Pinterest LinkedIn

Grazie ad una importante iniziativa di Aspiag Service del gruppo Despar, alcune tra le birre artigianali più pregiate di Veneto, Friuli Venezia Giulia, Trentino Alto Adige ed Emilia Romagna – finora destinate esclusivamente al canale Horeca – verranno vendute anche nei punti vendita del territorio che rappresentano. E’ auspicabile che iniziative del genere possano ripetersi in tutte le aree geografiche d’Italia per aiutare concretamente i birrifci artigianali a riprendersi dopo il tragico lockdown epidemico.

In questo momento di difficoltà Aspiag Service – concessionaria del marchio Despar per Triveneto ed Emilia Romagna – sostiene i birrifici artigianali e locali delle regioni in cui è presente offrendo loro l’opportunità di proporre, negli scaffali dei punti vendita Interspar, una selezione delle loro birre più rappresentative. Si tratta di alcune tra le etichette più pregiate di Veneto, Friuli Venezia Giulia, Trentino Alto Adige ed Emilia Romagna che finora potevano essere degustate solo in pub, bar, ristoranti e hotel, un canale di vendita chiamato Horeca che ha subito forti limitazioni in questo periodo di Coronavirus. Per dar modo a queste realtà di far fronte al momento di crisi dell’intero comparto, Aspiag Service ha attivato una collaborazione con Unionbirrai – associazione che segue, tutela e promuove il mondo della birra in Italia – e, dal 1 giugno, propone negli scaffali di tutti gli Interspar i prodotti tipici dei microbirrifici locali.

 

Scarica gratis Annuario Microbirrifici
Annuario Microbirrifici

 

“Sostenere i microbirrifici artigianali – ha dichiarato Federica Trevisan, Category Manager Bevande di Aspiag Service – significa dare valore all’eccellenza, ad alcune tra le realtà più rappresentative dei territori che ci ospitano. Noi di Aspiag Service siamo da sempre molto sensibili a questa tematica e vogliamo dare l’opportunità alle piccole imprese locali di poter utilizzare il nostro canale di vendita per farsi conoscere e raggiungere sempre più clienti, soprattutto in un momento complicato come questo. Ogni marca di birra verrà commercializzata nei punti vendita della regione in cui viene prodotta così i clienti potranno scoprire le eccellenze tipiche del proprio territorio”.

“L’iniziativa di Despar ha trovato immediatamente il supporto operativo di Unionbirrai che, come Associazione di Categoria dei Piccoli Produttori Indipendenti, e non solo in questo difficile periodo, è  attiva nel sostegno alle proprie aziende associate – ha dichiarato Simone Monetti, Segretario Nazionale di Unionbirrai, “I birrifici che hanno risposto all’iniziativa troveranno certamente nei punti vendita Despar quella visibilità a volte difficile da ottenere per i piccoli artigiani della birra e quindi una importante opportunità di fare conoscere le proprie birre artigianali con tutte le loro specifiche peculiarità a un pubblico sempre più vasto che, ne siamo certi, apprezzeranno l’ampliamento dell’offerta brassicola sugli scaffali anche a livello territoriale”.

Questo l’elenco dei birrifici suddiviso per regione:

  • Emilia-Romagna
    Birrificio Renazzese – Dosso (FE)
    Birra Toccalmatto – Fidenza (PR)
    Oldo Soc. Agr. – Cadelbosco di Sopra (RE)
    Birrificio Artigianale Noiz – Santarcangelo di Romagna (RN)
  • Friuli Venezia Giulia
    La Birra Di Meni – Cavasso Nuovo (PN)
    Forum Iulii – Cividale del Friuli (UD)
    Dimont Srl – Arta Terme (UD)
  • Trentino Alto Adige
    Monpier De Gherdeina – Ortisei (BZ)
  • Veneto
    Barch – Passione Senza Filtri – Barcon (TV)
    Birra Monte Baldo – Caprino Veronese (VR)
    Labi Beer – Rosà (VI)

+Info: www.despar.itwww.unionbirrai.it

caffepagato.com - Il tuo bar a portata di App - Ancora non sei affiliato?

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter


Annuario Birra Birritalia beverfood

Scrivi un commento

due × 3 =