluppo sui cinque più grandi mercati del caffè

Indicazioni di sviluppo sui cinque più grandi mercati del caffè

25/07/2019 - Le aziende a volte credono erroneamente che i mercati maturi non offrano più opportunità per i nuovi giocatori. Tuttavia, il caffè può dare eccellenti opportunità di inno...

Il mercato del caffè in Francia vale circa 6 miliardi di euro al pubblico

Il mercato del caffè in Francia vale circa 6 miliardi di euro al pubblico

03/06/2019 - La Francia è il settimo più grande mercato del caffè nel mondo dietro a Brasile, Stati Uniti, Germania, Indonesia, Giappone e Italia.   [beverbanners tipo=anCo...

Nuovo COFFITALIA 2019: panorama sui mercati e su tutti gli operatori della filiera

Nuovo COFFITALIA 2019: panorama sui mercati e su tutti gli operatori della filiera

09/05/2019 - Il nuovo annuario Coffitalia 2019 ricostruisce l'intero settore italiano del caffè che, con un giro d’affari intorno ai 3,9 miliardi di €, è uno dei più caratteristici e ...

Consumo di caffè in ufficio: la forte crescita dei mercati europei

Consumo di caffè in ufficio: la forte crescita dei mercati europei

01/05/2019 - In Europa, il valore del consumo di caffè negli uffici è di circa 3,1 miliardi di euro ed è aumentato, in media, del 6,2% negli ultimi tre anni. I primi cinque paesi (Ita...

Caffè Mauro: fatturato 2018 in crescita a € 20,3 Mln, di cui il 40% all’estero

Caffè Mauro: fatturato 2018 in crescita a € 20,3 Mln, di cui il 40% all’estero

27/03/2019 - Superati per la prima volta i 20 milioni di euro di fatturato nel 2018 per Caffè Mauro – azienda leader nella produzione di caffè dal 1949 – che a gennaio scorso ha chius...

Aggiungi un commento

Se il commenti appena inviati non appaiono subito, si prega di aggiornare la pagina (tasto F5) per eliminare la precedente cache salvata della pagina.
Se il commenti appena inviati non appaiono subito, si prega di aggiornare la pagina (tasto F5) per eliminare la precedente cache salvata della pagina.

10 + 10 =