Pinterest LinkedIn

La Cantina di Carpi e Sorbara (MO) ha recentemente firmato un accordo con la cooperativa Samodia di Bazzano (BO), costituita da 129 ex soci della locale Cantina sociale, per la trasformazione e la valorizzazione della materia prima di un comprensorio ad altissima vocazionalità vinicola, come quello della Pedecollinare bolognese. La cooperativa si è associata alla Cantina di Carpi e Sorbara, avviando il conferimento delle uve dei soci – pari a circa 17 mila quintali – che prima confluivano alla Cantina sociale di Bazzano.

Databank Database Case Vinicole Cantine Dati Excel xls csv tabella campi indirizzo email sito web

Grazie a questa operazione di partnership, la cooperativa di Carpi e Sorbara, guidata da Fausto Emilio Rossi, può così aggiungere alla sua già notevole gamma d’offerta, altri due nuove eccellenze enologiche, come il Lambrusco Grasparossa di Castelvetro e il Pignoletto dei Colli Bolognesi. In termini di conferimenti, nel corso della vendemmia 2013, appena conclusasi, i soci delle quattro province (Modena, Reggio Emilia, Mantova e Bologna) che fanno capo alla Cantina di Carpi e Sorbara hanno consegnato complessivamente quasi 410 mila quintali di uva.

 +info: www.cantinadicarpiesorbara.it/portfolio-items/rosa-rosae/

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (0)