Pinterest LinkedIn

Il concorso Spumanti&Bollicine, giunto alla ottava edizione, rappresenta l’unico ed esclusivo palcoscenico riservato ai soli vini spumeggianti nazionali e vetrina per gli importatori e buyers di tutto il mondo. Infatti il Concorso Enologico, unico riconosciuto dal Ministero Politiche Agricole ed autorizzato a rilasciare gli attestati di merito e i bollini adesivi per le bottiglie premiate, evidenzia la migliore produzione, ma soprattutto esalta la grande ricchezza produttiva, la straordinaria varietà di vitigni, di tipologie, di etichette che il patrimonio spumantistico italiano sa esprimere da secoli.


Marchi ed etichette che sono da salvaguardare come espressione della ricchezza culturale e dello stile di vita italiano. Il Concorso è anche il testimone tecnico che al successo dei consumi mondiali corrisponde un successo di cultura e di qualità, un premio per le aziende che puntano sulla ricerca e sulla garanzia di un made in Italy originale e sicuro. L’incremento anche del valore di mercato nel mondo è un riconoscimento della qualità migliorata. Nel 2008 sono state 315 le etichette selezionate per la partecipazione (su circa 400), in rappresentanza di 18 regioni italiane, di 36 Province.

Il Concorso adotta il metodo di valutazione riconosciuto a livello mondiale che tenga conto dell’importanza della valutazione collettiva e anonima, rispetto a quella individuale e nominale delle pubblicazioni private e commerciali. Commissioni con 7 membri estratti a sorte con rappresentanti stranieri sono una forte garanzia, in aggiunta poi alla scelta “di tenere separati sempre più – dice Giampietro Comolli, patron del Forum Spumanti&Bollicine – i vini di territorio con Docg e Doc e le due metodologie di produzione per salvaguardare le diverse e reciproche caratteristiche sensoriali e organolettiche che sottolineano ampiamente le differenti origini. Il Forum punta a fornire una completa e corretta informazione al consumatore nazionale e straniero, non entra nel merito della tutela o della origine della produzione. Bisogna puntare a promuovere la conoscenza dei nostri Bubble’s Wine all’estero con un progetto di storia e cultura a tavola e nel gusto della vita solo italiano”.

Simei s.i.m.e.i Salone Internazionale Macchine per l'enologia e l'imbottigliamento 24-28 novembre 2009 fiera milano

I campioni pervenuti sono selezionati con il supporto di Assoenologi che costituisce le Commissioni, in collaborazione con ICE, Buonitalia e altre partnership. Saranno premiati solo i vini che superano gli 80/100 punti, in scala crescente dai Diploma di merito al Nastro di Bronzo, poi Nastro d’Argento e con il punteggio più alto il Nastro d’Oro, per ogni tipologia, massimo 12 vini premiati in totale. I vini Rosati, gli spumanti Rossi, i Millesimati e i Riserva sono iscritti in proprie tipologie. Per iscrizione: www.forumspumantiditalia.it/iscrizione_desc.asp?id=28#corpo. Due i “super premio”, uno al migliore vino metodo classico e un altro al metodo italiano (ex charmat), sono intitolati a Francesco Scacchi che nel 1622 descrisse, prima di altri, il metodo produttivo dei vini spumanti rifermentati in recipienti chiusi per sottolineare la lunga storia e le profonde valenze culturali di cui la spumantistica italiana può andare orgogliosa nel mondo. I vini vincitori saranno i portabandiera in tutti gli eventi nazionali ed esteri del Forum 2009.

+info: Forum Spumanti d’Italia – Villa dei Cedri – 31049 Valdobbiadene (Tv) tel. +39 0423 971999/972372 – fax +39 0423 975510 – www.forumspumantiditalia.it

Se volete ricevere con regolarità la segnalazione di tutte le nostre news sul settore del beverage, iscrivetevi gratuitamente alla nostra bevernews. –> ISCRIZIONE

LE ALTRE BEVERNEWS DELLA SEZIONE: —-> wine & spirits

LE ALTRE DOCUMENTI DELLA SEZIONE: —-> wine & spirits

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (0)

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter


Scrivi un commento

uno + sedici =

Per continuare disattiva l'AD Block

La pubblicità è fondamentale per il nostro sostentamento e ci permette di mantenere gratuiti i contenuti del nostro sito.
Se hai disattivato l'AD Block e vedi ancora questo messaggio ricarica la pagina