0
Pinterest LinkedIn

© Riproduzione riservata

Il 13 giugno come noto si festeggia il World Gin Day 2020. Una festa in tutto il mondo per celebrare il Gin, un fenomeno globale che continua a conquistare nuovi consumatori e fidelizza i vecchi affezionati. Un successo in parte solo rallentato dall’emergenza Covid-19, anche perché durante la chiusura forzata del ockdown tra i signature più in voga tra le mura domestiche, in cima alla classifica c’era sicuramente un bel Gin Tonic da preparare, facile ma al tempo stesso in grado di dare soddisfazioni. Una Gin che ha fatto tredici parafrasando la tanto cara amata schedina, una scommessa vinta da tripla 1X2, anche perché qualunque giocata si faccia sembra davvero andare sempre bene. Abbiamo voluto raccogliere in una carrellata proprio tredici etichette, tra grandi classici a base di London Dry Gin, qualche chicca scovata in giro per il mondo e alcune novità tutte italiane da scoprire e da gustare. Buon Word Gin Day a tutti e Gin Gin!!!

No.3 London Dry Gin

I fornitori reali possono testimoniare che bere gin fa bene, basta vedere la Regina Elisabetta ancora a cavallo alla bellezza dei suoi 94 anni. La chiave di questa longevità potrebbe essere nel N°3 London Dry Gin, un Gin che nell’elaborazione della sua ricetta ha visto l’apporto dei migliori barman del mondo tra cui il nostro Alessandro Palazzi e del Dr. David Clutton, unico al mondo a possedere un Dottorato di Ricerca sul Gin. Un prodotto realizzato da parte della Berry Bros. & Rudd per fissare un nuovo standard qualitativo nel mondo del Gin. Creato da un sapiente bilanciamento di 6 botaniche lasciate in infusione per oltre 16 ore e distillate per 7 ore, senza l’aggiunta di aromi artificiali. Un bilanciamento unico di tre gusti (ginepro agrumi e spezie) adatto ad ogni occasione.

 

Bulldog Gin

Un nome tipicamente britannico, ma Bulldog Gin ha un’anima globale e un cuore stelle e strisce. Dal lancio negli USA dal 2007 ad oggi continua a crescere, con una distribuzione in oltre 100 paesi del mondo, una crescita costante da quando è entrato nel 2017 nella galassia Campari. Creato nel 2007 dall’imprenditore ed ex investment banker Anshuman Vohra, con una miscela unica di dodici ingredienti botanici provenienti da otto paesi, è distillato quattro volte in alambicchi di rame tradizionale nella distilleria di gin più importante del mondo, situata in Inghilterra. Un Gin ultra-morbido con profondità e sottigliezza in grado di sfidare le convenzioni e incarnare alla perfezione l’estetica nuova e audace del bevitore moderno, uno spirit bianco premium che equilibra perfettamente modernità e tradizione. Parola d’ordine versatilità, struttura morbida e bilanciata, con una base di agrumi, combinata con strati multipli di sapori dona a Bulldog una distinta freschezza floreale e grande resa in miscelazione.

 

Cambridge Dry Gin

Cambridge Distillery era una volta uno dei più piccoli produttori ufficiali di gin del Regno Unito ora è diventata un‘azienda pluripremiata e riconosciuta a livello internazionale, nominata tre volte consecutive come la distilleria più innovativa al mondo. In una zona semi-rurale, creano Gin usando botaniche fresche e disponibili localmente, distillando ogni elemento individualmente, sono in grado di raggiungere livelli di qualità precedentemente irraggiungibili. Ginepro, foglie di ribes nero, verbena di limone, semi di angelica, petali di rosa, petali di violetta, basilico e rosmarino, Cambridge Dry Gin è l’espressione delle quattro stagioni, con note intense aromatiche ed erbacee accompagnano una piacevole sensazione di freschezza.

 

Gin Principe De Los Apostoles

Apostoles, il principe del Gin arriva dalla fine del mondo, da quella terra argentina che si caratterizza da un profilo tropicale e indigeno. Il Gin Principe de Los Apostoles si distingue per la sua genuinità e che incorpora botanici argentini come yerba mate, pompelmo rosa, menta piperita ed eucalipto. Distillato in lotti da 200 litri in un alambicco tedesco di rame, Apostoles è prodotto in maniera totalmente artigianale. Le botaniche vengono macerate separatamente in una soluzione di alcol di grano. Le foglie fresche di yerba Mate, l’eucalipto e il pompelmo rosa subiscono una macerazione di 24 ore. Lo stesso vale per il ginepro e il coriandolo. La menta piperita è macerata per 2 ore. Solo a questo punto tutte le infusioni vengono unite per procedere così alla distillazione. Da provare per sognare terre lontane.

 

Argintum 925

Quest’estate se siete dalle parti dell’Argentario sulla sponda toscana del Tirreno, non fatevi sfuggire l’assaggio del nuovissimo Argintum 925. Il primo Gin dell’Argentario, nato dall’esperienza di Simone Alocci, titolare del più celebre cocktail bar della penisola maremmana, lo “Sparkling American Bar” di Porto Santo Stefano, unico locale grossetano inserito nella prestigiosa guida Bar Gambero Rosso e dal giornalista Federico Bellanca, autorevole firma di punta di Beverfood.com. Un Gin territoriale che racchiude in bottiglia le botaniche tipiche dell’Argentario come rosmarino, mirto, salvia, oltre alla nota agrumata del limone. Un Maritime Gin orgogliosamente toscano per vivere l’estate tutto l’anno, ogni bottiglia infatti viene etichettata e prodotta manualmente all’interno della regione.

 

Bombay Bramble

Un matrimonio di infusione tra il classico Bombay Dry Gin distillato al vapore che si sposa con un infuso 100% di frutta naturale. Un procedimento che permette di ottenere un colore rosso brillante e un sapore del tutto naturale senza l’aggiunta di zuccheri o coloranti artificiali. Il nuovo Gin firmato Bombay Sapphire grazie al suo tasting genuino è caratterizzato da un colore rossocremisi, si ispira nuove forme di creatività con serving colorati e dal sapore estivo. L’infusione di frutta è la nota distintiva di questo prodotto, l’elemento che garantisce un gusto perfettamente bilanciato e piacevole al palato. Grande creatività e contaminazione, il principio che vive alla base della creatività e del nuovo Bombay Bramble, fonte di ispirazione per sperimentare nuovi cocktail. Un flavored Gin ideale per realizzare una versione moderna di Bramble, gin cocktail evergreen dal quale prende il nome, una chicca da provare questa estate.

 

Aqva di Gin

Una collection ispirata al mondo dei profumi e alla piramide olfattiva usata per percepire le sensazioni che ogni fragranza suscita; abbiamo applicato lo stesso concetto per creare il gusto inedito delle fragranze distillate di AQVA DI GIN: Agrumata, Speziata e Floreale. Una aromaticità spiccata dove spiccano molte botaniche tra cui il Ginepro rosso, Bergamotto, Mandarino, Arancia Amara, Limone Sfusato di Amalfi, Foglie e Fiori di Agrumi, Fiori di Sambuco, Lavanda, Boccioli di Rosa, Fiordaliso, Galanga, Pepe Rosa, Cardamomo e Fava Tonka. Molto indicate in miscelazione, permettono di dare nuove caratterizzazioni allo stesso drink e diverse esperienze olfattive, prodotto da BESPOKE DISTILLERY che eredita oltre 100 anni di esperienza, partendo da una profonda conoscenza del mercato.

 

Pink Grapefruit & Pomelo Gin Chase Distillery

Chase Distillery è una distilleria a conduzione familiare, ospitata nella fattoria di William Chase, nel cuore della campagna Herefordshire. Genuinità dei suoi prodotti è data dagli ingredienti e dai metodi artigianali utilizzati per la loro coltivazione, con un processo di distillazione molto tradizionale, e permette un controllo totale della qualità dei prodotti, imbottigliati ed etichettati a mano in distilleria. Come materia prima viene usata la Patata Lady Rosetta e Lady Claire coltivate nella proprietà Chase. Il Pink Grapefruit & Pomelo Gin è ottenuto dalla distillazione in alambicco in rame del GB Gin con infuso di scorza di pompelmo rosa e pomelo. Fantastico color rosa cipria si combinano con delicati sentori di ginepro e zest di lime, con note acide di pompelmo e ginepro, con una decisa persistenza e sentori di pompelmo rosa.

 

Don Gino

Sui social il suo nomignolo è Donvino85, ecco perché per questo Gin prima è arrivato il nome, ovvero Don Gino, poi il prodotto. A crearlo Vincenzo Donatiello, uno dei sommelier più quotati d’Italia che si è riappassionato al mondo dei distillati e del Gin tanto da farne uno. Don Gino è un distillato di grano tenero italiano certificato biologico e kosher con una superba selezione di botaniche, davvero tante dal ginepro arrivando alla nepitella e in mezzo un mondo vegetale. Un sogno realizzare il suo Gin, grazie alla distilleria Cillario e Marazzi che è riuscita a interpretare il gusto orientato all’eleganza e all’aromaticità, per il Pinot Noir dei Gin. Per trovarlo basta andare al tristellato Piazza Duomo di Alba o nelle migliori enoteche.

 

Jodhpur Spicy

Vi piace un Gin classico ma al tempo stesso speziato? Jodhpur Spicy è il prodotto che fa per voi, realizzato allo stesso modo del classico Jodhpur London dry Gin, con l’utilizzo di 13 botaniche, di cui 4 provenienti dall’India. Zenzero, semi di ajowan, cumino e cardamomo nero e 4 distillazioni, l’ultima con l’aggiunta di un macerato di agrumi nel distillatore. L’aggiunta di Peperoncino rosso, pepe nero, pepe bianco, peperoncino verde e cumino, gli danno quel tocco unico ed estremamente piccante, caldo e speziato, da provare.

 

Ramsbury Gin

Direttamente dalle Tenute Ramsbury, adagiata sulle lussureggianti colline del Wiltshire, tra Londra e Cardif, Ramsbury è “Single Estate Gin”, ovvero tutti i processi di coltivazione, raccolta, fermentazione e distillazione avvengono nella tenuta. Il fiume Kennet fornisce l’acqua che viene usata in distilleria nello stesso tempo per la crescita delle piante e per gli animali della fattoria. Il grano della pregiata varietà Horatio viene impiegato nella produzione dell’alcol e in etichetta viene indicato in quale campo è cresciuto, quando è stato seminato e quando è stato raccolto. 9 componenti botaniche: ginepro, mela cotogna, coriandolo, angelica, radice di Iris, liquirizia, limone, arancia e cannella. Tutte distillate insieme con alambicco tradizionale per Gin in rame da 140 litri (small batch). Al naso sentori erbacei e fruttati della mela cotogna, in bocca gusto i sentori fruttati lasciano spazio a un deciso ginepro, con finale rinfrescante, speziato e con un leggero retrogusto dolce.

 

Muma Gin

Altra novità targata Puglia con Muma, un Gin che si definisce autentico con la libertà e la voglia di esplorare e di muoversi. Un viaggio tra le bellezze, i profumi e i sapori della Puglia alla scoperta del saper vivere italiano. La bottiglia a forma di ottagono si ispira a Castel del Monte, patrimonio Unesco e simbolo non solo di una regione ma di un intero territorio. Un distillato dallo spirito mediterraneo, per andare oltre la purezza del mare con botaniche utilizzate come cannella, ireos, agrumi e camomilla. Al gusto le note decise e delicate si fondono in un mix inedito per coinvolgere tutti i sensi in un viaggio senza meta.

 

Koval Gin

Avete mai provato un Gin biologico e kosher? Eccovi serviti, Koval Gin prodotto in piccoli batch e fermentato presso la distilleria interamente da grano biologico. Un distillato con particolare attenzione al taglio di teste e code, per mantenere l’identità fragrante della materia prima. Note di ginepro e fiori selvatici al naso, mentre il gusto è secco, pulito e contornato da agrumi e pepe bianco con un fantastico corpo rotondo e floreale. Texture unica, fresca e vibrante.

© Riproduzione riservata

Beltè - più buono non ce n'è - Tè con infuso di frutta in acqua minerale naturale

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter

Scrivi un commento

8 + 3 =