Pinterest LinkedIn

Nella serata di ieri, giovedì 8 settembre, si è svolto il secondo e ultimo appuntamento al Campari Boat-In Cinema, la suggestiva installazione firmata dal brand simbolo dell’aperitivo italiano per eccellenza all’Arsenale di Venezia. Qui, gli ospiti di Campari hanno potuto godere dello spettacolo da vere e proprie lounge che affiorano dall’acqua della laguna, la cui forma richiama quella dei bicchieri del famoso aperitivo Campari, grazie ad un maxischermo posizionato per l’occasione sulla banchina.

Il presentatore Nicolò De Devitiis

Sul palco in qualità di presentatore Nicolò De Devitiis, conduttore televisivo e Iena – volto Campari a Biennale Cinema 2022 – che ha aperto la scena accompagnato da un incredibile spettacolo di luci e ballo, con le magiche coreografie di Emanuele Cristofoli, in arte Laccio, rendendo omaggio al mondo del Cinema rievocando famose pellicole, tra cui Kill Bill, 007, Il Grande Gatsby e La La Land. Presente anche l’attrice Rocío Muñoz Morales, madrina di Biennale Cinema 2022.

L’evento ha visto come protagonisti i talentuosi ragazzi del Centro Sperimentale di Cinematografia che –accompagnati dall’attrice Federica Sabatini, madrina e mentore – hanno presentato i cortometraggi realizzati nell’ambito del progetto Campari Lab, quest’anno giusto alla sua quarta edizione, volto a scoprire, valorizzare e formare i nuovi talenti in tutte le professioni che contribuiscono ad alimentare l’arte cinematografica. Sei gli episodi della miniserie Red mirror che raccontano – attraverso la storia della protagonista Sofia, giovane attrice emergente, quella delicata fase della vita in cui si fa il proprio ingresso nel mondo del lavoro, tra paure, incertezze e in cui le scelte e decisioni che si prenderanno determineranno chi si diventerà. Ma anche un momento in cui la determinazione è la chiave per prendere in mando il proprio futuro per diventare ciò che si vuole e affrontare le sfide della vita a testa alta, mettendosi davvero in gioco, superando la paura del giudizio degli altri, puntando tutto sul proprio talento, sul proprio istinto e sulla propria Passione.

VENICE, ITALY – SEPTEMBER 08: A general view during the Campari Boat-In Cinema during 79 Venice Film Festival at Arsenale on September 08, 2022 in Venice, Italy. (Photo by Ernesto S. Ruscio/Getty Images for Campari)

Ancora una volta, dunque, la Passione al centro, quella scintilla che tutto smuove e tutto rende possibile, capace di creare bellezza ovunque essa si posi. Lo ha ricordato anche Federica Sabatini, nella poesia che ha recitato questo pomeriggio sull’esclusivo palco della Campari Lounge. Una poesia emozionante, Di struggente bellezza, dell’immortale artista Frida Kahlo:“… per i grandi cuori che muoiono nel corpo ma che continuano a battere nel respiro della notte, non ci sono canoni o bellezze regolari” …. “ma tuoni e temporali devastanti che portano ad illuminare un fiore nascosto, di struggente bellezza”.

Federica Sabatini studia e si laurea in recitazione proprio al Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma, avviando una brillante carriera, dal cinema al teatro e alla televisione. La vediamo come interprete in Toy Boy (2021), Saremo giovani e bellissimi (2018) e Nozze romane (2017), oltre che nel ruolo di Nadia, personaggio della nota serie televisiva Suburra (2017).

Per maggiori informazioni:
www.campari.com
FB Campari
IG Campari.it 

Scheda e news:
Davide Campari-Milano

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (0)

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter

Scrivi un commento

4 × 1 =

Per continuare disattiva l'AD Block

La pubblicità è fondamentale per il nostro sostentamento e ci permette di mantenere gratuiti i contenuti del nostro sito.
Se hai disattivato l'AD Block e vedi ancora questo messaggio ricarica la pagina