Pinterest LinkedIn

79 Tre Bicchieri. Questo il bottino del Piemonte che fa scorta di premi con i rossi (in Piemonte il Rosso dell’Anno), a partire delle grandi declinazioni del nebbiolo, passando per i barbera, il dolcetto, ma che riserva belle sorprese anche sui bianchi che si stanno ritagliando un loro spazio.

Databank Database Case Vinicole Cantine Dati Excel xls csv tabella campi indirizzo email sito web

Che il Piemonte riesca a esprimere un livello qualitativo assoluto anche sul versante dei bianchi non è una novità e i tre autoctoni, Timorasso, Gavi (da uve cortese) ed Erbaluce si stanno ritagliando uno spazio meritato e preciso nell’articolato panorama nazionale, grazie a interpretazioni agili, vibranti, fresche e complesse allo stesso tempo. Poi ci sono i rossi, i grandi rossi piemontesi. Ottima la prestazione delle principali denominazioni dedicate al vitigno barbera, il Dolcetto che mantiene alto il vessillo dell’eccellenza con esempi molto varietali e originali. E poi c’è il nebbiolo, in tutte le sue accezioni e denominazioni: il Nord Piemonte, terra storica di vini profondi e longevi, vanta un compatto e variegato numero di premi, diversi e complementari tra loro e in grado di far comprendere l’essenza della viticoltura di questo angolo d’Italia; il Roero, dove i terreni sabbiosi regalano sfumature più tratteggiate e rarefatte. Arriviamo a destra del Tanaro, dove si trovano il Barbaresco e il Barolo che disegnano una mappa sensoriale ideale di un territorio unico e irripetibile. I molti premi per queste due super denominazioni rendono impossibile tracciare classifiche di merito assoluto, in quanto i premiati con i Tre Bicchieri rispondono a stili e terroir simili ma non sovrapponibili o diversi e non facilmente paragonabili. In sintesi, dunque, meravigliosi tratti distintivi che aggiungono a una regione così particolarmente dotata, un’unicità che la pone tra le aree enologiche più interessanti del pianeta. Rosso dell’Anno, quindi l’eccellenza dell’eccellenza, assegnato al Barolo Villero Riserva 2007 di Vietti. Un vino e un’azienda che rappresentano, in Italia e in tanti paesi del mondo, un punto di riferimento di qualità e prestigio per il made in Italy enologico.

  VINI PREMIATI IN PIEMONTE

Alta Langa Brut Zero Sboccatura Tardiva Cantina Maestra 2008 Enrico Serafino

Barbaresco Crichët Pajé 2005 I Paglieri – Roagna

Barbaresco Currà 2010 Sottimano

Barbaresco Gallina 2011 La Spinetta

Barbaresco Ovello Ris. 2009 Produttori del Barbaresco

Barbaresco Ovello V. Loreto 2011 Albino Rocca

Barbaresco Pora 2010 Ca’ del Baio

Barbaresco Rabajà 2011 Bruno Rocca

Barbaresco Rabajà 2011 Giuseppe Cortese

Barbaresco Rombone 2010 Florenzo Nada

Barbaresco S. Stunet 2011 Piero Busso

Barbaresco Serraboella 2010 F.lli Cigliuti

Barbera d’Alba Bric du Luv 2012 Ca’ Viola

Barbera d’Alba Vittoria 2011 Gianfranco Alessandria

Barbera d’Asti Bricco dell’Uccellone 2012 Braida

Barbera d’Asti Pomorosso 2011 Coppo

Barbera d’Asti Sup. Nizza 2011 Tenuta Olim Bauda

Barbera d’Asti Sup. Nizza Acsé 2011 Scrimaglio

Barbera d’Asti Sup. Nizza Le Nicchie 2011 La Gironda

Barbera d’Asti Sup. Nizza V. Dell’Angelo 2011 Cascina La Barbatella

Barbera d’Asti Sup. V. La Mandorla 2012 Luigi Spertino

Barbera del M.to Sup. Barabba 2010 Iuli

Barbera del M.to Sup. Bricco Battista 2011 Giulio Accornero e Figli

Barolo 2010 Bartolo Mascarello

Barolo 2010 Cascina Fontana

Barolo Arborina 2010 Mauro Veglio

Barolo Brea V. Ca’ Mia 2010 Brovia

Barolo Bricco delle Viole 2010 G. D. Vajra

Barolo Bricco Manzoni 2010 Silvio Grasso

Barolo Bricco Pernice 2009 Elvio Cogno

Barolo Broglio Ris. 2008 Schiavenza

Barolo Brunate 2010 Damilano

Barolo Bussia Romirasco 2010 Aldo Conterno

Barolo Bussia V. Mondoca Ris. 2008 Poderi e Cantine Oddero

Barolo Cannubi 2010 Marchesi di Barolo

Barolo Cannubi 2010 E. Pira & Figli – Chiara Boschis

Barolo Cannubi 2010 Poderi Luigi Einaudi

Barolo Cannubi Boschis 2010 Luciano Sandrone

Barolo Cerequio 2010 Michele Chiarlo

Barolo Francia 2010 Giacomo Conterno

Barolo Ginestra 2010 Paolo Conterno

Barolo Gramolere 2010 F.lli Alessandria

Barolo Lazzarito Ris. 2008 Ettore Germano

Barolo Le Rocche del Falletto Ris. 2008 Bruno Giacosa

Barolo Monprivato 2009 Giuseppe Mascarello e Figlio

Barolo Monvigliero 2009 Bel Colle

Barolo Monvigliero 2010 G. B. Burlotto

Barolo Ornato 2010 Pio Cesare

Barolo Resa 56 2010 Brandini

Barolo Rocche dell’Annunziata 2010 Renato Corino

Barolo Rocche dell’Annunziata Ris. 2008 Paolo Scavino

Barolo Serra 2010 Giovanni Rosso

Barolo V. Rionda Ris. 2008 Massolino

Barolo Villero Ris. 2007 Vietti

Boca 2010 Le Piane

Bramaterra 2010 Odilio Antoniotti

Bricco Maiolica Nebbiolo d’Alba Cumot 2011

Carema Et. Nera 2009 Ferrando

Colli Tortonesi Barbera Elisa 2011 La Colombera

Colli Tortonesi Timorasso Fausto 2012 Vigne Marina Coppi

Colli Tortonesi Timorasso Martin 2012 Franco M. Martinetti

Colli Tortonesi Timorasso Pitasso 2012 Claudio Mariotto

Costa del Vento 2012 Vigneti Massa

Dogliani Papà Celso 2013 Abbona

Dogliani Sup. San Bernardo 2011 Anna Maria Abbona

Dolcetto di Ovada Sup. Du Riva 2011 Luigi Tacchino

Erbaluce di Caluso La Rustìa 2013 Orsolani

Erbaluce di Caluso Le Chiusure 2013 Favaro

Fantino Barolo Sorì Ginestra 2010 Conterno

Gattinara Osso S. Grato 2010 Antoniolo

Gavi del Comune di Gavi Monterotondo 2012 Villa Sparina

Gavi del Comune di Gavi Bruno Broglia 2012 Vitivinicola Broglia

Ghemme 2010 Torraccia del Piantavigna

Langhe Larigi 2012 Elio Altare

Langhe Nebbiolo Sorì Tildin 2011 Gaja

Roero Gepin 2010 Stefanino Costa

Roero Giovanni Almondo Ris. 2011 Giovanni Almondo

Roero Mombeltramo Ris. 2010 Malvirà

Roero Printi Ris. 2010 Monchiero Carbone

fonte www.gamberorosso.it/articoli/item/1020610-anteprima-tre-bicchieri-2015-piemonte

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (0)

RPM Riva Pianeta Mixology - Spazio al Futuro della Mixology - Dal 21 al 24 Marzo 2022 Hospitality Riva del Garda

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter


Scrivi un commento

1 × 4 =