Pinterest LinkedIn

La Francia è il settimo più grande mercato del caffè nel mondo dietro a Brasile, Stati Uniti, Germania, Indonesia, Giappone e Italia.

 

 

Dal suo arrivo alla corte del re Luigi XIV nel 1669 e l’apertura del primo caffè a Parigi tre anni dopo, la bevanda caffè ha conquistato sempre più consumatori. Attualmente il 93% delle famiglie compra caffè almeno una volta all’anno nei supermercati. I francesi acquistano caffè con una media di 14 volte l’anno e il 72% indica un consumo giornaliero.

 

 

Nei supermercati, le vendite di caffè in Francia hanno raggiunto 2,8 miliardi di euro nel 2018. Ma questa cifra dovrebbe avvicinarsi ai 6 miliardi di euro al pubblico se includiamo i caffè consumati ogni giorno fuori casa (in bar, alberghi, ristoranti, stazioni ferroviarie, ospedali, comunità o aziende), oltre ai caffè comprati on line e nelle boutiques. Il settore riunisce 42 player, tra cui 6 aziende di grandi dimensioni e 23 PMI, afferma Virginia Somon, segretaria generale del sindacato del caffè. JDE, Carte Noire-Lavazza e Nestlé sono i tre attori principali del mercato, ma possiamo anche menzionare Malongo, Meo, Caffè Richard e le private label, con presenza significativa anche delle italiane Segafredo, Illy, e Kimbo.

 

 

Se il settore è altamente concentrato, la scelta per il consumatore sembra illimitata. In un ipermercato o supermercato, ci sono tra 100 e 110 referenze di caffè. Il caffè macinato rappresenta una quota di mercato del 56%, superiore ai caffè in grani (30,2%) e al caffè solubile (13,6%). “Tutti i player hanno sviluppato capsule e capsule perché è il segmento di mercato più vivace. Dato il prezzo al chilo, molto più alto del tradizionale caffè macinato, è il caffè in “dosettes” che tira anche il fatturato. In Francia, se il mercato è diminuito complessivamente di ca. l’1% in volume, è aumentato invece di oltre il 2 in valore”. Il caffè a porzioni, l’aumento della gamma generale e la crescita del bio spiegano questo aumento di valore.

 

+ Info:  www.leparisien.fr/economie

 

 

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (1)

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter


Annuario Coffitalia 2022 Beverfood Caffè Italia torrefazionii aziende indirizzi

1 Commento

  1. sono stato in vacanza in Francia nella stupenda regione del Perigord, nei supermercati ho trovato e provato, successivamente, varie tipologie di caffè, tutti di bassissima qualità ed altissimi prezzi!
    Tostatura e macinatura non ottimale. Come presentare il nostro caffè?

Scrivi un commento

19 + 15 =

Per continuare disattiva l'AD Block

La pubblicità è fondamentale per il nostro sostentamento e ci permette di mantenere gratuiti i contenuti del nostro sito.
Se hai disattivato l'AD Block e vedi ancora questo messaggio ricarica la pagina