Pinterest LinkedIn

Sono gli affari, il business, il punto di forza di TriestEspresso. Anche negli eventi collaterali di formazione. Saranno dedicati ai manager e agli imprenditori del caffè, infatti, i mini-corsi per rendere più competitiva la propria impresa, per dare input e strumenti concreti con cui potenziare la propria rete vendita, ottimizzare i costi logistici, sfruttare le potenzialità del crowdfunding o del lean roasting tanto per fare qualche esempio. È questa una delle novità della settima edizione di TriestEspresso, la più importante fiera professionale dedicata al caffè espresso a livello mondiale, organizzata da Aries – Camera di Commercio di Trieste con la collaborazione di Assocaffè Trieste e il patrocino dell’ICO – International Coffee Organization, che si svolgerà dal 23 al 25 ottobre per la prima volta nel Porto Vecchio di Trieste.

 La formazione professionale rimane un cardine nel calendario di TriestEspresso, ma quest’anno, accanto al punto fermo dei workshop e degli educational curati dalla Speciality Coffee Association Europe – SCAE che puntano ad accrescere la conoscenza del chicco (sensorialità, cup tasting, tecniche di preparazione…) verrà data pari attenzione alla formazione professionale dei manager che operano nella filiera. Un’offerta formativa innovativa che mira a dare strumenti concreti da mettere immediatamente in pratica e da fruire in pillole con mini-corsi gratuiti per i visitatori e gli espositori di circa 60 minuti l’uno.

 Il filo conduttore di queste pillole di business sarà individuare strategie innovative con cui potenziare la propria impresa. Il “lean roasting”, uno dei temi trattati, per esempio, consente di ridurre i costi di produzione aumentando i margini. Punta a spiegare come trovare margini di risparmio anche la “pillola” dedicata all’e-procurement e ai costi della logistica, quest’ultimi spesso sottovalutati ma estremamente impattanti, mentre, sempre a proposito di web, il modulo sul crowdfunding indica come trovare fonti di finanziamento alternative online, anche per le imprese del caffè. Ci saranno poi degli approfondimenti su come rendere più efficace la propria rete vendita e sull’importanza di scegliere con attenzione dove localizzare i propri punti vendita su un mercato estero: partire dalle metropoli sembra la via più scontata ma non sempre è la scelta più corretta in rapporto alle caratteristiche della propria impresa. E poi ancora una chiave di lettura su come sviluppare nuovi prodotti e nuovi business, riflettendo sui moltiplicatori di valore nella filiera del caffè. Il programma completo degli eventi su www.triestespresso.it

Nuove strategie per gli imprenditori del caffè: formazione in pillole

I temi

• Sai che caffè bevi? Trova la risposta nel suo DNA – Giorgio Graziosi

• Trasportare caffè: nuovi modelli di efficienza – Claudio Aldrigo

• Il caffè e la nuova figura del venditore: da piazzista a consulente – Lorenzo Cavalieri

• Evoluzione degli strumenti d’acquisto nel mondo del caffè – Andrea Furlanetto

• Lean Office nel settore Food&Beverage – Marco Bonecher

• La localizzazione strategica dei punti vendita. Come scegliere un mercato ad alta potenzialità – Fabio Massimo Parenti

• Crowdfunding nell’era della conoscenza: casi di successo nel comparto caffè – Walter Vassallo

• Metafiliere per lo sviluppo del territorio e opportunità per il cluster del caffè – Furio Suggi Liverani

Contact: Aries – Ufficio Stampa e Comunicazione www.triestespresso.it

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (0)

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter


Annuario Coffitalia 2022 Beverfood Caffè Italia torrefazionii aziende indirizzi

Scrivi un commento

uno × quattro =

Per continuare disattiva l'AD Block

La pubblicità è fondamentale per il nostro sostentamento e ci permette di mantenere gratuiti i contenuti del nostro sito.
Se hai disattivato l'AD Block e vedi ancora questo messaggio ricarica la pagina