Pinterest LinkedIn

McDonald’s apre un nuovo fronte nella battaglia per il dominio nel vasto e opportunissimo mercato cinese delle caffetterie con investimenti significativi nel suo concetto McCafé, puntando ad oltre 4.000 caffetterie entro il 2023.

 

Scarica Gratis l'ebook annuario Coffitalalia con tutti gli operatori del settore caffè italia

 

McDonald’s China ha annunciato che investirà 2,5 miliardi di yuan (381 milioni di dollari) per far crescere il suo concept McCafé in oltre 4.000 sedi nella nazione dell’Asia orientale. In un comunicato stampa, la catena di fast-food USA ha affermato che “accelererà l’implementazione” del suo concetto di caffetteria McCafé in territori chiave tra cui Pechino, Shanghai, Guangzhou e Shenzhen, oltre a consolidare la propria presenza nelle città di Nanchino, Hangzhou, Fuzhou, Xiamen, Tianjin, Chengdu e Suzhou nel 2021.

Tradizionalmente una nazione di bevitori di tè, i consumatori cinesi hanno abbracciato la cultura del caffè e delle caffetterie negli ultimi anni, presentando un’opportunità redditizia per i marchi internazionali in un segmento nazionale in crescita. I piani di espansione di McCafé significano che è probabile che la concorrenza si surriscaldi con il leader di mercato, Starbucks, che ha più di 4.700 negozi in Cina, e la travagliata catena di caffetterie nazionali, Luckin Coffe, che gestisce già circa 4.200 siti.

 

 

Anche Costa Coffee, con sede nel Regno Unito, e la canadese Tim Hortons, stanno investendo molto in Cina, mentre la torrefazione italiana Lavazza ha presentato un concept di caffetteria boutique premium a Shanghai nel maggio 2020. Unendo la sua proposta tradizionalmente incentrata sul valore con prodotti più premium, come le varietà di caffè 100% Arabica e orientate all’origine, McCafé cercherà di attirare i consumatori di caffè sempre più esperti della Cina.

 

Databank torrefatori torrefazioni caffè Dati Excel xls csv tabella campi indirizzo email sito web

 

Come i suoi principali concorrenti, McCafé ha affermato che continuerà a sviluppare una presenza omnicanale in Cina, offrendo un servizio di banco tradizionale insieme a piattaforme di ordinazione mobile e consegna digitale. Starbucks attualmente offre ordini integrati digitalmente tramite una partnership con il gigante dell’e-commerce Alibaba, mentre Luckin Coffee utilizza le piattaforme cinesi WeChat e Alipay.

 

Fonte: www.worldcoffeeportal.com

 

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (0)

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter


Annuario Coffitalia Beverfood Caffè Italia torrefazionii aziende indirizzi

Scrivi un commento

quattro − uno =