0
Pinterest LinkedIn

Secondo le valutazioni di Global Drinks il consumo mondiale di bibite gassate nel 2008 è stato di circa 209 miliardi di litri, pari ad un consumo pro-capite di oltre 31 litri/anno, mentre il consumo delle bibite naturali (piatte) è valutabile in 70 milardi di litri, pari ad un consumo pro-capite di 10-11 litri/anno. Dietro questi dati globali si nascondono situazioni di consumo e andamenti di mercato molto diversi, sia per categorie di prodotto, che per regione geografica


In linea di massima si può osservare una certa diffcoltà nella tenuta dei volumi da parte delle bibite gassate, con un certo spostamento dei consumi verso le bibite ipocaloriche (senza zuccheri), quelle naturali (piatte) e quelle funzionali (arricchite di sostanze energetiche, sali minerali, vitamine, ecc). Nei paesi del Nord America e in quelli dell’Europa Occidentale si registrano i livelli di consumo pro-capite più alti di bibite gassate, ma questo mercato è entrato nella fase di maturità.L’orientamento da parte dei consumatori verso una alimentazione più sicura e salutare li spinge a preferire, rispetto alle tradizionali bibite gassate, altre bevande analcoliche più tranquille e rassicuranti.

L’unico comparto che nell’ambito delle bibite gassate mostra un deciso trend di crescita anche nei paesi ad economia sviluppata è quello degli Energy Drink, un nuovo tipo di bevanda funzionale (a base di caffeina e altre sostanze energizzanti) che ha saputo trovare una sua specifica caratterizzazione con una particolare accettazione da parte del target giovanile. Il mercato globale degli energy drink è oggi valutabile intorno ai 4 miliardi di litri (erano la metà nel 2003), con tassi di sviluppo annuo del 14%.

CONSUMI MONDIALI DI BIBITE ANALCOLICHE  – 2008

Consumi (Miliardi Litri)

(Consumi Pro-Capite Litri)

Gassate

Piatte

TOT

gassate

piatte

TOT

Europa

45,5

12,2

57,7

57

15

72

America

108,1

23,3

131,4

132

29

161

Medio Oriente

8,4

1,6

10,0

29

5

34

Asia +Australia

36,3

32,1

68,4

10

9

19

Africa

10,3

0,9

11,2

11

1

12

GRAN TOTALE

208,6

70,1

278,7

31

11

42

Fonte: Global drinks

Fra le bevande analcoliche naturali si sono ben affermati i tè freddi pre-confezionati, particolarmente nei paesi dell’Asia del Pacifico (Giappone in primis), dove si sono ben diffusi anche i più recenti caffè freddi pre-confezionati Gli sport drink (bevande arricchite di sali minerali) sono stati invece inventati negli USA in collegamento con il mondo dello sport e, in considerazione di un posizionamento specifico e distintivo, hanno trovando una buona accettazione anche in molti mercati fuori degli Stati Uniti, soprattutto da parte dei consumatori sportivi.

Il settore dei soft drinks è quello in cui è più spinta la competizione globale e in cui si registrano i più alti livelli di concentrazione. Due grandi gruppi, Coca-Cola e Pepsico, dominano la scena internazionale, posizionandosi quasi sempre nelle prime due posizioni in quasi tutti i più importanti mercati nazionali, con una quota complessiva che generalmente supera il 50% del mercato e talvolta arriva addirittura ai 3/4 del totale. Tuttavia il settore è ricco di numerose realtà aziendali che hanno saputo ritagliarsi un proprio ruolo o a livello specialistico di prodotto o a livello territoriale.

Simei s.i.m.e.i Salone Internazionale Macchine per l'enologia e l'imbottigliamento 24-28 novembre 2009 fiera milano

In Italia il mercato delle bibite rinfrescanti (gassate, tè e caffè freddi, sport & energy drink) può essere stimato per il 2008 intorno ai 3.850 milioni di litri, corrispondenti ad un consumo pro-capite intorno ai 65 litri/anno. Le bibite gassate rappresentano in ogni caso la parte storicamente più consolidata e prevalente del mercato, con un consumo complessivo poco più di 3 miliardi di litri ed un pro-capite di 51 litri, largamente inferiore alla media europea. Le cole sono il gusto più consumato con quasi il 60% del totale, seguite dalle aranciate e dalle lemon-lime e gassose al limone.. Anche in Italia sta crescendo l’interesse verso le sode senza zuccheri; questo segmento dovrebbe aver già raggiunto il 7% del totale volumi delle bibite gassate. Il settore delle bibite piatte è cresciuto grazie all’exploit del tè freddo (gli italiani sono tra i più forti consumatori europei, con un pro-capite di 11 litri/anno). L’italia esprime un buon consumo anche di sport drink (circa due litri pro-capite) mentre per gli Energy drink siamo ancora sotto la media europea, ma in forte crescita.

+INFO: SIMEI Via S. Vittore al Teatro n. 3 – 20123 Milano Tel. 0039/02/722228 Fax 0039/02/866226 press@simei.itwww.simei.it

Se volete ricevere con regolarità la segnalazione di tutte le nostre news sul settore del beverage, iscrivetevi gratuitamente alla nostra bevernews. –> ISCRIZIONE

LE ALTRE BEVERNEWS DELLA SEZIONE: —-> wine & spirits

LE ALTRE DOCUMENTI DELLA SEZIONE: —-> wine & spirits

No.3 London Dry Gin - nuova bottiglia disponibile da Marzo 2020 - esclusiva di Pallini

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter


Annuario Bevitalia Bevande Analcoliche Acquista

Scrivi un commento

13 − 1 =