Pinterest LinkedIn

© Riproduzione riservata

Dall’alleanza rispettosa di due famiglie, dal sogno di una donna lungimirante e dalla combinazione con un territorio unico, nasce il nuovo gioiello di Rottensteiner. Il nuovo vino della Linea Select: “Vigna Premstallerhof Select” che uscirà sul mercato il 1° di settembre.

Databank Database Case Vinicole Cantine Dati Excel xls csv tabella campi indirizzo email sito web

Hannes Rottensteiner è oggi il rappresentante della tradizione di famiglia, sostenuto dalla moglie Judith. È una tradizione che corre indietro di secoli, percorre e produce vini storici e adesso punta sulla qualità più ricercata: l’autenticità. “La DOC Santa Maddalena è un’espressione emblematica della cultura altoatesina, un orgoglio territoriale che in passato non è stato valorizzato a sufficienza. Il nostro obiettivo, con questa nuova release, è quello di confermare la Schiava come una realtà riconoscibile ma internazionale, aprendone quindi le porte a un pubblico più vasto e consapevole”.

Rottensteiner è una delle famiglie più tradizionali e rappresentative della propria terra: deve il suo nome al porfido, la pietra rossa (roter stein) tipica del bolzanino, la stessa che dona ai vini della cantina la caratteristica lunghezza sapida. Le prime tracce della produzione Rottensteiner si ritrovano addirittura nel 1530, ben lungi dall’attività economica e commerciale odierna; fu il nonno di Hannes, Hans, a tagliare il nastro della storia recente, avviando l’azienda nel 1956. Allo stesso ano risale anche l’inizio del meraviglioso rapporto con la famiglia Vogel, attiva nel settore dell’importazione, in un tempo in cui il vino sfuso era predominante e l’Alto Adige esportava quasi il 50% del vino italiano.

Judith e Hannes Rottensteiner

A inizio anni Sessanta c’è la firma su un ‘intuizione romantica: i Vogel acquistano un maso, uno degli appezzamenti tipici del Tirolo, in Santa Maddalena. Il Maso Premstaller, issato tra i 400 e i 550 metri d’altezza: in origine in pessime condizioni, il fazzoletto di terra (cinque ettari, quattro dei quali vinificabili) viene rivitalizzato e condotto verso nuovo fulgore, grazie all’ingresso in famiglia di Gertrud, sposa dell’erede dei Vogel e ancora oggi regina del proprio fondo: nel 2002 si trasferisce in vigna, che curerà e convertirà immediatamente al biodinamico, fino al decollo, per qualità ed eleganza dei vini prodotti, a partire dal 2009.

I valori di famiglia, tradizione ed esclusività si ritrovano quindi tutti nella linea Vigna Premstallerhof Select che uscirà sul mercato il 1° di settembre. ““Il mio sogno era produrre un Santa Maddalena di assoluta eccellenza dalle uve del Maso Premstaller” racconta Gertrud Vogel, “operando in completa armonia con la natura, attraverso iprincipi biodinamici e la massima diligenza in vigneto”. Come a coronare questo desiderio, largo e sapiente e l’uso di Schiava e Lagrein, le due varietà più importanti per la famiglia e per il territorio: il Santa Maddalena è di fatto la valorizzazione massima, blend perfetto di quanto il maso ha da offrire. Vigna Premstallerhof Select Santa Maddalena Classico è  un vino elegante e complesso, identitario e senza mezzi termini, che si afferma e si conferma al naso e al palato. Rotondo e amabilmente speziato, un sorso tipico e lineare.

Tenuta Rottensteiner

Sarà quindi il protagonista della linea in arrivo a settembre, presentata in anteprima al Mosto Selvatico di Milano e corredata di proposte già note targate Rottensteiner. Il Pinot Bianco Carnol, verde brillante e sognante con un importante naso di frutta bianca; il Sauvignon, più dorato, salato, solido, mescolanza equilibrata di fresco e cremoso. Il Pinot Grigio, la varietà di vino più coltivata in Alto Adige, morbido di lieviti al naso e piacevolmente minerale in bocca; il Lagrein Rosato, invitante agli occhi, sincero al sorso e dal massiccio valore storico (era di fatto l’unica variante immaginata, in origine, per questa uva). E ovviamente la Schiava Kristplonerhof, frutto del maso di nascita della mamma di Hannes, strepitosamente riconoscibile dai sentori di mandorla amara.

 

 

© Riproduzione riservata

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (0)

Banchedati excel csv contatti email aziende beverage e food

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter


Scrivi un commento

3 × uno =