0
Pinterest LinkedIn

© Riproduzione riservata

Oggi molti in Italia e non solo parlano di vino naturale. Ma tra i primi a farlo sono stati i “Vini di Vignaioli” di Fornovo di Taro. Un appuntamento sentito da tutto il movimento cosiddetto del “vino naturale”, che in questo paesino sulla Cisa tra Parma e La Spezia ha scritto pagine importanti di un fenomeno che da nicchia si sta trasformando in qualche cosa di più.

vini-di-vignaioli-logo-stilizzato

Merito di Christine Marzani, la signora del vino naturale, che anche quest’anno rinnova l’appuntamento di Vini di Vignaioli per la quindicesima volta. Un incontro di quei vignaioli italiani e francesi che lavorano con vitigni autoctoni e propongono un’interpretazione personale del loro terreno, permetterà a un vasto pubblico di scoprire ed approfondire la conoscenza di questa ricchezza. Sempre ampia la proposta di vini prodotti nel rispetto del vitigno e del terreno, per scoprire una viticoltura che punta all’autenticità e al naturale e apprezzare le qualità gustative, la digeribilità di questi vini. Capire la terra, la vigna ed il vignaiolo significa capire il vino nella sua più autentica dimensione. Ognuno dei vignaioli presenti a Fornovo Taro mette nel vino, oltre alla verità della terra, della vigna e alle competenze tradizionali, anche la propria personalità. Il vino è vera espressione di cultura ed è proprio questo che la manifestazione Vini di vignaioli vuol fare rivivere ai suoi visitatori. Chi ama il vino è tale solo se ha la possibilità ed i mezzi di scegliere, ed è questo lo scopo della manifestazione. Nel corso della settimana precedente Vini di Vignaioli, i locali più dichiaratamente “enocentrici” delle due rive del torrente Parma promuovono insieme una serie di incontri e degustazioni con alcuni dei produttori che partecipano alla manifestazione di Fornovo Taro.

Contatti email Aziende Beverage And Food Distribuzione Ingrosso Alimentari Banchedati CSV Excel

PROGRAMMA VINI DI VIGNAIOLI 2016 Fornovo di Taro

VENERDI 28 OTTOBRE- Bardi – Auditorium San Francesco – Ore 21.00
“Il mare colore del vino”
I Vignaioli Davide Bentivegna, Nino Baracco, Aldo Viola presenteranno i loro vini accompagnati dal Progetto musicale e culturale “Viaggio a Sud” di Annamaria Salvatore (Daniele Mariotti alla chitarra, Manuela Almonte alla fisarmonica ed Emanuele Sgarbi alle percussioni)

SABATO 29 OTTOBRE- Teatro Lenz – Via Pasubio 3/E – dalle ore 11.00 alle 20.00
Emilia Sur Lì
Un mondo di bollicine naturali a Parma. Vini naturali rifermentati in bottiglia dall’Emilia e non solo.
Dalle ore 11.00 alle 13.00: Un confronto sulle pratiche e i risultati in vigna e cantina di questa via ancora poco conosciuta e talvolta vittima di pregiudizio.
L’impatto sul terreno, lo sviluppo della pianta, la frutta che se ne ottiene, il differente approccio e lavoro in cantina e le peculiarità dei vini ottenuti. Il profondo rispetto della terra.
Ne parleremo con: Francesco Iacono-Stefano Pescarmona-Massimiliano Croci-Gianluca Bergianti-Michele Lorenzetti- Pierluigi Gorgoni.

DOMENICA 30 OTTOBRE- Fornovo di Taro – Vini di Vignaioli – ore 12.00
Presentazione del libro: Guida al vino critico 2017 – Storie di vignaioli artigiani in Italia

Guida-al-vino-critico
Guida al vino critico è un viaggio nell’Italia del vino autentico e di territorio: questa annata – 2017 – racconta le storie di 101 vignaioli artigiani, nella prossima edizione altri vignaioli, con un archivio sempre più ricco e completo. Questa guida è una bussola per orientarsi nel mondo del vino contadino, artigiano e critico, che qualcuno oggi definisce vino “naturale”. I principi e le prassi dei vignaioli che raccontiamo si ispirano alle proposte di Luigi Veronelli che a questo movimento dedicò i suoi ultimi anni. 101 vignaioli che meritano di essere conosciuti – magari “camminando” le loro vigne – perché hanno una storia da raccontare: i loro vini sono testimonianza di passione, umanità, rispetto per la terra, rifiuto di ogni omologazione. Il loro non è solo un “vino buono”: è un vino “irripetibile” perché ci dà emozione e ci fa pensare; ma è anche un bene culturale, uno strumento di convivialità, un’espressione del territorio. Un prodotto senza etichette che a volte diventa politico, ribelle, solidale.

Fornovo di Taro – Vini di Vignaioli – ore 15.30
Jonathan Nossiter presenterà il libro “Insurrezione culturale” di Jonathan Nossiter e Olivier Beuvelet (Derive Approdi 2016), accompagnandolo con la proiezione del suo documentario “Desistenza a Milano – un incontro teologico del trecento tra Corrado Dottori, Stefano Bellotti, Stefano Borsa e gli agronomi dell’Università di Milano” (durata: 25 minuti).

LUNEDI 31 OTTOBRE
Fornovo di Taro – Vini di Vignaioli – ore 9.00
Tavola rotonda: “Conoscenza dei suoli attraverso l’approccio delle piante bio-indicatrici. – Viticolture alternative”. Gérard Ducerf, botanico impegnato in campo, formatore e autore (titolare di Promonature), ci farà scoprire ciò che le piante rivelano della vita, delle qualità o dei deficit del suolo, e le possibili interazioni tra di esse e la vite. La relazione in lingua francese sarà tradotta in simultanea da Samuel Cogliati (Possibilia Editore), che sarà anche il moderatore e l’interprete del dibattito che seguirà.
Fornovo di Taro – Vini di Vignaioli – ore 11.50
La dottoressa Rita Vignani (Responsabile settore agronomia della Sèrge-genomics e ricercatrice presso il Dipartimento di Scienze della Vita Polo Scientifico San Miniato – SIENA) presenterà il suo progetto WDF (WINE DNA FINGERPRINTING):

ELENCO VIGNAIOLI PARTECIPANTI: al seguente link l’indirizzo dei vignaioli partecipanti.
www.vinidivignaioli.com/it-it/vignaioli

INFO
www.vinidivignaioli.com/it-it/

© Riproduzione riservata

caffepagato.com - Il tuo bar a portata di App - Ancora non sei affiliato?

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter


Scrivi un commento

tredici + 16 =