0
Pinterest LinkedIn

© Riproduzione riservata

Il futuro è più vicino di quanto si creda, e se ne sono già resi conto i reparti di R&D di Microsoft e  Carlsberg che ha annunciato una partnership per creare il primo software…che immagini il gusto della birra senza doverla assaggiare! Per fare questo, la multinazionale di Bill Gates ha sviluppato diverse soluzioni di intelligenza artificiale negli ultimi  sei mesi, per poter  misurare i diversi sapori  nelle diverse proporzioni presenti nella birra.

“Può essere bello assaggiare un sacco di birra ogni giorno”, ha dichiarato Jochen Förster, Fermentation Expert di Carlsberg, “Ma creiamo centinaia di piccoli campioni in quantità così ridotte che non possiamo assaggiarli tutti. “

Scarica gratis la Guidaonline Birre & Birre 2019 Beverfood.com con schede di tutte oltre 2000 marche di birra

Il progetto, che dovrebbe durare tre anni, è ancora agli inizi. Ma i primi sensori creati sono già in grado di differenziare una birra di tipo lager da una pils. L’obiettivo è quello di ottenere un’ “impressione di gusto” per ogni campione e ridurre di un terzo il tempo necessario per sviluppare una nuova birra.

© Riproduzione riservata

Banchedati excel csv contatti email aziende beverage e food

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter


Annuario Birra Birritalia beverfood

Scrivi un commento

otto + sedici =