Pinterest LinkedIn

© Riproduzione riservata

Millè, il vino ormai diventato simbolo della Tenuta Villa Crespia in Franciacorta, ora è anche un sito web. Un passo ulteriore nella strategia di comunicazione per la bollicina franciacortina che prende il nome da «Millesimato» e che indica le migliori uve dell’annata.

 

Per la produzione vengono infatti scelte solo le migliori uve di Chardonnay che arrivano dalle proprie vigne coltivate in Franciacorta durante quella specifica annata. Attenzione in vigna e in cantina, ma il grande successo di questo prodotto è frutto anche di un lavoro ragionato di marketing che vede nel lancio del sito solo l’ultimo tassello con numeri importanti. Il portale www.millè.it recita infatti di 588.000 di bicchieri versati nei 355 eventi in 8 differenti nazioni.

Contatti email Aziende Beverage And Food Distribuzione Ingrosso Alimentari Banchedati CSV Excel

 

PACKACING E MILLENIALS

Non passa certo inosservato il Millè, il lavoro costruito rappresenta una bottiglia ricoperta da uno sleever in plastica color azzurro. Packaging color turchese che racconta la spensieratezza con cui nasce l’idea di questo vino che pur ha un’importante storia produttiva alle spalle. Il packaging di Millè insieme al suo nome vuole proporre il vino in una maniera semplice e fruibile a chiunque. Un Franciacorta Millesimato per tutti, che in particolare strizza l’occhio ai Millennials. Così sono chiamati la categoria di consumatori con età intorno ai 30-35 anni cresciuti nell’era della condivisione digitale, gente che ama bere bene e divertirsi in compagnia degli amici. Un pubblico sempre più studiato da chi analizza i consumi, l’idea Millè nasce infatti proprio dalla creazione di un prodotto fatto per la convivialità e consapevolezza che il vino deve far stare bene e divertire chi lo beve. Spensieratezza e gioia, l’ideale per un aperitivo tra amici, ma anche per chi sceglie un Franciacorta da stappare al tavolo a casa o in un ristorante per goderselo a tutto pasto. Millè è per chi vuole festeggiare una ricorrenza importante in famiglia o semplicemente per chi ha voglia di rilassarsi dopo un’intensa giornata di lavoro.

 

METODO FRANCIACORTA

Millè è anche a soprattutto un grande vino, prodotto con una tecnica del metodo classico rivisitata, ovvero la rifermentazione in bottiglia per creare bollicine ed eleganti. Chardonnay in purezza frutto di un assemblaggio di vini prodotti con uve coltivate in diversi ambienti della Franciacorta, per un modo nuovo di concepire il metodo Franciacorta. Prima di essere imbottigliato per dare il via alla seconda fermentazione alcolica, tipica di tutti i Franciacorta, Millè è affinato in acciaio per oltre 30 mesi mantenendo in costante agitazione il deposito fine ricco di lieviti. Il vino tranquillo in acciaio è protetto dall’ossidazione e più ricco in mannoproteine che lo stabilizzano dal punto di vista proteico e tartarico. Dopo questo lungo periodo di sosta sulla feccia fine, il vino viene imbottigliato con lo sciroppo di tiraggio. In bottiglia rifermenta per altri 30 mesi e più. L’affinamento in acciaio prima dell’imbottigliamento consente di godere di un millesimo potendone apprezzare la fresca e piacevole longevità. Ecco Millè: la somma delle due tecniche dove la percezione di freschezza viene ampliata e mantenuta costante nel tempo.

 

#VILLACRESPIAMILLE’

La Millè mania è già scattata, e con il sito dedicato è una febbre destinata a salire. In tantissimi si sono scatenati sul web a colpi di selfie e foto di gruppo, con un unico comune denominatore, l’azzurro Millè. Grazie anche a una serie di progetti dedicati, con palloncini, allestimenti, eventi, serate, accessori, vestiti, cover iphone, ghiaccioli, macaron e torte, ma protagonista anche la fotografia d’autore. Tutto ovviamente immortalato, tanta gente comune ma anche vip che si sono prestati a questa moda che sta lasciando il segno nel nuovo modo di comunicare un prodotto versatile. Millè nasce a Villa Crespia, la tenuta della famiglia Muratori in Franciacorta.

INFO
www.millè.it
www.arcipelagomuratori.it/villa-crespia/

© Riproduzione riservata

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (0)

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter


Scrivi un commento

1 × 3 =